casacomune

Casacomune Laudato si' Laudato qui Scuola e Azioni

Al via la Scuola permanente di formazione, di dialogo culturale e incontro sociale per promuovere i valori e le azioni dell'ecologia integrale e della giustizia.

Abitiamo la terra. È la nostra casa comune. 
“L’ecologia è totale, è umana. Questo è quello che ho voluto esprimere nell’enciclica Laudato si’: che non si può separare l’uomo dal resto; c’è una relazione che incide in maniera reciproca, sia dell’ambiente sulla persona, sia della persona nel modo in cui tratta l’ambiente.”  (Papa Francesco)

 

Il pensiero
L’invito della Laudato si’ a fare dialogare il linguaggio tecnico-scientifico e quello sociale e antropologico per un ripensamento della relazione tra l’uomo e l’ambiente è un invito pressante, decisivo per la persona e il territorio. Non possiamo aspettare oltre.
Oggi, qui, non possiamo fare a meno di riconoscere che un vero approccio ecologico è sempre un approccio sociale.
Oggi, qui, non possiamo fare a meno di riconoscere che il grido della terra è il nostro grido, che la cura della terra è la cura della vita. Si tratta di riconoscere le relazioni tra sistemi naturali e sistemi sociali.
Ristabilire il rapporto di equilibrio tra l’uomo e la terra, tra l’uomo e le sue società; ristabilire il rapporto di equità tra l’ecologia, l’economia e il suo sviluppo; ristabilire il rapporto di giustizia per il conseguimento della pace, il rispetto della legalità e la fruizione della bellezza. Richiamando alle proprie responsabilità le persone e le istituzioni che le rappresentano. Per questo vogliamo dare vita a una scuola di dialogo senza frontiere, di incontri tra discipline, tra persone, per conoscere, contemplare, discernere, valutare, nella prospettiva di produrre azioni concrete. Non possiamo aspettare oltre.

Chi siamo
Casacomune Laudato si’ Laudato qui Scuola e Azioni è un’associazione dedicata alla promozione scientifica, culturale ed etica dei valori espressi dall’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco.
È una Scuola di formazione scientifica, di dialogo culturale e incontro sociale per promuovere i valori e le azioni dell’ecologia integrale e della giustizia.
Le formazioni hanno luogo più volte durante l’anno con un numero variabile di giorni di impegno.

I contenuti della formazione sono contraddistinti dalla serietà dell’analisi scientifica nella trattazione delle tematiche ecologiche, ambientali, sociali, climatiche, economiche, demografiche e storiche.
Durante i corsi sono coinvolti anche testimoni di esperienze innovative che hanno saputo costruire modelli di trasformazione socio-economica nel segno dell’ecologia integrale.
Si presta particolare attenzione alla dimensione spirituale ed etica nelle scelte ecologiche dialogando con persone provenienti da diverse credenze, culture e religioni.

Perché
Per agire da attivatori di coscienze e responsabilità e rispondere al grido della terra e dell’umanità con una nuova etica dell’ecologia integrale e della lungimiranza a salvaguardia del pianeta e delle comunità. 

Dove
La sede dell’associazione è “un luogo di sosta e di pensiero”: la Certosa 1515 di Avigliana, un convento francescano del Cinquecento a mezzacosta sulla montagna che porta alla Sacra di San Michele in Val di Susa.
Per secoli un luogo francescano di riflessione e preghiera affacciato sul paesaggio dei laghi di Avigliana, oggi la Certosa vuol essere centro di ricerche, riflessioni e azioni per un’ecologia integrale, ispirandosi ancora alla figura e ai canti di san Francesco d’Assisi.

Tematiche
– L’enciclica Laudato si’.
– La Casa Comune del pianeta Terra nella sua biodiversità naturale, colturale e culturale.
– Il cambiamento climatico.
– L’Acqua e altri elementi come aria, fuoco e terra.
– Il costo ecologico delle scelte economiche con ricadute ambientali (monocolture, pesca intensiva, sfruttamento del sottosuolo, trasporti, inquinamento ecc). 
– Le migrazioni: il grido delle vittime a causa dei conflitti bellici, delle crisi ambientali e della violazione dei diritti fondamentali.
– Il cibo: dalla terra alla sua lavorazione per il ben-essere del corpo e del pianeta.
Il cibo dell’uomo e degli animali: i circuiti di produzione agricola e industriale, di distribuzione e consumo alimentare.
Semi liberi: proprietà e governo della terra, dei semi, del lavoro, della vita.
– La terra come bene comune. Gli agricoltori come custodi del bene comune e il ruolo delle istituzioni.
– I rifiuti, il loro riciclo e la cultura dello scarto di cose e persone.
– Ascolto e valore dei territori: custodire paesaggi, foreste e ambienti dallo sfruttamento e impoverimento sociale ed ecologico.
– Prendersi cura: il significato di mettersi al servizio delle persone e delle comunità.
– Le diverse prospettive religiose e culturali a confronto col problema ambientale e la dimensione etica e spirituale dell’ecologia.
– Il territorio urbano come ambiente sociale e naturale.
– Abusi, illegalità e criminalità contro l’ambiente naturale e sociale. 

I destinatari
– I cittadini tutti e le persone che intendono approfondire le tematiche della Laudato si’ per stabilire una relazione di  rispetto e reciprocità con la terra , il cibo e la natura che li circonda.
– Coloro che hanno responsabilità educative: formazioni dedicate a insegnanti, animatori di comunità, associazioni, scout, le scuole in generale, i genitori.   
– Proposte con approfondimenti teorici, esperienze pratiche interattive e sussidi educativi per diffondere l’educazione all’ecologia integrale nei diversi ambiti.
– I referenti del lavoro sociale che saldano l’aiuto alle persone alla tutela e alla valorizzazione ambientale e dei beni comuni.
– Gli amministratori locali e i politici nazionali.
– Il mondo delle religioni: incontri e dialoghi per scoprire le diverse spiritualità e pratiche relative all’ambiente. Le diverse comunità religiose possono contribuire alla diffusione dell’ecologia integrale? Motivazioni, differenze storiche, pratiche religiose e percorsi comuni.
– Il mondo che si occupa del cibo, dalla produzione agricola alla trasformazione degli alimenti, per la cura della terra e degli uomini.
Destinatari privilegiati: gli istituti scolastici di agraria, gli istituti alberghieri, i cittadini sensibili.

Casacomune – aps: corso Trapani91/b -10141 Torino. Tel: 011 3841049 – fax: 011 3841092 – mail: casacomune.laudatoqui@gmail.com

Per ricevere informazioni sui corsi promossi da Casacomune registrati qui

 

Approfondimento
Approfondimento

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche