Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Veneto

Campo di Erbè (VR)

La base scout Airone è gestita dal gruppo scout Tartarto Tione1 ed è composta da un fabbricato di recente costruzione della superficie di 300 mq. dispone di 40 posti letto, cucina attrezzata, servizi igienici, 4 camerate, ampio salone per attivita' e piccola cappella. Il fabbricato insiste su un lotto di terreno di 18000 mq. recentemente piantumato con 1400 piante. La base dispone di gazebi e tettoie esterne, barbecue, dispone inoltre di postazione pc e di 40 biciclette per escursioni sulle ciclabili della zona.

Periodo:
Dal 24 al 31 agosto

Numero di volontari:
35

Tipologia del lavoro:
Agricolo, bonifica terreno, sflacio erba, irrigazione piante e di ristrutturazione, tinteggiature murarie, murales, realizzazione manufatti in legno, piccole opere murarie, manutenzioni biciclette.

Alloggio:
Base scout Airone. La base dista 3 km dai comuni di Erbe' ed Isola della scala.

Da portare:
Sacco a pelo o lenzuola, abiti da lavoro, scarpe normali e scarponcini da trekking, cappellino, guanti da lavoro.

 

 

Campo di Campolongo Maggiore (VE)

 

 Il campo, organizzato dalla federazione veneta del Movimento di Volontariato Italiano e dall'amministrazione comunale di Campolongo Maggiore (VE), ed insieme a diversi altri partner, prevede la riqualificazione di beni confiscati alla mala del Brenta. Saranno realizzati piccoli lavori di manutenzione interna dell'ex villa di Felice Maniero, e la risistemazione e pulizia del "Giardino della legalità" adiacente alla villa sottratta al boss della mala del Brenta e altri piccoli lavori di manutenzione di altri spazi confiscati alla sua banda (una seconda villa e un piccolo appezzamento di terreno). Parte importante del campo è dedicata alle attività formative ed agli incontri con testimoni impegnati sul fronte della legalità e della giustizia sociale e verrà gestita dal MoVI, dal Presidio di Libera Riviera del Brenta e dall'amministrazione comunale di Campolongo Maggiore.

Periodo:
Dal 27 luglio al 3 agosto - disponibilità posti esaurita -

Numero di volontari:
20 posti

Tipologia del lavoro: 
Agricolo: lavori di arredo urbano, pulizia degli spazi, irrigazione, sistemazione di nuove piante
Ristrutturazione: piccoli lavori di manutenzione e di risistemazione degli spazi. Oltre a questo verrà chiesto ai ragazzi di occuparsi del rifacimento della cartellonistica e delle indicazioni per raggiungere la villa e della preparazione dei murales per abbellire alcuni spazi (ad esempio la cantina della villa).

Alloggio: 
Palestra della scuola media di Campolongo Maggiore

Da portare: 
Sacco a pelo e materassino, cappellino, guanti da lavoro, scarpe e abiti sportivi

.
 
.
 
.
 
.
 
 

Comunicati

  1. L'ultimo rapporto Istat denuncia un Welfare fra i peggiori in Europa, con un aumento delle diseguaglianze sociali e di reddito senza precedenti

    Il presidente dell'Istat, Giovanni Alleva, ha presentato lo scorso 20 maggio l'ultimo rapporto Istat 2016 sulla situazione del paese. Dai dati e dalle successive riflessioni la situazione del nostro paese rimane difficile, nonostante la crescita economica, e su alcune questioni, come le politiche sociali ed il futuro lavorativo delle giovani generazioni, drammatica.

  2. Intervista a Luigi Ciotti per la Rivista dell'Arel

    Don Luigi Ciotti ha compiuto 70 anni da poco e da poco la prima delle sue creature, il Gruppo Abele, ne ha compiuti 50. Una vita di impegno, spinta dalla fede, da un'acuta curiosità e da una naturale empatia per chi è diverso, escluso, ai margini, affaticato, letteralmente sulla strada. Con un'idea fissa: includere, accogliere, restituire autonomia e libertà. 

  3. Gioco d'azzardo, divieto assoluto della pubblicità e tessera sanitaria per contrastare la dipendenza e il riciclaggio

    "Mettiamoci in gioco", la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d'azzardo, ha presentato oggi, in una conferenza stampa a Roma, due proposte per contrastare il gioco d'azzardo patologico e il riciclaggio che si registra nel settore.