Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Estate 2015: campi di volontariato sui terreni confiscati alla mafie

 
 


 

.
 

Tanti giovani scelgono di fare un'esperienza di volontariato e di formazione civile sui terreni e i beni confiscati alle mafie ed ora gestiti dalle cooperative sociali e dalle associazioni. Segno questo, di una volontà diffusa di essere "protagonisti" e di voler tradurre questo impegno in una azione concreta di responsabilità e di condivisione.

L'obiettivo principale dei campi di volontariato sui beni confiscati alle mafie è quello di diffondere una cultura fondata sulla legalità e giustizia sociale che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza, del privilegio e del ricatto. Si dimostra così, che è possibile ricostruire una realtà sociale ed economica fondata sulla pratica della cittadinanza attiva e della solidarietà. Caratteristica fondamentale di E!State Liberi è l'approfondimento e lo studio del fenomeno mafioso tramite il confronto con i familiari delle vittime di mafia, con le istituzioni e con gli operatori delle cooperative sociali. L'esperienza dei campi di volontariato ha tre momenti di attività diversificate: il lavoro agricolo o attività di risistemazione del bene, la formazione e l'incontro con il territorio per uno scambio interculturale.

E!state Liberi è la rappresentazione più efficace della memoria che diventa impegno, è il segno tangibile del cambiamento necessario che si deve contrapporre alla "mafiosità materiale e culturale" dilagante nei nostri territori.
 

Per maggiori informazioni sui Campi di volontariato: estateliberi@libera.it  oppure chiamare i numeri 06/69770335 - 06/69770347 - 06/69770345

 
 
.
 
 
 
 
.
 
.
 
.
 
.
 
.
 
 
 
 
.
 
 
 


 

Con il Patrocinio ed il Contributo di:
 

.
.
 


 

Con il Patrocinio di

 
.
 


 

Con il Contributo di:

.
 
.
 
.
 


In collaborazione con:

.

Comunicati

  1. Firma del Protocollo tra l'Università di Bergamo, l'Ufficio Scolastico territoriale di Bergamo e Libera

    Il 7 luglio si firma un atto d'impegno, di corresponsabilità e di orizzonte educativoe culturale tra i soggetti della formazione (Università e scuola)proprio in Prefettura con la presenza del Prefetto e anchedell'Amministrazione comunale.

  2. Expo: don Ciotti, silenzio su padiglione Paesi che torturano

    Durante il suo intervento al CaterRaduno sul tema della legalita', don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, ha puntato il dito anche su Expo, spiegando che ''ci sono padiglioni di Paesi che torturano, che mandano in carcere giornalisti, padiglioni di autentici Paesi sotto dittatura, ma io non ho sentito nessuno porsi domande in merito e portare alla luce il problema. Anche questo e' parlare di legalita''' ha concluso don Ciotti.

  3. Genova fuori dal fango: donati oltre 15.000,00€ a realtà del volontariato sociale

    "Al nostro appello hanno risposto in tanti (cittadini, associazioni e aziende), cui oggi va il nostro sincero ringraziamento" dicono da Libera Genova e Liguria.