Campo aziendale a Castelvetrano

  • Luogo: Castelvetrano (TP) - Sicilia
  • A chi è rivolto: gruppo organizzato
  • Posti disponibili: 13
  • Tipologia alloggio: posto letto
  • Periodo: dal 11 giugno 2018 al 17 giugno 2018
  • Posti esauriti

Nido delle Rondini

La struttura confiscata alla mafia denominata “NIDO DELLE RONDINI” è situata vicino al mare nella località TRISCINA di Selinunte, frazione del comune di Castelvetrano.

Rispetto a dove si svolgeranno le attività pratiche dista pochi km, quindi facilmente raggiungibili in pochi minuti di auto.

I campisti che hanno partecipato alle precedenti edizioni hanno apprezzato sia il luogo, sia l’organizzazione del campo che mira ad una fattiva collaborazione fra la cooperativa sociale TALENTI, ente gestore del bene, il presidio di Libera Castelvetrano e la cooperativa Rita Atria Libera Terra che gestisce dei terreni confiscati alla mafia, dove verranno svolte le attività mattutine di impegno.

La cooperativa sociale TALENTI principalmente gestisce due comunità alloggio per minori e la struttura denominata “Nido delle Rondini” viene utilizzata per le colonie estive degli ospiti della comunità e di qualsiasi altro gruppo che ne fa richiesta.

La Rita Atria Libera Terra invece è una cooperativa che gestisce in provincia di Trapani (Castelvetrano, Partanna, Paceco e Salemi) dei terreni confiscati alla mafia, coltivati ad oliveto, seminativi in rotazione ed ortive.

 

ATTIVITÀ PREVISTE

Il campo di impegno e formazione prevede una settimana di “impegno” sui terreni gestiti dalla Cooperativa Rita Aria Libera Terra, dove i campisti hanno la possibilità di affiancare i soci lavoratori nelle loro attività. La formazione invece si terrà principalmente presso il “Nido delle Rondini” ed vedrà principalmente le seguenti attività: Pizzolungo (Tp) sul luogo della strage in cui persero la vita Barbara Rizzo ed i suoi figli Giuseppe e Salvatore; visita presso la cantina Centopassi e vigneto limitrofo, incontro di approfondimento sul mondo di Libera Terra; memoriale di Portella della Ginestra incontro con il reduce della strage del 1° maggio 1947; visita al Giardino della Memoria luogo dove fu tenuto in ostaggio e poi ucciso il piccolo Giuseppe Di Matteo guidati dai volontari di Libera del territorio; visita del C.I.D.M.A. (Centro Internazionale di Documentazione sulle Mafie e del Movimento Antimafia); visita al Laboratorio della Legalità, bene confiscato alla mafia gestito da un ATS di associazioni locali. Il Laboratorio ospita un interessante percorso pittorico che ripercorre le tappe più significative della storia della mafia e del movimento antimafioso; visita alla bottega dei “Sapori e dei Saperi della Legalità” di Palermo; visita Parco Archeologico di Selinunte; incontro con i familiari vittime di mafia; visita al sito archeologico Cave di Cusa.

Attività manuali previste:

A seconda del periodo del campo, delle condizioni meteorologiche, le attività proposte sono:

  • Spollonatura ulivi
  • Raccolta olive
  • Pulizia terreno
  • Pulizia del Baglio gestito dalla Cooperativa Rita Atria


INFORMAZIONI UTILI

Come arrivare:

In treno: stazione centrano di Palermo arrivo stazione di Castelvetrano

In aereo: AEREOPORTO PALERMO E/O TRAPANI poi bus

In autobus: DA PALERMO AUTOLINEE “SALEMI”

In auto: AUTOSTRADA A29 per Mazara del Vallo


Ospitalità:

Si dorme all'interno del bene confiscato in camere da 3 o 4 posti. La struttura è attrezzata per l'ospitalità di persone portatrici di handicap.

 

Alimentazione:

L’alimentazione è pensata sia per celiaci e allergie varie che per vegani e vegetariani. La cucina è gestita dai responsabili del campo.


Materiali obbligatori da portare: lenzuola, federa, cuscino.

 

STORIA DEL BENE CONFISCATO

 

La struttura IL NIDO DELLE RONDINI è una villetta vicino vicino al mare la cui proprietà era di una famiglia mafiosa di Partanna. Sequestrata e poi confiscata intorno agli anni ottanta/novanta fu ristrutturata e poi affidata alla Tenenza della Guardia di Finanza di Castelvetrano per farne un presidio estivo. Non venne utilizzata e quindi passò al comune di Castelvetrano che nel 2009 fece un bando/progetto per colonia estiva. La cooperativa TALENTI si aggiudicò il bando e da giugno 2010 accoglie gruppi di vario tipo cioè giovani, minori, diversamente abili, ecc proveniente da tutta Italia.

La Cooperativa “Rita Atria Libera Terra” nasce il 24 settembre 2014, i suoi soci sono stati selezionati tramite bando pubblico promosso dall’associazione Libera, L’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, la Prefettura di Trapani, il Consorzio trapanese per la legalità e lo sviluppo, i Comuni di Castelvetrano, Paceco e Partanna, la Camera di Commercio di Trapani, l'Ufficio per i problemi sociali e del lavoro della Diocesi di Mazara del Vallo, la Fondazione San Vito Onlus, il Parco Archeologico di Selinunte, Cooperare con Libera Terra – Agenzia per lo Sviluppo Cooperativo e la Legalità.

E’ una Cooperativa sociale di tipo B ai sensi della legge 381/91, di inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, creando così opportunità occupazionali ispirandosi ai principi della solidarietà e della legalità.

La Cooperativa gestisce terreni ricadenti nei comuni di Castelvetrano, Paceco, Partanna e Salemi, coltivati secondo i metodi dell’agricoltura biologica al fine di produrre in modo sano, genuino, rispettando l’ecosistema, la biodiversità, salvaguardando la fertilità chimica-fisica-biologica del suolo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche