Campi di impegno e formazione per ragazzi adulti e gruppi

E!State Liberi!

E!State Liberi! - Campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati è un progetto finalizzato alla valorizzazione e alla promozione del riutilizzo sociale dei beni confiscati e sequestrati alle mafie, nonché alla formazione dei partecipanti sui temi dell'antimafia sociale e alla conoscenza dei territori coinvolti, attraverso specifici momenti di impegno concreto anche di prossimità e in collaborazione con gli attori sociali della rete di Libera. Se da un lato E!State Liberi! si delinea come un progetto di fondamentale importanza per le realtà che gestiscono beni confiscati e sequestrati, poiché si riesce a indirizzare nei confronti di queste realtà un importante contributo in termini partecipativi e promozionali, dall'altro lato i veri protagonisti sono i tanti giovani e adulti, che ogni estate decidono volontariamente di dedicare una parte delle proprie vacanze ad accompagnare il quotidiano impegno di cooperative sociali ed associazioni nelle reti territoriali dell'antimafia sociale.

Nelle tante località coinvolte il progetto impatta ogni anno positivamente sui territori coinvolti, portando presenza e partecipazione attiva in contesti in cui si promuove un cambiamento culturale.

Tutte le esperienze, sia quelle residenziali che non residenziali, sono organizzate nel rispetto della vigente normativa Covid-19.


L'edizione 2022 di E!State Liberi!, campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati alle mafie è online!

L'estate di Libera ritorna anche quest’anno mettendo a disposizione oltre 3.000 posti in tutta Italia, da nord a sud, isole comprese. Saranno 15 le regioni ad ospitare le circa 200 esperienze che, da giugno a ottobre, permetteranno a tanti giovani di partire e dedicare parte della loro estate all’impegno civile e all’antimafia sociale.

Un viaggio che non si è mai fermato, nemmeno nei due anni di emergenza sanitaria. Un'esperienza che ha rappresentato per tanti giovani un'ancora di socialità costruendo nuove forme di impegno proprio a sostegno di tutti coloro che hanno visto le loro vite travolte dalla crisi sanitaria, economica e sociale. Un impegno in cui i beni confiscati hanno saputo ancora una volta essere spazi aperti, inclusivi e al servizio della comunità.

E!State Liberi! accoglierà anche quest'anno partecipanti dai 14 anni in su: studenti e studentesse, gruppi organizzati quali scout, associazioni e parrocchie; non mancheranno i campi dedicati alle famiglie e i campi internazionali rivolti ai partecipanti provenienti dall’estero. Un’offerta ampia che si prefigge l’obiettivo di costruire una rete con maglie sempre più forti, fatta di persone e di relazioni, perché un cammino comune per un Paese più giusto e libero dalle mafie ha bisogno di tutte e tutti noi.

Tipologie dei campi

Diverse le tipologie dei campi: per singoli maggiorenni, per gruppi, per minorenni, per famiglie, i campi tematici e i campi dedicati ad aziende, scuole e università.

In particolare negli ultimi anni sono state consolidate le esperienze dei campi tematici, in cui i momenti di formazione e le azioni concrete sono dedicate ad ambiti di intervento specifici dell'associazione. 

Libera continua ad investire sull'attivazione dei più giovani con esperienze dedicate ai e alle partecipanti dai 14 ai 17 anni. Sempre nell'ambito minorile è stato confermato l'impegno dell'associazione nel coinvolgimento sui campi E!State Liberi! dei ragazzi “messi alla prova”. Queste esperienze costituiscono per tanti ragazzi un arricchimento del proprio percorso di riscatto dagli errori commessi e di emancipazione dai propri contesti socio/culturali di provenienza.

Anche nei confronti delle aziende sono state dedicate specifiche esperienze sui campi, dedicate ai lavoratori o ai figli dei lavoratori di realtà aziendali con cui Libera collabora, favorendo e rinsaldando la collaborazione tra l'associazione e le realtà coinvolte.   

Sono numerose le esperienze in cui i partecipanti, al primo contatto con Libera, di ritorno dai campi cominciano ad impegnarsi quotidianamente nell'associazione, nel proprio territorio di provenienza. 

Libera ha sottoscritto con tutte le realtà sociali che hanno ospitato i campi E!State Liberi! Una “Carta dei Valori e degli Impegni”: un protocollo di impegni reciproci per migliorare il funzionamento e garantire sempre più l’efficacia del progetto.

E!State Liberi! - Campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati alle mafie

Telefono: 06.69770342-45-47 | Mobile: 3453314241

Email: info@estateliberi.it

 


Con il sostegno di

                                                                                                                              

“Le attività sono finanziate dalla Regione Toscana nell’ambito di GiovaniSì, il progetto regionale per l’autonomia dei giovani”

 

Cerca un campo
Parola chiave
Periodo dal
Periodo al
Tipologia partecipanti
Tipologia partecipanti (selezione multipla)
Tipologia campo
Regione
Regione (selezione multipla)
Filtra campi tematici
Mostra nella lista solo campi prenotabili

Campi per E!State Liberi! Risultati: 96

Approfondimento
Bilancio sociale E!State Liberi! 2021
Estate Liberi // Bilancio Sociale

Bilancio sociale E!State Liberi! 2021

Un'esperienza educativa e relazionale, fatta di incontri, approfondimenti, azioni rigenerative concrete e memoria viva in cui sperimentare il valore della cittadinanza attiva

Approfondimento
Regala un'Estate Libera!
News // Estate Liberi

Regala un'Estate Libera!

Una campagna di raccolta fondi per offrire la partecipazione ad un'esperienza di impegno e di crescita come quella di un campo E!State Liberi!

Diario del campo

Caro futuro partecipante, questa è un'esperienza "ai confini della realtà". Ma la realtà è questa, qui e ora. Possiamo ignorarla, far finta di non vedere, ma c'è e il nostro DOVERE è quello di agire, non servono miracoli, non servono supereroi, serve gente normale che fa il suo lavoro con impegno, determinazione ed onestà. Con poco, ma tutti insieme, possiamo fare di questo mondo, di questo paese, di questo territorio un posto migliore.

Rodolfo, 51 anni - Campo di Sessa Aurunca

Messaggio del 20 agosto 2022

Sin da quando ero piccola ho sentito parlare di mafia e criminalità organizzata ma mai prima d'ora ero riuscita a percepire le dimensioni di questa organizzazione, a comprenderne la vera essenza, a darne una definizione.
Le discussioni in famiglia e tra gli amici, gli approfondimenti a scuola e in televisione, i libri che ho letto non sono mai stati abbastanza per me: avevo bisogno di toccare con mano, di camminare nei luoghi che sono stati il teatro di tante scelleratezze, di ascoltare le testimonianze dalle stesse voci di chi, quelle disgrazie, le ha vissute sulla propria pelle.
Grazie al campo di impegno e formazione E!State Liberi! Sono riuscita a soddisfare la mia curiosità… ma ho anche vissuto un'esperienza che è andata oltre le mie aspettative.
Ho sentito il racconto emozionato del piccolo Giuseppe di Matteo, e le parole di quel racconto rimbombavano tra le mura del luogo che è stata la sua ultima prigione.
Un ringraziamento va a LIBERA e alla mia Università, senza le quali non avrei avuto la possibilità di vivere questa esperienza unica. Un Grazie di cuore a Francesco che con pazienza ha saputo guidarci passo dopo passo.

Cristina, Campo di San Giuseppe Jato

Messaggio del 15 luglio 2018

Partite e vi assicuro che non ve ne pentirete!
Sono partita da sola, carica di curiosità ed entusiasta di vivere un'esperienza nuova e significativa, divertente e stimolante. Durante le intense e indimenticabili settimane di campo ho conosciuto realtà, associazioni ma soprattutto belle persone, volontari, testimoni e giovani sensibili, appassionati e con una grande voglia e capacità di fare squadra e rete per raggiungere importanti traguardi nella lotta alla mafia e alle ingiustizie. Quanti volti, quante testimonianze di vita, quanto lavoro concreto, quante storie, quante esperienze e quante emozioni abbiamo vissuto insieme! Quando si condividono valori e pensieri, bastano pochi giorni per creare magicamente un affiatamento e delle relazioni incredibili, capaci di resistere nel tempo. Alla fine di ogni campo sono tornata a casa accompagnata dal mal di testa e dal mal d'anima, con il cuore carico di ricordi e di sorrisi e la mente attiva e desiderosa di conoscere e approfondire, anche nella mia terra, gli spunti e le provocazioni ricevuti al campo. In me sono maturate nuove consapevolezze ed idee, e soprattutto la voglia di impegnarmi concretamente e di sporcarmi le mani nel mio territorio. Partite e vi assicuro che non ve ne pentirete!

Caterina, 23 anni - campo di Crotone

Messaggio del 28 agosto 2019

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche