News

La Rete ALAS esprime sgomento e indignazione per il brutale assassinio della consigliera Marielle Franco

Chiediamo un'indagine rigorosa dei fatti e pene adeguate per tutte le istanze e le persone coinvolte in questo crimine barbaro.

La Rete ALAS - America Latina Alternativa Sociale - esprime sgomento e indignazione e per il brutale assassinio della consigliera Marielle Franco (PSOL), nella notte di mercoledì 14 marzo 2018, a Rio de Janeiro, Brasile.

Marielle Franco, giovane donna, rinomata da sempre per la sua lotta dalla parte dei diritti umani, contro ogni razzismo e disuguaglianze di genere, nonché per la sua azione di denuncia della violenza delle forze di pubblica sicurezza.

L'assassinio di Marielle Franco si inserisce nella brutale e crescente spirale di violenze perpetrate da polizia e militari a Rio de Janeiro, caratterizzata da gravi violazioni dei diritti umani ai danni delle persone povere che vivono nelle favelas e periferie della città.

La Rete ALAS, a partire da chi ne fa parte, ovvero persone che lottano per un'America Latina più giusta e libera dalla violenza criminale in ognuna delle sue molteplici forme di manifestazione, esprime il più profondo cordoglio alla famiglia di Marielle Franco e a quella dell’autista della sua auto Anderson Pedro Gomes, anche lui anche codardamente assassinato nell’agguato.

Chiediamo un'indagine rigorosa dei fatti e pene adeguate per tutte le istanze e le persone coinvolte in questo crimine barbaro.

Responsabilità di tutti noi rimane monitorare l’iter da vicino, chiedendo alle autorità competenti il chiarimento dei fatti affinché si possa ottenere verità e giustizia a partire dall’identificazione degli autori e i mandanti del crimine.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche