Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Beni confiscati

 

Libera promuove l'effettiva applicazione della legge n. 109/96 sul riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie, che prevede l'assegnazione dei patrimoni e delle ricchezze di provenienza illecita a quei soggetti - Associazioni, Cooperative, Comuni, Province e Regioni - in grado di restituirli alla cittadinanza, tramite servizi, attività di promozione sociale e lavoro. Libera non gestisce direttamente i beni confiscati, ma promuove, in collaborazione con l'Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata, le Prefetture e i Comuni, i percorsi di riutilizzo dei beni. Libera svolge un'importante azione di animazione territoriale, attivando percorsi di conoscenza e sensibilizzazione relativi alla presenza di beni confiscati sul territorio nazionale, anche nelle regioni del centro nord Italia. L'attività è volta a creare e rafforzare la rete tra le istituzioni (Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, Prefetture, Regioni, Province, Consorzi di Comuni e Comuni), le Cooperative e le Associazioni, le scuole e gli altri soggetti del territorio tramite la mappatura e l'analisi dei beni confiscati sul territorio e la diffusione di buone pratiche sul loro possibile utilizzo.

 
 
.
 
.
 
.
 
 
 
 
 
 
.
 
.
 
.
 

Comunicati

  1. Musica contro le mafie

    "Musica contro le mafie" è un importante premio musicale che coniuga la musica all'impegno sociale.

  2. Libera non aderisce alla manifestazione "Antimafia Capitale: per la Legalità contro le mafie"

    In merito alle notizie riportate da alcuni organi di stampa, si precisa che Libera non aderisce alla manifestazione "Antimafia Capitale: per la Legalità contro le mafie" che si svolgerà domani giovedì 3 settembre a Roma in piazza San Giovanni Bosco, essendo Libera un coordinamento di associazioni, più di 1.600 dove ciascuna realtà è libera di aderire, di costruire i propri percorsi e fare le proprie scelte.

  3. Targhe divelte all'Università di Salerno, Libera stigmatizza l'atto

    Qualunque atto che, in qualunque modo e con qualsiasi finalità, colpisca la memoria delle vittime innocenti delle mafie merita la più ferma condanna e la più decisa stigmatizzazione per il solo fatto di essere stato compiuto. È per questo che, come Libera, ma ancor prima come cittadini campani e salernitani, avvertiamo il dovere di denunciare con forza quanto accaduto nel Giardino della Legalità "Falcone e Borsellino" dell'Università di Salerno.