Campo per minorenni e maggiorenni a Roma - Tor Bella Monaca

  • Luogo: Roma (RM) - Lazio
  • A chi è rivolto: dai 16 anni in su
  • Quota di partecipazione: 50,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 15
  • Tipologia alloggio: NON E' PREVISTA RESIDENZIALITA'
  • Periodo: dal 8 luglio 2020 al 13 luglio 2020

R-E!State a Tor Bella Monaca

Il campo Collina della Pace nasce per raccontare la storia di resistenza, tenacia e impegno dei cittadini e dell’Associazione Collina della Pace, che in una delle periferie di Roma, hanno deciso di battersi per migliorare il territorio, a partire dall'esperienza del riutilizzo sociale di un bene confiscato.

Nelle vicinanze del bene confiscato si trova il quartiere di Tor Bella Monaca, un quartiere salito alla ribalta delle cronache locali e non solo per essere una delle più grandi piazze di spaccio della Capitale e per l’alto tasso di abbandono scolastico dei giovani abitanti del quartiere. Un quartiere in cui nell’ultimo anno sono state fatte alcune grosse operazioni contro la criminalità organizzata, colpendo il grosso traffico di sostanze stupefacenti che ruota intorno ad alcune zone del quartiere. Ma Tor Bella Monaca è anche altro e cercheremo di far comprendere ai ragazzi la voglia di cambiamento che si respira nel quartiere e lo faremo in collaborazione con le tante realtà del territorio divenute ormai testimoni positivi della bellezza e della voglia di riscatto di Tor Bella Monaca in cui non c’è solo disagio e degrado sociale.

L'occasione per vivere tutto questo sarà la seconda edizione di “Restate a Tor Bella", una rassegna di cinema che anche quest'anno occuperà gli spazi di Via Castano, troppo spesso teatro di attività di spaccio, e lo farà con il cinema, la cultura, l'incontro: la rassegna è organizzata in collaborazione con l’Osservatorio per la Legalità e la Sicurezza della Regione Lazio, Alice nella Città, Tor Più Bella e con il patrocinio del Municipio VI.
Un’esperienza molto significativa che quest’anno vorremmo ripetere e allo stesso tempo ampliare, sia nella proposta di film e giornate dedicate al cinema, ma anche prevedendo un villaggio, nelle prime settimane di luglio, dove tutte le realtà locali e i volontari saranno protagonisti di un’animazione sociale che coinvolga gli abitanti del quartiere, a partire dai più giovani. 

Attività previste

Il focus tematico del campo sarà il quartiere di Tor Bella Monaca e il bene confiscato Collina della Pace su cui sorge la Biblioteca del Comune di Roma “Biblioteca della Pace” divenuta BILL – Biblioteca della legalità. Un’interazione tra gli abitanti di Tor Bella Monaca, Borghesiana, Finocchio e i partecipanti al campo con lo scopo di conoscere meglio i quartieri, gli abitanti e le associazioni che sono impegnate per migliorarli, per imparare a riconoscere la presenza delle mafie a partire dalle storie dei quartieri ma, più in generale, della Capitale d’Italia. 
Durante la settimana non mancherà l’incontro con un familiare di vittima innocente di mafia, da sempre un momento molto importante all’interno della settimana di campo, per fare memoria e per far si che quella storia diventi la storia di tutti. 
Come sappiamo l’emergenza sanitaria ha aggravato la crisi sociale ed economica che già stavamo affrontando, portando a un innalzamento della soglia di povertà e colpendo in particolare le periferie della città. In diversi di questi territori, abbiamo da tempo attivato dei percorsi in sinergia con associazioni del territorio che si occupano di abbandono scolastico e contrasto alla povertà: il campo si inserisce all’interno di questi progetti. 

Attività manuali previste:

Le attività manuali saranno volte a promuovere la conoscenza del bene confiscato tra gli abitanti, raccontandone la storia e continuando a scrivere il futuro del bene attraverso azioni concrete. Oltre alla realizzazione di attività di abbellimento e sistemazione del parco si provvederà al recupero delle opere di street art realizzate negli anni passati dai volontari dei campi di E!STATE LIBERI! che in questi anni sono passati dalla Collina lasciando ognuno di loro un segno del loro passaggio.

Le ragazze e i ragazzi che decideranno di vivere quest’esperienza con noi verranno coinvolti, durante una giornata di campo, nella distribuzione di pacchi alimentari in collaborazione con le realtà che a Roma si sono fatte carico dell’emergenza, sopperendo anche alle carenze delle istituzioni. Infine, collaboreranno attivamente alla realizzazione della rassegna di cinema, aiutando l'animazione della piazza e la promozione delle serate di cinema, nonché la sistemazione e la pulizia della piazza per renderla finalmente fruibile a tutti/e. 

 

Informazioni utili

come arrivare

in treno: Stazione Termini - Metro A (direzione Anagnina) scendere a San Giovanni e prendere Metro C (direzione Pantano) e scendere alla fermata Fontana Candida. Stazione Tiburtina – Metro B (direzione Laurentina) scendere a Termini e prendere la Metro A (direzione Anagnina) scendere a San Giovanni e prendere Metro C (direzione Pantano) e scendere alla fermata Fontana Candida.

Ospitalità: non è prevista la residenzialità e dunque l'alloggio. Il campo non è attrezzato per persone portatrici di handicap

Orari: Mercoledi 15.00-23.00 (compresa proiezione film) | Giovedì 9-18.30 | Venerdì 15.30-23.00 (compresa proiezione film) | Sabato 9.00-21.00 cena compresa | Domenica 15.30-23,00 (compresa proiezione film) 

Alimentazione: i pasti sono al sacco e non sono organizzati dallo staff del campo. Ogni partecipante provvederà per i suoi pasti. 

Materiali da portare: D.P.I. (mascherine)

Materiali consigliati: abbigliamento comodo, e guanti da lavoro, cappellino, crema solare.

 

Storia del bene confiscato

La Biblioteca Collina della Pace si trova nella borgata Finocchio, 18° chilometro della Casilina, ed è uno dei luoghi più significativi del quartiere, carico di forti valori simbolici e identitari, infatti negli anni Settanta la collina fu teatro di una manifestazione per la pace, da cui appunto prende il nome. Nel 2001 l'intera area è stata confiscata a Enrico Nicoletti, cassiere della Banda della Magliana e nel 2016 viene finalmente restituita ai cittadini e assegnata al Comune di Roma per usi sociali. Oggi all’interno del parco intitolato alla memoria di Peppino Impastato, uno dei testimoni più rappresentativi della lotta contro la mafia, sorge la Biblioteca, simbolo di un percorso voluto fortemente dalla popolazione e dagli studenti delle scuole del quartiere.

L’altro spazio che i ragazzi vivranno è il giardino di Via Giovanni Castano, a Tor Bella Monaca, una piazza di spaccio che testimonia la presenza di gruppi legati alla criminalità organizzata a Roma. Un luogo che ci ha visti, con le ragazze e i ragazzi del campo di Estate Liberi dello scorso anno e le tante realtà del territorio, protagonisti di una pulizia e sistemazione del giardino e poi di una riappropriazione della piazza al fine di renderla fruibile a tutti. Una piazza di cinema, di incontri, di approfondimenti su alcuni temi a noi cari come la memoria e il ricordo che si trasformano in impegno per concludere con la mostra dei disegni delle scuole del territorio.

Richiesta di partecipazione

Richiesta di partecipazione

CAMPI PER SINGOLI: sei un partecipante singolo e hai scelto di partecipare ad un campo di E!State Liberi? Compila il modulo di prenotazione selezionando la voce "Singolo" nel campo dedicato alla Tipologia del partecipante, e compila tutti i campi richiesti. Ti ricordiamo che i singoli partecipanti NON possono iscriversi ai campi dedicati a gruppi, mentre possono partecipare ai campi tematici per singoli.  

CAMPI PER GRUPPI: sei il referente di un gruppo organizzato (classe, gruppo scout, gruppo parrocchiale, presidio di Libera, etc..) e avete deciso con il vostro gruppo partecipare ad un campo di E!State Liberi? Compila il modulo di prenotazione selezionando la voce "referente gruppo" e procedi inserendo le informazioni riguardanti il tuo gruppo: ti chiederemo di indicarci il numero di partecipanti, la tipologia del gruppo, l'età media ed altre informazioni. Il referente avrà il compito di gestire la procedura di iscrizione del gruppo e sarà il punto di contatto con lo staff di E!State Liberi! per tutte le informazioni. 

CAMPI PER MINORENNI: sei un partecipante singolo ma non hai ancora compiuto 18 anni? puoi partecipare ai campi di E!State Liberi! dedicati ai ragazzi con età compresa tra i 14 e i 17 anni. Il modulo può essere compilato dal partecipante, o eventualmente dal genitore o altra figura responsabile, che seguirà poi la procedura di iscrizione. 

CAMPI TEMATICI: si differenziano dai campi classici per i temi trattati e approfonditi nel corso delle formazioni, o per la particolare tipologia di attività svolta durante il campo, fortemente collegate al tema trattato nel campo. I campi tematici possono essere per singoli partecipanti o per gruppi organizzati. Per procedere alle prenotazioni si seguiranno le indicazioni per singoli o per gruppi. 

CAMPI PER FAMIGLIE: questa particolare tipologia di campi è dedicata alla partecipazione delle famiglie ai campi di E!State Liberi! ed è pertanto aperta alla partecipazione di persone di tutte le età, compresi gli under 14. Le modalità di iscrizione sono le medesime di quelle per gruppi. La persona che compila il modulo sarà dunque il "referente" del gruppo, quindi il  punto di contatto con lo staff di E!State Liberi! per tutte le informazioni   

(*) I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

Dati del genitore o tutore legale

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche
Ho letto l'impegno delle parti e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche
Presto il consenso per il trattamento dei miei dati per la profilazione
Desidero ricevere la Newsletter di Libera, Associazione, Nomi, Numeri contro le mafie

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche