Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Beni confiscati

 

Libera promuove l'effettiva applicazione della legge n. 109/96 sul riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie, che prevede l'assegnazione dei patrimoni e delle ricchezze di provenienza illecita a quei soggetti - Associazioni, Cooperative, Comuni, Province e Regioni - in grado di restituirli alla cittadinanza, tramite servizi, attività di promozione sociale e lavoro. Libera non gestisce direttamente i beni confiscati, ma promuove, in collaborazione con l'Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata, le Prefetture e i Comuni, i percorsi di riutilizzo dei beni. Libera svolge un'importante azione di animazione territoriale, attivando percorsi di conoscenza e sensibilizzazione relativi alla presenza di beni confiscati sul territorio nazionale, anche nelle regioni del centro nord Italia. L'attività è volta a creare e rafforzare la rete tra le istituzioni (Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, Prefetture, Regioni, Province, Consorzi di Comuni e Comuni), le Cooperative e le Associazioni, le scuole e gli altri soggetti del territorio tramite la mappatura e l'analisi dei beni confiscati sul territorio e la diffusione di buone pratiche sul loro possibile utilizzo.

 
 
.
 
.
 
.
 
 
 
 
 
 
.
 
.
 
.
 

Comunicati

  1. Puglia: Giovani Impresa e Innovazione

    La tappa pugliese della Scuola nazionale "Giovani Impresa e Innovazione" si svolgerà da lunedì 22 a venerdì 26 settembre 2014, con il sostegno del Comune di Mesagne, presso Masseria Canali, bene confiscato recentemente ristrutturato e gestito dalla cooperativa sociale Terre di Puglia Libera Terra.

  2. Diario dei campi: Tornare a casa

    Quando si avvicina il campo, lo sento. Non servono calendari a ricordarmelo, dopo quattro anni. Campi di volontariato diversi, nel tempo, ma tutti infilzati in quell'unico filo che si chiama "impegno". Una cosa è certa: se il primo campo non fosse stato così totalizzante, così impressionante - nel senso letterale del termine: campo che resta tenacemente impresso nella tua vita, come l'orma di quel primo uomo sulla Luna -, mai mi sarei messa in viaggio, alla prova, a disposizione, ancora e ancora.

  3. In una nota l'Ufficio di presidenza di Libera risponde all'intervista del senatore Mario Giarrusso su Il Fatto Quotidiano

    In merito all'intervista rilasciata dal senatore Mario Giarrusso pubblicata sul Fatto Quotidiano  venerdì 29 agosto, riteniamo che i giudizi espressi nei confronti di Libera e di don Luigi Ciotti siano privi di fondamento, offensivi, dettati da ragioni di polemica politica nei confronti del Pd e del governo Renzi legittime ma che non ci riguardano minimamente.