Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Pontedera (PI): Passeggiata per la legalità

Sabato 14 settembre, avremo a Pontedera la prima edizione della "Passeggiata per la legalità - parlare e camminare per resistere a mafiopoli".
 
L'iniziativa è stata promossa con grandissimo impegno dall'Associazione teatrale "Cantieri osso del cane", che insieme a Libera e al Comune di Pontedera è riuscita a mettere insieme un cartello di decine di associazioni culturali, sociali, di categoria per una grande manifestazione pubblica, attraverso cui dare voce e visibilità alle buone pratiche dell'antimafia sociale. Il percorso di circa 6 km unirà via Peppino Impastato a piazza don Puglisi, a significare - anche fisicamente - il comune intento di raccogliere quel testimone di impegno per la giustizia e contro il sopruso mafioso che queste vittime innocenti hanno lasciato nelle nostre mani.
 Volutamente, sarà un'occasione festosa, per unire alla gioia di camminare insieme e sentirsi una comunità, l'opportunità di ascoltarsi e confrontarsi su azioni, scelte e pratiche che possono aiutarci a difendere il nostro tessuto sociale, politico ed economico dal rischio di infiltrazioni mafiose.

 Troverete il dettaglio e gli orari del programma nel volantino allegato, insieme alla lunga lista di realtà che parteciperanno. 

 
 

Comunicati

  1. Vera minaccia non Riina ma assenza politiche giuste

    La ''vera minaccia'' non sono le parole di Toto' Riina o degli altri mafiosi ma il fatto che ''non si fanno le leggi e le politiche giuste''. Cosi' Don Luigi Ciotti ha risposto in un incontro alla stampa estera ai giornalisti che gli chiedevano se la sua vita fosse in pericolo.

  2. Italy's anti-Mafia priest defies reported death threat from mobster

    Rome (dpa) - A priest who is one of the most vocal campaigners against organized crime in Italy said on Tuesday he was not afraid of reported death threats from Toto Riina, the jailed Godfather of Cosa Nostra, the Sicilian branch of the Mafia.

  3. Libera Emilia Romagna: Contro le mafie serve coerenza

    Come Libera prendiamo atto che il Consiglio Comunale di Brescello ha rinnovato la fiducia al Sindaco Coffrini. Continuiamo a credere però che il problema della presenza mafiosa in varie realtà della  provincia reggiana sia stato e sia ancora, molto sottovalutato dalle istituzioni pubbliche, da larga parte della  società civile e dall'opinione pubblica.