Campo per maggiorenni a Varese

  • Luogo: Varese (VA) - Lombardia
  • A chi è rivolto: dai 18 ai 28 anni
  • Quota di partecipazione: 160,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 16
  • Tipologia alloggio: Posto letto
  • Tipologia campo: Residenziale
  • Periodo: dal 1 agosto 2022 al 7 agosto 2022
  • Posti esauriti

La Giustizia Libera dalle mafie

Tutte le esperienze, sia quelle residenziali che non residenziali, sono organizzate nel rispetto della vigente normativa Covid-19.

 

Varese è una località situata a ridosso delle Alpi, caratterizzata dalla vista delle imponenti montagne e dai paesaggi che scorciano i 7 laghi della provincia. Città che, citando Vittorio Sereni, illustre voce varesina “asciuga al sole le sue contraddizioni”; Varese è infatti caratterizzata da una presenza mafiosa pervasiva, testimoniata dai numerosi beni confiscati alla criminalità organizzata presenti sul territorio. L’esperienza porterà i partecipanti a conoscere da vicino i fenomeni di criminalità, corruzione e ingiustizia sociale che caratterizzano il territorio, allo stesso tempo conosceremo e incontreremo coloro che hanno deciso di dedicare la propria vita a contrastare emarginazione e disuguaglianze nel nome della giustizia sociale e dell’inclusività. 

 

I partecipanti saranno ospitati in uno dei quartieri più vivi e significativi della città; molto vicino al centro e alle due stazioni, ospiti dell’Oratorio di Biumo Inferiore, parrocchia fra le più attive della realtà varesina in termini di solidarietà e di aggregazione sociale. Le attività pratico manuali saranno svolte in collaborazione con due realtà associative del territorio :

  • Il Centro diurno Il Viandante, che si occupa di sostegno ai senza fissa dimora e che nei prossimi mesi prenderà in gestione un bene confiscato con  un progetto di housing sociale e prima accoglienza;
  • l’Associazione La Casa del giocattolo solidale, impegnata in azioni di contrasto alla povertà educativa, che dal 2021 gestisce un bene confiscato alle mafie con un progetto dedicato ai minori che vivono situazioni di disagio e povertà economica.

I partecipanti conosceranno da vicino il lavoro giornaliero di queste realtà, collaborando concretamente alle attività e avranno modo di confrontarsi con gli operatori che quotidianamente si impegnano in percorsi di giustizia sociale e riduzione delle disuguaglianze.

 

ATTIVITÀ PREVISTE

Partendo dai principi fondamentali della nostra Carta Costituzionale, il campo tratterà in modo particolare il tema della giustizia sociale, il contrasto alle povertà e disuguaglianze con momenti frontali, laboratoriali e di incontro e confronto con le realtà territoriali tra cui Officina Casona, cooperativa sociale che gestisce un bene confiscato e che si occupa di inclusione e inserimento lavorativo con il progetto ParalleloLab. 

I temi che verranno trattati durante la settimana sono: la storia di Libera, la memoria delle vittime innocenti delle mafie con l'incontro con un familiare, i beni confiscati alle mafie, il fenomeno mafioso e le mafie al nord.

Attività manuali previste

Supporto pratico- manuale alle attività de “Il viandante” e de “la casa del giocattolo”. Inoltre i partecipanti si prenderanno cura con lavori di pulizia, sistemazione e piccola manutenzione dei beni confiscati gestiti dalle due realtà.

Laboratorio pratico/creativo presso Officina Casona.

 

INFORMAZIONI UTILI

Come arrivare:

In treno: Stazione dello Stato - Piazzale Trento Varese ( 600 mt dall’alloggio) - Stazione Trenord – (500 mt dall’alloggio)

In aereo: Aereporto Milano Malpensa, poi treno Malpensa Aeroporto T1- Varese con Trenord.

In autobus: Stazione Autobus a 500 mt dall’alloggio.

Ospitalità: l'alloggio sarà in una struttura al chiuso in camere modulabili da 4 a 8 posti letto. Il campo non è adeguato ad ospitare persone portratrici di handicap.

Alimentazione:  E’ possibile venire incontro ad esigenze alimentari specifiche se preventivamente segnalate.  La cucina sarà gestita dai partecipanti al campo con la supervisione del responsabile del campo. I pasti saranno cucinati e serviti nella struttura ospitante dotata di una cucina professionale 

Materiali da portare: Medicinali per uso personale, prodotti per igiene personale, lenzuola letto singolo e federa, scarpe e abbigliamento comodo da lavoro, ciabatte, accappatoio e asciugamano, antizanzare, borraccia, penna e quaderno, k-way, guanti da lavoro, torcia.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche