Campo per singoli a Scafati - Progetto Don Peppe Diana

  • Luogo: Scafati (SA) - Campania
  • A chi è rivolto: dai 18 anni in su
  • Quota di partecipazione: 120,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 10
  • Tipologia alloggio: posto letto
  • Periodo: dal 13 luglio 2020 al 17 luglio 2020

Questa è la mia casa

Scafati, comune di circa 60.000 abitanti nell’Agro Nocerino Sarnese, è storicamente interessato dal fenomeno camorristico. Il Comune ha subito due scioglimenti per infiltrazione mafiose. 
Il campo sarà gestito dai volontari della associazione Emmaus Onlus in collaborazione con i volontari del del Presidio di Libera a Scafati “Nicola Nappo”  
Il tema del campo, che racconta dell’esperienza della “casa”, vuole mettere in relazione la memoria delle vittime innocenti e l’impegno contro le mafie con la vita quotidiana delle volontarie e dei volontari che ogni giorno offrono la loro opera nella realtà ospitante.

 

Attività previste

I partecipanti al campo vivranno l’esperienza della “Casa di Francesco” un luogo in cui chi non ha una casa trovo un pasto caldo, un posto in cui dormire e lavarsi. L’impegno dell’Associazione Emmaus si è ampliato prendendo in gestione un appartamento confiscato per portare avanti il progetto “Don Peppe Diana”, creando un luogo in cui ospitare papà che versano in situazioni economiche difficili in seguito a separazione. I campisti avranno modo di confrontarsi con le volontarie e volontari dell’associazione. 
È previsto un approfondimento sul tema dei beni confiscati a cura del Coordinamento di Libera a Salerno. I campisti avranno modo di confrontarsi con la storia di Nicola Nappo, giovane di 23 anni ucciso dalla camorra nel 2009, e di conoscere la sua famiglia. I laboratori artistici, svolti con la collaborazione di associazioni e artisti della città, accompagneranno i partecipanti a trasformare in segno la memoria delle vittime innocenti delle mafie, realizzando un’opera da lasciare sul territorio. 
La città di Scafati è “Croce al valor Militare e Medaglia d'Oro alla Resistenza”. Con la sezione cittadina dell’ANPI i campisti potranno visitare i luoghi della Resistenza. 

attività manuali previste

- Un’intera giornata sarà dedicata alla cura del Fondo Agricolo Nicola Nappo con attività specifiche che verranno concordate con i gestori del bene.

- Varie attività artistiche che sono in fase di definizione.

- Cura e manutenzione del bene confiscato Progetto “Don Peppe Diana”

- Pulizie dei locali utilizzati.

 

Informazioni utili

Come arrivare

In treno: Stazione Fs e Circumvesuviana di Scafati o Pompei

Ospitalità: si alloggia in posti letto in una camerata unica, garantendo il distanziamento tra le singole postazioni. La struttura è servita da 4 bagni e 6 docce. 

Orari: le attività inizieranno ogni giorno alle ore 9.00 circa. 

Alimentazione: L’alimentazione è pensata anche per vegani e vegetariani. La cucina è gestita dai responsabili del campoi.Pranzo completo in sede e/o pranzo a sacco in caso di spostamenti.

Materiali obbligatori da portare: D.P.I. (mascherine), borraccia, Indumenti per il lavoro sul fondo agricolo Nicola Nappo (una giornata)

 

Storia del bene confiscato

La comunità parrocchiale di San Francesco di Paola, con l’associazione Emmaus Onlus, è impegnata nell’esperienza degli ultimi dieci anni al fianco delle persone in difficoltà, un’esperienza che si è intensificata con la “La Casa di Francesco”, una struttura di prima accoglienza dove poter avere a disposizione un pasto caldo, un posto per dormire, docce e vestiti, ascolto e cure necessarie. 
Dall’anno scorso, l’associazione ha ricevuto in gestione un bene confiscato alla camorra, dedicato alla memoria di Don Peppe Diana, che ha destinato all’ospitalità di padri separati in difficoltà. Un dilagante desiderio di solidarietà che si concretizza in diverse attività educative e di sostegno, dal servizio guardaroba alle lezioni di lingua italiana rivolta ai cittadini stranieri. Un’esperienza che ha contribuito in maniera profonda al percorso di integrazione ed all’impegno interculturale per il bene comune. Negli ultimi anni, è nata, poi, la necessità di una scuola di italiano pensata per le donne. Un’occasione di scambio culturale, ma soprattutto di amicizia e di conoscenza reciproca. Ogni settimana, le volontarie insegnano non solo le basi grammaticali della lingua, ma anche il funzionamento delle istituzioni scolastiche, del sistema sanitario e dell’accesso agli enti locali. “La Casa di Francesco” ha risvegliato nella comunità parrocchiale e nella cittadinanza la partecipazione e la cura per la vita dell’altro. Associazioni parrocchiali e laiche, volontari di ogni età, sono tutti impegnati a costruire una comunità che diventi sempre più “casa”.

Richiesta di partecipazione

Richiesta di partecipazione

CAMPI PER SINGOLI: sei un partecipante singolo e hai scelto di partecipare ad un campo di E!State Liberi? Compila il modulo di prenotazione selezionando la voce "Singolo" nel campo dedicato alla Tipologia del partecipante, e compila tutti i campi richiesti. Ti ricordiamo che i singoli partecipanti NON possono iscriversi ai campi dedicati a gruppi, mentre possono partecipare ai campi tematici per singoli.  

CAMPI PER GRUPPI: sei il referente di un gruppo organizzato (classe, gruppo scout, gruppo parrocchiale, presidio di Libera, etc..) e avete deciso con il vostro gruppo partecipare ad un campo di E!State Liberi? Compila il modulo di prenotazione selezionando la voce "referente gruppo" e procedi inserendo le informazioni riguardanti il tuo gruppo: ti chiederemo di indicarci il numero di partecipanti, la tipologia del gruppo, l'età media ed altre informazioni. Il referente avrà il compito di gestire la procedura di iscrizione del gruppo e sarà il punto di contatto con lo staff di E!State Liberi! per tutte le informazioni. 

CAMPI PER MINORENNI: sei un partecipante singolo ma non hai ancora compiuto 18 anni? puoi partecipare ai campi di E!State Liberi! dedicati ai ragazzi con età compresa tra i 14 e i 17 anni. Il modulo può essere compilato dal partecipante, o eventualmente dal genitore o altra figura responsabile, che seguirà poi la procedura di iscrizione. 

CAMPI TEMATICI: si differenziano dai campi classici per i temi trattati e approfonditi nel corso delle formazioni, o per la particolare tipologia di attività svolta durante il campo, fortemente collegate al tema trattato nel campo. I campi tematici possono essere per singoli partecipanti o per gruppi organizzati. Per procedere alle prenotazioni si seguiranno le indicazioni per singoli o per gruppi. 

CAMPI PER FAMIGLIE: questa particolare tipologia di campi è dedicata alla partecipazione delle famiglie ai campi di E!State Liberi! ed è pertanto aperta alla partecipazione di persone di tutte le età, compresi gli under 14. Le modalità di iscrizione sono le medesime di quelle per gruppi. La persona che compila il modulo sarà dunque il "referente" del gruppo, quindi il  punto di contatto con lo staff di E!State Liberi! per tutte le informazioni   

(*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

Dati del genitore o tutore legale

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche
Ho letto l'impegno delle parti e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche
Presto il consenso per il trattamento dei miei dati per la profilazione
Desidero ricevere la Newsletter di Libera, Associazione, Nomi, Numeri contro le mafie

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche