Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Beni confiscati

 

Libera promuove l'effettiva applicazione della legge n. 109/96 sul riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie, che prevede l'assegnazione dei patrimoni e delle ricchezze di provenienza illecita a quei soggetti - Associazioni, Cooperative, Comuni, Province e Regioni - in grado di restituirli alla cittadinanza, tramite servizi, attività di promozione sociale e lavoro. Libera non gestisce direttamente i beni confiscati, ma promuove, in collaborazione con l'Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata, le Prefetture e i Comuni, i percorsi di riutilizzo dei beni. Libera svolge un'importante azione di animazione territoriale, attivando percorsi di conoscenza e sensibilizzazione relativi alla presenza di beni confiscati sul territorio nazionale, anche nelle regioni del centro nord Italia. L'attività è volta a creare e rafforzare la rete tra le istituzioni (Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la Destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, Prefetture, Regioni, Province, Consorzi di Comuni e Comuni), le Cooperative e le Associazioni, le scuole e gli altri soggetti del territorio tramite la mappatura e l'analisi dei beni confiscati sul territorio e la diffusione di buone pratiche sul loro possibile utilizzo.

 
 
.
 
.
 
.
 
 
 
 
 
 
.
 
.
 
.
 

Comunicati

  1. Anche il comune di Alessandria aderisce attraverso delibera alla campagna per il reddito di dignità

    Continua la campagna di Libera e del Gruppo Abele per introdurre anche nel nostro paese lo strumento del reddito di cittadinanza o minimo, per contrastare povertà e mafie. Lanciata il 13 marzo la campagna chiede entro cento giorni la calendarizzazione e la discussione in Senato per approvare una buona legge sul reddito di cittadinanza.

  2. Spoleto: in ricordo della strage dei Georgofili

    Il presidio "Angela Fiume" di Libera Spoleto ha consegnato al presidente del Consiglio comunale di Spoleto, Giampiero Panfili, un documento sulla strage dei Georgofili che sarà letto oggi, giovedì 28 maggio 2015, in apertura del Consiglio comunale alle ore 9.00. 

  3. Biella: Il g(i)usto della solidarietà

    Libera Biella continua a festeggiare i venti anni di Libera e, dopo la campagna delle arance del mese di gennaio, ha promosso una seconda campagna di solidarietà proponendo le mozzarelle e le scamorze della Cooperativa sociale del Consorzio Libera Terra Mediterraneo di Castel Volturno in provincia di Caserta.