Campo per minorenni a Salzano - Venezia

  • Luogo: Salzano (VE) - Veneto
  • A chi è rivolto: dai 14 ai 17 anni
  • Quota di partecipazione: 90,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 12
  • Tipologia alloggio: NON E' PREVISTA RESIDENZIALITA'
  • Tipologia campo: Non Residenziale
  • Periodo: dal 4 luglio 2022 al 9 luglio 2022
  • Posti esauriti

Resistenze di ieri e di oggi

Tutte le esperienze, sia quelle residenziali che non residenziali, sono organizzate nel rispetto della vigente normativa Covid-19.

 

L’esperienza si svolgerà presso l’oasi Lycaena di Salzano (ve). Si tratta di una ex cava di argilla, frutto di escavazioni avvenute nel secolo scorso, poi venduta alla provincia di Venezia e attualmente di proprietà della città metropolitana di Venezia. Tale area oggi è rinaturalizzata. Sono circa 60 ettari, composti da specchi d’acqua profondi e vasche interrate colonizzate da vegetazione igrofila. È gestita da NAPEA associazioni per il presidio e l’educazione ambientale, esse sono: Legambiente Riviera del Brenta, Legambiente del Miranese, Laguna Photografica, Vas Venezia, WWF Venezia e territorio. L’esperienza sarà portata avanti dal Presidio Libera “Domenico Gabriele” del miranese e dal Coordinamento Libera Venezia città metropolitana ,in collaborazione con Legambiente del Miranese. Il circolo Legambiente del miranese è una realtà radicata da anni nel nostro territorio con cui abbiamo consolidata la condivisione di obiettivi e progetti riguardanti la riqualifica di beni comuni e i valori di equità sociale e ambientale. Gli elementi caratterizzanti di questa esperienza sono il contatto con la natura da cui partire per riflettere sull’ambiente come bene comune di cui prendersi cura, attraverso il quale prendersi cura anche degli esseri umani e dei loro diritti. Il filo conduttore del campo di quest’anno sarà la parola Resistenza. Resistenza come impegno, come testimonianza, come fronte comune per il  cambiamento, tra passate e presenti esperienze.

 

ATTIVITA' PREVISTA

Gli obiettivi dell’esperienza proposta uniscono alcuni di quelli che riteniamo i principi fondanti del nostro impegno con le peculiarità delle associazioni che con noi condividono il percorso. Proporremo una formazione che parte dalla conoscenza dell’area che ci ospita, e prosegue mantenendo centrale il tema dell’ambiente, dell’attivismo ambientale e dei diritti legati alla giustizia ambientale e sociale; daremo spazio all’argomento del commercio equo e solidale e all’economia circolare. Dedicheremo un momento di riflessione sulla Memoria e uno sui beni confiscati presenti nel territorio. Prevediamo incontri di formazione frontali con relatori e associazioni,momenti laboratoriali e di partecipazione attiva da parte dei campisti. Si prevede per il sabato mattina un momento di riflessione e restituzione dell’esperienza della settimana

 

Attività manuali previste

Le attività manuali proposte prevedono la manutenzione dell’oasi e delle sue strutture; inoltre ci attiveremo per sistemare eventuali materiali a disposizione di altre associazioni del territorio. Costruiremo un segno, come già fatto lo scorso anno, della nostra presenza nell’oasi.

 

Informazioni utii

Come arrivare

In treno: Linea Venezia-Trento, Venezia-Bassano, Venezia-Castelfranco.

In bus: fermate Salzano, Linea 20 Mestre-Martellago, fermarsi a Martellago prendere circolare Linea HE

In auto: Via Leonardo da Vinci 59 Salzano https://goo.gl/maps/Lg6fePwjT2beFJ137

 

Ospitalitànon è prevista la residenzialità 

Alimentazione: L'alimentazione prevista durante il campo può essere predisposta per celiaci,allergie, vegetariani e vegani. I pasti saranno forniti da un servizio di catering

Materiali obbligatori da portare:  Mascherina, borraccia, guanti da lavoro, scarpe comode.

Materiali consigliati:  stivali di gomma, crema solare, spray antizanzara.

 

STORIA DELLA REALTA’ OSPITANTE

L’oasi Lycaena nasce sul terreno delle ex Cave Cavasin. La provincia di Venezia ha acquistato l’area nel 2004 dalla Binvest s.r.l., una porzione è stata trasferita al demanio regionale per permettere interventi di riqualificazione ambientale del fiume Marzenego. La restante parte è rimasta alla provincia di Venezia, la quale ha promosso un progetto di Rete Ecologica provinciale allo scopo di proporre un modello di ecosistema e di paesaggio extraurbano.

NAPEA associazioni per il presidio e l’educazione ambientale gestisce, tramite bando della città metropolitana, attualmente l’oasi, proponendo attività didattica per le scuole, escursioni per la cittadinanza, la zona è aperta ai cittadini per attività ludiche e all’aria aperta.

I beni confiscati a Salzano sono abitazioni e un terreno agricolo. Si tratta di confische fatte ad esponenti collegati alla mafia del Brenta. Attualmente due abitazioni sono in uso alloggio ai carabinieri e alla guardia di finanza, una è data in gestione alla cooperativa Villaggio Globale che la adopera per emergenze abitative. 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche