Campo per singoli a Cupramontana

  • Luogo: Cupramontana (AN) - Marche
  • A chi è rivolto: dai 18 anni in su
  • Quota di partecipazione: 90,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 12
  • Tipologia alloggio: tenda singola da portare / posto letto
  • Tipologia campo: Residenziale
  • Periodo: dal 29 agosto 2021 al 2 settembre 2021
  • Posti esauriti

Orto Sociale Podere Tufi

AVVISO - Tampone in ingresso: per partecipare al campo è necessario sottoporsi a tampone antigenico (rapido) nelle 48h che precedono l'inizio del campo e presentare la certificazione di esito negativo all'arrivo. La mancata presentazione non permetterà l'ingresso e la partecipazione alle attività.

 

Cupramontana si trova nella parte interna della provincia di Ancona (Marche) a 500 metri sul livello del mare. Il Campo “Orto Sociale” si sviluppa su due nuclei: l’Abbazia Beato Angelo e il Podere Tufi. L'abbazia è una struttura medievale di notevole pregio presso cui si svolgeranno i pasti e le attività formative ed in generale rappresenta la base del campo. Al suo interno ci sono i servizi igienici e le docce che verranno sanificati quotidianamente dagli organizzatori del campo, mentre nel terreno adiacente i campisti pianteranno le loro tende singole. Il Podere Tufi è il bene confiscato presso cui si svolgeranno le attività manuali di cura del terreno agricolo. Quest'ultimo sorge su un terreno ad uso agricolo di complessivi 2,8 ettari posto nel versante sud-ovest del paese che guarda al Monte San Vicino.
Circa venti anni fa il terreno venne sequestrato e quindi confiscato ad un esponente della banda della Magliana. Per diversi anni adibito a coltivazioni da parte di privati, nel 2009 il Comune, dopo aver reperito i fondi necessari, sottoscrisse una convenzione con la Cooperativa Sociale Vivicare, con sede a Jesi, ed in accordo con il Dipartimento di Salute Mentale competente venne deciso di costituire una comunità residenziale per utenti con disagio psicologico. Per la riabilitazione degli utenti sono previste anche delle attività di agricoltura sociale gestite dalla “Pane e Tulipani Società Cooperativa Sociale” con sede legale a Jesi, che è stata costituita nel 2012 all’interno di questo progetto.

 

ATTIVITÀ PREVISTE

Il percorso formativo si svolgerà nei 4 pomeriggi e lavorerà sulle principali tematiche portate avanti da Libera. Sarà a cura dei volontari di Libera del territorio con l’ausilio di diversi materiali audio-visivi (film) e con il coinvolgimento di ospiti portatori di esperienze significative nel campo della lotta per i diritti e la legalità. Ci sarà una piccola biblioteca tematica a disposizione dei campisti per l'intera durata del campo.

Attività manuali previste

Attività di coltivazione e cura, come piantumazione e diserbo dell'orto sociale con metodo biologico. Le attività verranno svolte la mattina dal lunedì al mercoledì, osservando le vigenti norme di sicurezza anche in fatto di Covid-19.

 

INFORMAZIONI UTILI

Come arrivare:

In treno: Ancona o Jesi: previo contatto con i referenti del campo, i partecipanti verranno prelevati alla stazione e accompagnati all’alloggio

In aereo: Aereoporto di Falconara (Ancona) - previo contatto con i referenti del campo, i partecipanti verranno prelevati e accompagnati all’alloggio

In auto: Dall’autostrada A14: uscire ad Ancona nord, da lì prendere la superstrada SS76 per Jesi-Fabriano-Roma ed uscire a Cupramontana-
Monteroberto (uscita 15). In prossimità della prima rotatoria prendere per Cupramontana, a cui si arriva dopo una strada in salita di circa 12 km. Arrivati al limitare del paese, dopo 500 metri circa dal cimitero, al bivio tenere la sinistra per via Mazzini, al primo incrocio, allo stop, svoltare di nuovo a sinistra in viale della Libertà seguendo le indicazioni per l'abbazia del Beato Angelo. L'abbazia si trova a circa 1,5 km, sul lato sinistro. Dall’Umbria/Roma: dopo Fabriano si continua sulla superstrada SS76 per Jesi-Ancona uscita 15 Cupramontana-Monteroberto e poi come sopra.

 

Ospitalità: Si dorme in tende singole da portare, ma offriamo comunque in alternativa i letti all'interno dell'abbazia che ospita il campo (in caso di maltempo o per richieste specifiche). 

Alimentazione: E' possibile prevedere pasti per persone celiache/vegetariane o per altre esigenze specifiche previa comunicazione. I pasti saranno organizzati

Materiali obbligatori da portare: Tenda, sacco a pelo, asciugamani e prodotti per igiene personale, guanti e abiti da lavoro, scarpe chiuse, mascherine chirurgiche o FFP2

Materiali consigliati da portare: Crema solare, repellente per insetti, cappello

 

STORIA DEI BENI CONFISCATI

Questa vicenda inizia circa venti anni fa. Allora la Magistratura procedette alla confisca di un bene immobile che era stato acquistato da un componente della banda della Magliana tramite un intermediario locale. Si trattava di un lotto agricolo sul quale era presente una vecchia casa colonica abbandonata con circa 3 ettari di terreno collinare adiacente. Un paesaggio splendido nelle colline esposte al sole a sud-ovest di Cupramontana, il paese del vino.
Il terreno era poi stato concesso in affitto dal Comune per qualche anno ad un agricoltore locale che lo aveva adibito alla coltivazione di grano fino al 2010, mentre l’abitazione era rimasta inutilizzata. Nel 2009 il Comune di Cupramontana ha ottenuto un finanziamento da un fondo ministeriale per coprire il 50% dei costi dell’abbattimento dell’edificio incompiuto e la costruzione di un altro da adibire ad attività di elevato valore sociale. Il progetto venne predisposto in accordo con la Cooperativa jesina Vivicare Onlus che si occupa di servizi socio-sanitari ed infermieristici, che ha fornito l’altra metà dei fondi necessari. In accordo con il Dipartimento di salute mentale di Jesi, competente per territorio, si è proceduto a costituire una comunità residenziale per utenti con disabilità psichiche in fase di riabilitazione; la Comunità Podere Tufi è gestita dalla cooperativa Vivicare ed ha iniziato ad operare nell’ultimo trimestre del 2013. In sinergia con le attività della Comunità Podere Tufi si è deciso di costituire una cooperativa sociale di tipo B - costituita a fine gennaio 2012 – che svolge un ruolo di supporto per soggetti svantaggiati sia residenti nella Comunità che, eventualmente, appartenenti al territorio, tramite l’inserimento in attività lavorative in ambito agricolo nel terreno attiguo alla comunità..

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche