News

Terremoto: don Ciotti, trasformare paure in concretezza

Il presidente di Libera incontra gli studenti a Norcia.

Norcia (Perugia) - "E' compito della politica trasformare le paure e le fatiche dei terremotati in speranza e concretezza e va fatto con urgenza". E' quanto ha detto all'ANSA don Luigi Ciotti, fondatore dell'associazione Libera, che a Norcia ha incontrato gli studenti in occasione dell'inaugurazione dell'anno scolastico. "Ho trovato - ha aggiunto - animi commossi e occhi piene di lacrime. I politici devono mettersi nei loro panni e capire le loro preoccupazioni. Gente che vive una profonda solitudine e ha bisogno di ascolto e stabilire relazioni". Il fondatore di Libera ha parlato di "sicurezza dei diritti" e ha osservato che la "burocrazia sta uccidendo la dignita' delle persone, una forma di violenza verso cio' che e' giusto". Don Ciotti ha sottolineato l'importanza di ricostruire le case ma anche "l'ospedale, la residenza di riposo per gli anziani e scuole piu' dignitose" per gli studenti delle Superiori. "Chi vive qui - ha concluso - e' un lottatore che va sostenuto, mentre ho la sensazione che gli apparati centrali del Paese siano molto distanti da tutto questo". Ad accogliere don Ciotti c'erano il sindaco Nicola Alemanno, la dirigente scolastica Rosella Tonti e alcuni rappresentanti del Comitato rinascita Norcia. (Ansa) 

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani informato sulle nostre iniziative e campagne.

Ho letto l'informativa sulla Privacy e autorizzo Libera a processare i miei dati personali secondo il Decreto Legislativo 196/2003 e/o successive integrazioni o modifiche