Campo per minorenni a Partinico

  • Luogo: Partinico (PA) - Sicilia
  • A chi è rivolto: dai 14 ai 17 anni
  • Quota di partecipazione: 140,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 16
  • Tipologia alloggio: tenda
  • Periodo: dal 8 luglio 2019 al 14 luglio 2019
  • Posti esauriti

Piccola fattoria didattica della legalità

I partecipanti collaboreranno con i volontari dell’Associazione E.N.P.A. (Ente Nazionale Protezione Animali) sez. di Partinico che risiedono sul posto alla definizione della “piccola fattoria didattica della legalità” con l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti di ogni grado, in visita presso il bene confiscato alla conoscenza di attività volte alla riqualificazione ecosostenibile, etica e culturale del territorio. Questo obiettivo si concretizza con una rete di cooperazione formata dall’Associazione E.N.P.A. onlus sezione di Partinico, da “Libera Palermo”, dall’ Associazione Casa Famiglia Rosetta Onlus e ci siamo avvalsi dell’aiuto e della collaborazione delle altre associazioni attive sul territorio. Il campo prevede la partecipazione in attività diversificate, sia sul bene confiscato che nel territorio con attività socialmente utili e formazione sui temi della legalità, lotta antiracket e cooperazione e cittadinanza attiva.

La presenza dei campisti ha, tra le tante, funzione di presidio del bene confiscato.

 

Attività previste

Un giorno della settimana sarà destinato alla visita dei luoghi della memoria di Palermo con incontro-formazione presso la Bottega dei Saperi e Sapori sede del coordinamento di Libera Palermo, pranzo presso un imprenditore che ha aderito alla lista del consumo critico e visita in cattedrale per omaggiare la tomba di Padre Pino Puglisi. Previsti incontri in alcune settimane con altri campi presenti sul territorio. In alcune settimane ci potranno essere occasioni di lavoro a sostegno di altre Associazioni su ulteriori beni confiscati e attività di supporto ai Comuni del territorio (attività ludiche di piazza, pulizia di spazi comunali e gemellaggi con altre Associazioni). In alcune settimane, in concomitanza delle commemorazioni delle uccisioni delle vittime di mafia i volontari parteciperanno alle manifestazioni organizzate per la ricorrenza.

Con riguardo alle attività sul bene confiscato a Partinico, I partecipanti al campo saranno coinvolti nelle attività agricole di campo come la coltivazione di ortaggi di stagione, la coltivazione di piante aromatiche, di alberi da frutto, di alberi di olivo, la piantumazione di specie tipiche della macchia mediterranea su una collinetta artificiale presente vicino il laghetto, la cura degli alveari presenti sul sito (alcune settimane), nel laboratorio della cera d’api per la produzione di piccoli manufatti in cera (candele).

 

Informazioni utii

Come arrivare

In treno: Arrivo presso la stazione di Trappeto (Pa)

In aereo: Aeroporto di Palermo "Falcone e Borsellino"

in auto: Percorrendo l’autostrada Palermo-Trapani uscita Partinico al km 30.

Ospitalità: i ragazzi saranno ospitati presso il bene confiscato,  dove usufruiranno dei servizi e della cucina, e dormiranno nelle tende da 4 persone fornite dagli organizzatori e suddivise tra ragazzi e ragazze. Il servizio docce è organizzato all'aperto. Il campo non è attrezzato per l'ospitalità di persone diversamente abili.

Si segnala che Il bene confiscato, in quanto fattoria didattica, ospita animali di vario genere, a bassa corte ed un cavallo, nonché alcuni alveari presenti in una zona marginale dell'area. Le coltivazioni maggiormente rappresentate sulla zona sono l’olivo e il limone che fioriscono nei periodi primaverili. 

Alimentazione: L'alimentazione prevista durante il campo è pensata anche per vegetariani/celiaci/vegani, previa comunicazione. La cucina sarà gestita da un responsabile, che si occuperà della cottura dei cibi. La preparazione è prevista in collaborazione com i partecipanti al campo.

Materiali obbligatori da portare: abiti da lavoro adeguati ai lavori di agricoltura e manutenzione, cappellini e scarpe da lavoro (antinfortunistica o trekking), guanti da lavoro. L’attrezzatura per il lavoro sarà fornita dall’Associazione che organizza i campi. Sacco a pelo o sacco lenzuolo.

Materiali consigliati: Telo da mare, costume ed infradito per la doccia ed il mare.

 

Storia del bene confiscato

Il Bene Confiscato si trova a pochi chilometri dal Comune di Partinico e vicino al territorio del comune di Trappeto in Provincia di Palermo, è vicina al mare e si trova in un contesto agricolo tipico del territorio (olivicoltura, frutticoltura, etc.). Il bene era di proprietà di Alessandro Brigati arrestato per estorsione con l’aggravante del metodo mafioso (cosca dei Vitale di Partinico), oggi in condizioni di libertà vigilata (Sorvegliato Speciale). L’ENPA Onlus (Ente Nazionale Protezione Animali) ha deciso di occuparsi del bene confiscato sviluppando principalmente attività inerenti tematiche ambientali quali agricoltura e apicoltura biologiche, compostaggio, laboratorio del sapone artigianale e allevamento del baco da seta.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche