Campo per minorenni e maggiorenni a Vigevano

  • Luogo: Vigevano (PV) - Lombardia
  • A chi è rivolto: dai 16 ai 25 anni
  • Quota di partecipazione: 30,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: NON E' PREVISTO L'ALLOGGIO
  • Periodo: dal 31 agosto 2020 al 5 settembre 2020

Noi, Insieme!

Vigevano è una cittadina  in posizione strategica, quasi equidistante da Milano (35 km), Novara e Pavia; è una città bellissima e assolutamente da scoprire. Sorge circondata dai boschi del Parco Naturale della Valle del Ticino. Al visitatore offre un’accoglienza di una città ideale del rinascimento grazie alla sua bellissima e famosa Piazza Ducale che il maestro Arturo Toscanini definì “una sinfonia musicale su quattro lati” per l’armonia architettonica che essa esprime. A Vigevano spetta il merito, grazie al vicequestore dell’epoca Giorgio Pedone, di aver scoperto una base logistica della ‘ndrangheta in Lombardia nel 1984, avviando le indagini riguardanti il clan Valle. Proprio Vigevano è stata la prima città in Lombardia in cui si è attuata la legge Rognoni-La Torre sulla confisca dei beni ai soggetti condannati per reati di stampo mafioso. Durante la settimana di campo i partecipanti avranno modo di approfondire le vicende criminali che hanno interessato la città e di conoscere e collaborare con le realtà territoriali che hanno restituito nuova vita ai beni confiscati del territorio. A  Vigevano operano un gran numero di associazioni diverse tra loro che in questo difficile momento storico si sono spese ancor di più in azioni di prossimità concreta con le fasce più deboli. Avremo modo di incontrarle e ragionare insieme sulle conseguenze sociali che la pandemia ha provocato e sulla necessità oggi ancor più forte di essere uniti con l'obiettivo di ripartire tutti, nessuno escluso, nella legalità e nella giustizia sociale.  

Il campo è organizzato da Libera, Anpi, Articolo 3, Auser, Caritas, Cgil, Comitato Soci Coop, Il Focolare, La Barriera, Legambiente, Oltremare.

 

ATTIVITÀ PREVISTE

Le attività formative previste durante la settimana di campo saranno occasione di confronto e approfondimento di tematiche sociali urgenti legate al difficile momento storico che stiamo vivendo e lo faremo attraverso il racconto delle realtà territoriali impegnate in prima linea nella gestione dell'emergenza in favore delle fasce più fragili e deboli della città. Approfondiremo il fenomeno della criminalità ambientale e delle ecomafie e la presenza della criminalità organizzata sul territorio. Dedicheremo attenzione particolare alla cura dei beni pubblici come forma di antimafia sociale.  Ragioneremo sull'importanza del riutilizzo sociale dei beni confiscati anche e soprattutto come opportunità per una ripartenza concreta, espressione di legalità e giustizia sociale. La Costituzione, i diritti ed il mondo del lavoro saranno temi cardine della nostra esperienza settimanale. Attraverso l'esperienza  di alcune realtà conosceremo anche il mondo della Cooperazione nell'ambito di progetti di solidarietà e di cittadinanza attiva.

 

Attività manuali

  • Attività di alfabetizzazione digitale
  • creazione di un murales nel bene confiscato Casa Josef
  • lavori di pulizia e supporto attività  bene confiscato il Focolare
  • Laboratori 
  • Caccia al tesoro civica – percorso sui Luoghi della Memoria 

 

INFORMAZIONI UTILI

Come arrivare:

In Treno: Stazione di Vigevano

Ospitalità: non è previsto l'alloggio. Il campo non è attrezzato per ospitare persone con handicap. 

Orari: le attività si svolgeranno dalle ore 9.00 alle 18.00

Alimentazione: Il pranzo è a carico dei partecipanti. E' prevista la merenda pomeridiana a carico dei gestori del campo ed il pranzo di sabato 5 settembre.

Materiali obbligatori da portare: guanti, mascherine (D.P.I.), occhiali da sole, farmaci ad uso personale, scarpe comode da lavoro, abbigliamento comodo, cappellino, borraccia, penna e taccuino

Materiali consigliati: crema solare

Storia del bene confiscato

1. il bene, meglio conosciuto come bar “Giada”, confiscato alla famiglia di 'ndrangheta dei Valle, è stato assegnato dal 1997 al 2002 al Servizio Francescano che ne ricavo' un dormitorio di prima accoglienza. In seguito assegnato ad un gruppo di associazioni che svilupparono un progetto di accoglienza con percorsi di reinserimento sociale e lavorativo, per cittadini italiani e stranieri, con una permanenza possibile massima fino a sei mesi. Oggi è gestito da “Caritas Diocesana” che ha aperto  “Casa Josef” , luogo di accoglienza notturna per un periodo massimo di un mese, per cittadini  italiani o stranieri con regolare titolo di soggiorno. 
2. Il bene, confiscato al boss Salvatore di Marco nel 2004, è stato assegnato nel 2014 all'associazione il Focolare Onlus , organizzazione di solidalietà familiare che ha voluto fortemente questo immobile per poter realizzare significativi progetti, cosi da restituire un  patrimonio all'intera comunità attraverso l'erogazione di servizi alla comunità (raccolta e distribuzione di generi alimentari, centro polifunzionale per ragazzi dai 10 ai 14 anni, housing sociale).

 

 

Richiesta di partecipazione

Richiesta di partecipazione

CAMPI PER SINGOLI: sei un partecipante singolo e hai scelto di partecipare ad un campo di E!State Liberi? Compila il modulo di prenotazione selezionando la voce "Singolo" nel campo dedicato alla Tipologia del partecipante, e compila tutti i campi richiesti. Ti ricordiamo che i singoli partecipanti NON possono iscriversi ai campi dedicati a gruppi, mentre possono partecipare ai campi tematici per singoli.  

CAMPI PER GRUPPI: sei il referente di un gruppo organizzato (classe, gruppo scout, gruppo parrocchiale, presidio di Libera, etc..) e avete deciso con il vostro gruppo partecipare ad un campo di E!State Liberi? Compila il modulo di prenotazione selezionando la voce "referente gruppo" e procedi inserendo le informazioni riguardanti il tuo gruppo: ti chiederemo di indicarci il numero di partecipanti, la tipologia del gruppo, l'età media ed altre informazioni. Il referente avrà il compito di gestire la procedura di iscrizione del gruppo e sarà il punto di contatto con lo staff di E!State Liberi! per tutte le informazioni. 

CAMPI PER MINORENNI: sei un partecipante singolo ma non hai ancora compiuto 18 anni? puoi partecipare ai campi di E!State Liberi! dedicati ai ragazzi con età compresa tra i 14 e i 17 anni. Il modulo può essere compilato dal partecipante, o eventualmente dal genitore o altra figura responsabile, che seguirà poi la procedura di iscrizione. 

CAMPI TEMATICI: si differenziano dai campi classici per i temi trattati e approfonditi nel corso delle formazioni, o per la particolare tipologia di attività svolta durante il campo, fortemente collegate al tema trattato nel campo. I campi tematici possono essere per singoli partecipanti o per gruppi organizzati. Per procedere alle prenotazioni si seguiranno le indicazioni per singoli o per gruppi. 

CAMPI PER FAMIGLIE: questa particolare tipologia di campi è dedicata alla partecipazione delle famiglie ai campi di E!State Liberi! ed è pertanto aperta alla partecipazione di persone di tutte le età, compresi gli under 14. Le modalità di iscrizione sono le medesime di quelle per gruppi. La persona che compila il modulo sarà dunque il "referente" del gruppo, quindi il  punto di contatto con lo staff di E!State Liberi! per tutte le informazioni   

(*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

Dati del genitore o tutore legale

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche
Ho letto l'impegno delle parti e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche
Presto il consenso per il trattamento dei miei dati per la profilazione
Desidero ricevere la Newsletter di Libera, Associazione, Nomi, Numeri contro le mafie

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche