Campo per singoli a Polistena - Centro Padre Pino Puglisi

  • Luogo: Polistena (RC) - Calabria
  • A chi è rivolto: dai 18 anni in su
  • Quota di partecipazione: 160,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: letto
  • Tipologia campo: Residenziale
  • Periodo: dal 19 luglio 2021 al 25 luglio 2021
  • Posti esauriti

Virtute e canoscenza... per riveder le stelle. Cultura e Partecipazione per ripartire.

AVVISO - Tampone in ingresso: per partecipare al campo è necessario sottoporsi a tampone antigenico (rapido) nelle 48h che precedono l'inizio del campo e presentare la certificazione di esito negativo all'arrivo. La mancata presentazione non permetterà l'ingresso e la partecipazione alle attività.

Polistena è una cittadina della Piana di Gioia Tauro. Il territorio è stato da sempre un luogo di contraddizioni e contrapposizioni: da un lato il potere totalizzante delle mafie e dall'altro la bellezza di un pezzo di società civile capace di impegnarsi per costruire spazi di partecipazione sociale e civile; Polistena ha ospitato la Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie nel 2007. Il Centro Puglisi è gestito dalla Parrocchia Santa Marina Vergine, ente impegnato in attività di impegno cristiano e sociale, di promozione della cultura della vita e di impegno antimafia. L'esperienza verrà realizzata con il supporto dell'Associazione “Il Samaritano”, ente con una storia trentennale che si è caratterizzata per il suo lavoro a difesa dei poveri e degli ultimi. 

Elementi caratterizzanti sono una grande consapevolezza maturata negli anni e il grande supporto di volontari che hanno animato percorsi di emancipazione e di riscatto nel territorio.

 

Attività previste

Il percorso di formazione e informazione sul fenomeno della 'ndrangheta si sviluppa nel corso della settimana di campo attraverso l'alternarsi di voci capaci di raccontare la storia di questo nostro territorio a partire dalle proprie esperienze personali. I volontari incontreranno il referente del coordinamento di Libera, familiari di vittime innocenti, testimoni di giustizia e i rappresentanti delle cooperative che operano sui terreni confiscati alla 'ndrangheta. Le attività formative si svolgeranno prevalentemente in parte della mattinata e nella fascia oraria preserale e serale. A supporto del percorso di formazione saranno organizzate attività laboratoriali e cineforum al fine di stimolare riflessioni e canalizzare gli spunti delle testimonianze ascoltate.

 

Le attività manuali di cura dei beni confiscati consisteranno in:

Le azioni manuali previste saranno utili a valorizzare il bene confiscato. I volontari saranno impegnati in attività di animazione di strada con minori provenienti da contesti fragili e in attività di catalogazione e sistemazione della biblioteca in via di realizzazione presso il Centro Puglisi. I partecipanti saranno impegnati parte della mattinata nell'attività di riqualificazione del bene confiscato e parte del pomeriggio nel lavoro di strada. L'esperienza del campo includerà anche uscite sul territorio e visite turistiche nel fine settimana.

 

Informazioni utili

come arrivare

in treno:  Stazione di fermata Gioia Tauro (RC). A pochi passi si trova la stazione delle Ferrovie della Calabria che, con un servizio sostitutivo di pullman, offre il collegamento da Gioia Tauro a Polistena. http://www.ferroviedellacalabria.it/fdc/ 

in bus: Gioia Tauro è collegata con Polistena anche attraverso un servizio di pullman della ditta Lirosi Autoservizi www.lirosiautoservizi.com

In aereo: Aeroporto di Reggio Calabria. Dallo scalo aeroportuale ci si può recare alla Stazione Centrale delle Ferrovie dello Stato in autobus o taxi, e da lì scegliere se viaggiare in pullman con Lirosi Autoservizi fino a Polistena o in treno verso Gioia Tauro.

Aeroporto di Lamezia Terme, dallo scalo aeroportuale ci si può recare in navetta o in taxi alla Stazione Centrale delle Ferrovie dello Stato, e da lì prendere il treno verso Gioia Tauro.

ospitalità: si dorme in camere con posto letto

alimentazione: l'alimentazione è prevista anche per celiaci, vegetariani o altre esigenze alimentari e di salute.

materiali obbligatori da portare: Biancheria, asciugamani, mascherine, abbigliamento comodo

materiali consigliati da portare: guanti da lavoro

 

Storia del bene confiscato

Il palazzo Versace, 5 piani per 600 mq a piano, è stato per anni simbolo del potere criminale e mafioso. La sua grandezza voleva simboleggiare lo strapotere e il controllo sulla comunità cittadina. Un bar luogo di spaccio e violenze, una sala ricevimenti teatro dei banchetti di nozze dei rampolli delle famiglie mafiose. Sequestrato nel 1998 e confiscato definitivamente nel 2008. Assegnato alla Parrocchia Santa Marina Vergine, oggi il Centro Polifunzionale Puglisi è una cattedrale dei diritti, da luogo di morte a luogo di vita, di partecipazione attiva e cittadinanza democratica. E' sede di un centro di aggregazione giovanile che accoglie minori che vivono contesti di marginalità con attività di sostegno scolastico e laboratori; è sede del terzo poliambulatorio fisso in Italia di Emergency che offre cure gratuite agli indigenti; è sede di un ostello della gioventù. E' uno spazio riqualificato e rigenerato che si affaccia su piazza Peppe Valarioti, vittima innocente della 'ndrangheta.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche