Campi di impegno e formazione per ragazzi adulti e gruppi

E!State Liberi!

 

E!State Liberi! - Campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati è un progetto finalizzato alla valorizzazione e alla promozione del riutilizzo sociale dei beni confiscati e sequestrati alle mafie, nonché alla formazione dei/delle partecipanti sui temi dell'antimafia sociale.

L'edizione 2024 è ONLINE!

Scorri la pagina per visualizzare le proposte

Ritorna l'estate di LIBERA mettendo a disposizione oltre 4.000 posti in tutta Italia, da nord a sud, isole comprese. Saranno 16 le regioni ad ospitare le circa 200 esperienze che, da giugno a ottobre, permetteranno a tanti/e giovani di partire e dedicare parte della loro estate all’impegno civile e all’antimafia sociale.

Tipologie dei campi

Diverse le tipologie dei campi: singoli (maggiorenni e minorenni) , gruppi organizzati (scout, associazioni, parrocchie, scuole, etc.), famiglie; ma anche i campi tematici, in cui i momenti di formazione e le azioni concrete sono rivolte ad ambiti di intervento specifici, e i campi dedicati ad una partecipazione internazionale.

Il progetto continua ad investire sull'attivazione dei/delle più giovani dai 14 ai 17 anni. Sempre nell'ambito minorile è stato confermato l'impegno dell'associazione nel coinvolgimento sui campi E!State Liberi! dei ragazzi e delle ragazze in “Map” (messa alla prova). Queste esperienze costituiscono un arricchimento del proprio percorso di riscatto e di emancipazione dai contesti socio/culturali di provenienza.

Un’offerta a parte è stata pensata per aziende, scuole e università.

Nei riguardi delle aziende, Libera ha scelto di ampliare la proposta con dei campi specifici, favorendo e rinsaldando la collaborazione tra l'associazione e le realtà aziendali particolarmente sensibili.

Per le scuole la possibilità di partecipare a un campo si moltiplica e dura tutto l’anno scolastico. non un semplice viaggio di istruzione, ma un’occasione per impegnarsi concretamente e conoscere i territori coinvolti da nuovi punti di vista.

Con tutte le realtà sociali che ospitano i campi E!State Liberi!, Libera ha sottoscritto una “Carta dei Valori e degli Impegni”: un protocollo di impegno reciproco  per migliorare il funzionamento e l’efficacia del progetto.

 

Regala un'Estate LIBERA!

Sostieni la partecipazione di ragazze e ragazzi provenienti da situazioni di disagio socioeconomico o dai percorsi della giustizia minorile ai campi estivi di LIBERA.

 

E!State Liberi! - Campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati alle mafie

  • Telefono: 06.69770345-42-47
  • Email: estateliberi@libera.it

 

 ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Con il sostegno di

Cerca un campo
Parola chiave
Periodo dal
Periodo al
Tipologia partecipanti
Tipologia partecipanti (selezione multipla)
Tipologia campo
Regione
Regione (selezione multipla)
Filtra campi tematici
Mostra nella lista solo campi prenotabili

Campi per E!State Liberi! Risultati: 68

Approfondimento
Regala un'Estate Libera!
News // Estate Liberi

Regala un'Estate Libera!

Una campagna di raccolta fondi per offrire la partecipazione ad un'esperienza di impegno e di crescita come quella di un campo E!State Liberi!

approfondimento
play
E!state Liberi!: il racconto
Beni Confiscati // Estate Liberi

E!state Liberi!: il racconto

Migliaia di giovani scelgono ogni estate di fare un'esperienza di impegno e di formazione sui terreni e i beni confiscati alle mafie ed ora gestiti dalle cooperative sociali e dalle associazioni.

progetto
E!State Liberi! per le scuole
Estate Liberi // Scuole

E!State Liberi! per le scuole

Scopri la proposta dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alle mafie dedicata alle scuole, per studenti e studentesse a partire dai 14 anni e in tutti i periodi dell'anno scolastico.

Diario del campo

Caro futuro partecipante, questa è un'esperienza "ai confini della realtà". Ma la realtà è questa, qui e ora. Possiamo ignorarla, far finta di non vedere, ma c'è e il nostro DOVERE è quello di agire, non servono miracoli, non servono supereroi, serve gente normale che fa il suo lavoro con impegno, determinazione ed onestà. Con poco, ma tutti insieme, possiamo fare di questo mondo, di questo paese, di questo territorio un posto migliore.

Rodolfo, 51 anni - Campo di Sessa Aurunca

Messaggio del 20 agosto 2022

Caro futuro partecipante,
ti auguro anche solo la metà delle emozioni che questo campo mi ha regalato. Questa esperienza non si può raccontare con una cartolina ma in realtà nemmeno con una lettera. Le persone le devi conoscere, le testimonianze le devi ascoltare direttamente dalla bocca di chi le racconta, i silenzi vanno vissuti. Bisogna sporcarsi le mani con i gusci di nocciola e farsi venire il mal di testa a forza di selezionare ceci per poter capire la soddisfazione di finire il lavoro a metà giornata. Vi posso solo dire: ascoltate, vivete, ricordate.

Dalila, 22 anni - Campo di Teano

Messaggio del 15 agosto 2022

Sin da quando ero piccola ho sentito parlare di mafia e criminalità organizzata ma mai prima d'ora ero riuscita a percepire le dimensioni di questa organizzazione, a comprenderne la vera essenza, a darne una definizione.
Le discussioni in famiglia e tra gli amici, gli approfondimenti a scuola e in televisione, i libri che ho letto non sono mai stati abbastanza per me: avevo bisogno di toccare con mano, di camminare nei luoghi che sono stati il teatro di tante scelleratezze, di ascoltare le testimonianze dalle stesse voci di chi, quelle disgrazie, le ha vissute sulla propria pelle.
Grazie al campo di impegno e formazione E!State Liberi! Sono riuscita a soddisfare la mia curiosità… ma ho anche vissuto un'esperienza che è andata oltre le mie aspettative.
Ho sentito il racconto emozionato del piccolo Giuseppe di Matteo, e le parole di quel racconto rimbombavano tra le mura del luogo che è stata la sua ultima prigione.
Un ringraziamento va a LIBERA e alla mia Università, senza le quali non avrei avuto la possibilità di vivere questa esperienza unica. Un Grazie di cuore a Francesco che con pazienza ha saputo guidarci passo dopo passo.

Cristina, Campo di San Giuseppe Jato

Messaggio del 15 luglio 2018

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche