Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Celebrazione della Giornata della Memoria e dell'Impegno

 

Dal 1996 ogni 21 marzo si celebra la Giornata della Memoria e dell'Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che in Libera hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace.

Giovedì 21 marzo 2013 alle ore 18:00 presso la Chiesa di san Giorgio in Velabro, Via del Velabro, 19, Roma celebriamo la Giornata della Memoria e dell'Impegno insieme alle associazioni, i sindacati, i presidi di Libera e tutti gli amici che vogliono rinnovare l'impegno insieme contro le mafie e la corruzione sul nostro territorio.

Programma:

Introduzione e ringraziamenti
Ferdinando Secchi, referente Libera Roma

Intervento e testimonianza
dei familiari delle vittime delle mafie
Alfredo Borrelli e Alessandro Antiochia

Lettura dei nomi delle vittime delle mafie
A cura dei soci e delle associazioni presenti

Conclusioni

Don Tonio dell'Olio, Ufficio di Presidenza di Libera

Commento musicale a cura di Nicola Alesini

Hanno aderito e partecipano:

AGESCI, AIFO, ANPI, ARCI, Avviso Pubblico, Banca Etica, Bona Fides, Calcio Sociale, CittadinanzAttiva, Associazione Cristiano Sociali, Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, CGIL, CISL, UIL, CNGEI, Coordinamento Genitori Democratici Roma, daSud, Equorete, European Alternatives/Alternative Europee, Fondazione don Luigi di Liegro, Forum del Terzo Settore, Legambiente, Link, Med Free Orkestra, Omnia 2004, Silp CGIL, SOS Impresa, UdS, UISP
, Upter, WWF Lazio

Altre realtà sono in via di adesione, per info: roma@libera.it

 
 

Comunicati

  1. Libera su omicidi a San Marco in Lamis (Foggia)

    L'agguato del 9 agosto è la dimostrazione che siamo davanti una guerra criminale, feroce e violenta, una guerra in atto da tempo ma sottovalutata. Foggia, la Capitanata , il Gargano sono teatro di di una lunga scia di sangue che confermano ulteriormente una presenza mafiosa violenta e ben radicata nel territorio.

  2. Don Ciotti, necessario politica torni parlare con le persone

    Perche' la democrazia torni a essere "potere del popolo" e' necessario che la politica torni a parlare con le persone e non alle persone. E necessario che agisca con loro, non al loro posto". Cosi' don Luigi Ciotti, presidente di Libera, a margine di un incontro a Rispescia (Grosseto) dove e' in corso Festambiente.

  3. La rivolta delle donne, una crepa nelle mafie

    I momenti di silenzio e di preghiera, la riflessione e l'attenzione ai segni di speranza non possono andare in ferie. Tanto più se quei segni annunciano possibili svolte e cambiamenti, conquiste o riconquiste di civiltà. Nel mondo chiuso e violento delle mafie sta avvenendo un fatto nuovo e potenzialmente di-rompente: la rivolta delle donne, la presa di coscienza dei giovani. Leggi l'editoriale di don Luigi Ciotti sul numero 32 di Famiglia Cristiana