News

Di corsa a Lampedusa

Più di 700 ragazzi e ragazze delle scuole elementari, medie e superiori parteciperanno sabato 18 maggio a Lampedusa alla tappa del progetto Libera la natura. I ragazzi dell’istituto onnicomprensivo L. Pirandello e i bambini della scuola primaria saranno protagonisti  di una staffetta per far correre un messaggio di pace, di solidarietà e di integrazione.

Sarà presente Don Luigi Ciotti che incontrerà tutti gli studenti dell’isola venerdì 17 maggio.

Gli studenti si passeranno tra le mani un testimone dal valore simbolico: un pezzetto di legno che arriva proprio da Lampedusa, ricavato da uno dei tanti barconi che su queste nostre coste approdano. Un legno che racconta naufragi e vite spezzate dalla povertà e dalla guerra, perchè mai come in questo momento il nostro paese ha bisogno che tutti, tengano in mano il testimone dell'impegno e della responsabilità. Una staffetta di  gioia, ma anche di impegno, memoria e riflessione per chiedere speranza e concretezza. Quella speranza che ha il volto degli esclusi, dei poveri, il volto di quelle persone vittime delle false promesse.

Di corsa a Lampedusa per creare le condizioni affinché chi fugge dalla disperazione, dalla fame, da situazioni di miseria e povertà possa trovare accoglienza, ma anche libertà e dignità.

Approfondimento
Approfondimento
Libera la natura
Libera Sport // Libera la natura

Libera la natura

Un viaggio itinerante di sport e formazione, una staffetta nei beni confiscati alle mafie.

News correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche