Formazione

Abitare i Margini

Appuntamento di formazione annuale per far acquisire nuove competenze e conoscenze che consentano di promuovere la cultura delle regole e della convivenza sociale. Un percorso formativo in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca rivolto agli insegnanti di ogni ordine e grado e agli educatori impegnati nella costruzione di percorsi di cittadinanza responsabile con studenti e giovani. Nel corso degli anni, con cadenza annuale, sono stati realizzati in diverse città seminari di formazione residenziali che hanno coinvolto complessivamente oltre un migliaio tra docenti, educatori e animatori sociali. I seminari, pensati in una prima fase come momenti di approfondimento sui fenomeni mafiosi nelle loro complesse articolazioni e di aggiornamento sugli strumenti educativi, si sono progressivamente arricchiti, arrivando a porre al centro dello scambio tra coloro che vivono quotidianamente la dimensione dell'educare una riflessione sui dispositivi pedagogici.

Insegnanti ed educatori protagonisti

Un lavoro che partendo dall'analisi dell'educazione mafiosa dei modelli culturali assimilabili a questa, ha reso protagonisti insegnanti ed educatori in momenti di confronto sui nodi educativi da affrontare per una pedagogia antimafiosa e per l'elaborazione di pratiche di cittadinanza responsabile e partecipata con i giovani, nelle scuole e nelle nostre città. Il percorso di ascolto e confronto pluriennale svolto in seno ad Abitare i margini e alle molte altre iniziative di formazione territoriali, ha prodotto una grande ricchezza di stimoli e ha aperto nuove questioni, grazie all'incontro con persone che ogni giorno si trovano a chiedersi come, attraverso l'insegnamento, aiutare a dare una prospettiva di vita migliore ai giovani.

Comunità di intenti

Per mettere a frutto questo grande patrimonio e compiere al contempo un salto di qualità, Libera, in collaborazione con il Gruppo Abele e il Centro Iniziativa Democratica Insegnanti, ha avviato un percorso per la creazione di una comunità di intenti, animata dai tanti docenti e dirigenti che hanno seguito il percorso di questi anni e aperto a nuovi contributi, che attraverso un ripensamento delle pratiche educative restituisca alla scuola la sua funzione di promozione sociale. L'idea è quella di immaginare una scuola che torni ad essere luogo di crescita umana e civile, ponendo all'attenzione dell'opinione pubblica e della politica tale istanza di cambiamento, con l'ambizione di ripensare la scuola per ripensare la società e i suoi processi.

Prossimo appuntamento
Approfondimento
Abitare la Scuola
Scuole

Abitare la Scuola

La presente pubblicazione, è stata curata dal settore formazione con l'intento di raccontare il percorso nazionale di formazione per docenti Abitare i margini.

Tesseramento
E' tempo di libertà
Aderisci a Libera

E' tempo di libertà

Abbiamo bisogno di città libere: libere dalle mafie, dalla corruzione, da ogni forma di illegalità, ma anche libere dalla rassegnazione, dalla delega, dalla passività e dall'indifferenza che ci impoverisce tutti. Diventa nostro compagno di viaggio.
Il futuro costruiamolo insieme.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche