News

Giulio Regeni: Don Ciotti, lo Stato sia piu' radicale su ricerca verita' 

A tre anni esatti dal ritrovamento del corpo del ricercatore friulano ucciso in Egitto.

"Lo Stato italiano deve essere piu' radicale" nella ricerca della verita' su quanto accaduto a Giulio Regeni, "perche' e' in gioco la dignita' del nostro Paese. Non possiamo essere presi in giro. Non possiamo neppure solo esprimere solidarieta' al dolore della famiglia". Lo ha affermato il presidente di Libera, don Luigi Ciotti, a tre anni esatti dal ritrovamento del corpo del ricercatore friulano ucciso in Egitto. Parlando a margine di "Contromafiecorruzione" oggi a Trieste, don Ciotti, ha osservato che "c'e' un continuo depistare in Egitto per non permettere di risalire alla verita'" sulla morte di Regeni. "Sono convinto - ha concluso - che con l'impegno di tutti si riesca a restituire a papa' e mamma quello che e' fondamentale e necessario per guardare avanti".

Ansa I 3 febbraio 2019 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche