Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

XV anniversario assassinio Don Peppe Diana

 
 
 
 
 
Don Peppe Diana
Don Peppe Diana

19 MARZO - CASAL DI PRINCIPE, XV ANNIVERSARIO ASSASSINIO DON DIANA

Don Giuseppe Diana è morto, ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994 nella sacrestia della chiesa di cui era parroco, a Casal di Principe, nell'agro aversano. Si stava preparando a celebrare la messa, quando quattro proiettili ne hanno spento per sempre la voce terrena. Una voce che predicava e denunciava, che ammoniva ma sapeva anche sostenere. Che sapeva uscire dalla sacrestia e scendere dall'altare per andare incontro alle persone, rinnovando un'autentica comunione. Che fosse con i giovani dell'Agesci, con i suoi parrocchiani o con tutti i suoi concittadini, in quella terra bella e amara con la quale aveva sempre voluto conservare un intenso legame e una tenace presenza. Un prete coraggio, avrebbe al solito scritto qualche giornale, sino ad allora disattento al faticoso e quotidiano impegno che in tanti portavano avanti in quei territori di frontiera. Un prete di strada, secondo una definizione che rischia ormai di diventare stereotipo. Invece don Peppino era un prete e basta. Semplicemente un uomo di Chiesa, come ebbe modo di ribadire, quando lo etichettavano sbrigativamente «prete anticamorra». (Dalla Prefazione di don Ciotti al libro "Il costo della memoria")

PROGRAMMA

Dalle ore 9.00 alle ore 10.00 raduno presso lo Stadio comunale di Casal di Principe per raggiungere in marcia via Cavour passando per via Vaticale.
 
Alle 9.30 presso l'Università per la legalità e lo Sviluppo di Corso Umberto I ci sarà la firma del protocollo di intesa per la realizzazione della cooperativa sociale "Le Terre di don Peppe Diana - Libera Terra".

ORE 11.00- CIMITERO COMUNALE- VIA CAVOUR
Saluto delle Autorita'
Consegna Medaglie d'oro al Valor Civile per Federico Del Prete e Domenico Noviello
Consegna Targa ai genitori di Don Diana
Intervento di Don Luigi Ciotti

ORE 14.00 'LE PIAZZE DI CASAL DI PRINCIPE IN FESTA':
Piazza Vittorio Emanuele, Piazza Giovanni Paolo II, Piazza S. Rocco, Parco Don Diana, Piazza Villa, Via Cavour, Piazza S. Nicola.
Stand gastronomici, Attività ludiche, Animazione, Spettacoli musicali.

ORE 18.00- PIAZZA VITTORIO EMANUELE
Concelebrazione Eucaristica presieduta da Sua Ecc.za Mario Milano Vescovo-Arcivescovo di Aversa

ORE 20.00
Spettacolo Musicale in Piazza Vittorio Emanuele

Segreteria Organizzativa: Telefono e fax 081-8167001;www.dongiuseppediana.it; www.liberacaserta.org
Email: campania.21marzo@libera.it - 19marzo2009@libero.it

 
INFORMAZIONI LOGISTICHE

Per chi arriverà in pullman e chi arriverà in auto: arrivati allo stadio comunale e fatti scendere i passeggeri, gli autisti parcheggeranno i pullman lungo via Circumvallazione e via Moscati.
a disciplinare il percorso ci saranno i vigili e i volontari.

Per chi arriverà in treno alla stazione di Villa Literno e alla stazione di Aversa
* Ogni 30 minuti ci saranno 2 navette ad attendere dalle ore 7.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 22.00.
* Per tutti coloro che arrivano a Casal di Principe prima delle ore 10.00 la navetta accompagnerà i passeggeri direttamente allo stadio comunale.
* Per tutti coloro che arrivano a Casal di Principe dopo le ore 10.00 la navetta accompagnerà i passeggeri in via Della Pace.
Altre due navette partiranno dall'incrocio di Corso Umberto I con via Croce nei pressi dell'ufficio postale e da via Della Pace.
Piano traffico
Le strade che il 19 marzo rimarranno chiuse sono:
* da via Turati a via Cesare Battisti
* da via De Curtis a via Kruscev
* da via don Raffaele Schiavone a via Cellini

Per i giornalisti Sala stampa in corso Umberto I, 153.

-Al pian terreno saranno disponibili connessione Internet, 1 Fax, 1 Fotocopiatrice. -Al primo piano saranno disponibili connessione Internet, 2 portatili, 2 postazioni computer, 1 fotocopiatrice,1 Fax.






 
 
 
 

Comunicati

  1. Medici per i Diritti Umani rende noti i dati 2013

    Medici per i Diritti Umani (MEDU) rende noti i numeri dei migranti intercettati e riammessi in Grecia dai porti adriatici italiani nel corso del 2013 (vedi tabella). Secondo il Ministero dell'Interno, nel corso dell'anno trascorso sono stati 1.317 i migranti irregolari rintracciati negli scali marittimi di Venezia, Ancona, Bari e Brindisi (nel 2012 erano stati 1.809) di cui 1.091 sono stati riconsegnati alla Grecia (1.606 nel 2012).

  2. Il Papa si unisce ai preti antimafia

    Il discorso di Bergoglio per ricordare le vittime delle mafie rompe un silenzio che durava da troppo tempo. Articolo pubblicato sulla rivista Internazionale | 18 aprile 2014

  3. Miseria Ladra: Presentato l'ultimo rapporto Osservasalute 2013, la salute è sempre più cara

    Secondo lo studio che ha coinvolto 165 esperti di discipline non solo mediche, gli italiani oggi stanno abbastanza bene ma i tagli previsti al Servizio sanitario nazionale rischiano di provocare "una catastrofe sociale che è già all'orizzonte".