Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Veneto

Campo di Erbè (VR)

La base scout Airone è gestita dal gruppo scout Tartarto Tione1 ed è composta da un fabbricato di recente costruzione della superficie di 300 mq. dispone di 40 posti letto, cucina attrezzata, servizi igienici, 4 camerate, ampio salone per attivita' e piccola cappella. Il fabbricato insiste su un lotto di terreno di 18000 mq. recentemente piantumato con 1400 piante. La base dispone di gazebi e tettoie esterne, barbecue, dispone inoltre di postazione pc e di 40 biciclette per escursioni sulle ciclabili della zona.

Periodo:
Dal 24 al 31 agosto

Numero di volontari:
35

Tipologia del lavoro:
Agricolo, bonifica terreno, sflacio erba, irrigazione piante e di ristrutturazione, tinteggiature murarie, murales, realizzazione manufatti in legno, piccole opere murarie, manutenzioni biciclette.

Alloggio:
Base scout Airone. La base dista 3 km dai comuni di Erbe' ed Isola della scala.

Da portare:
Sacco a pelo o lenzuola, abiti da lavoro, scarpe normali e scarponcini da trekking, cappellino, guanti da lavoro.

 

 

Campo di Campolongo Maggiore (VE)

 

 Il campo, organizzato dalla federazione veneta del Movimento di Volontariato Italiano e dall'amministrazione comunale di Campolongo Maggiore (VE), ed insieme a diversi altri partner, prevede la riqualificazione di beni confiscati alla mala del Brenta. Saranno realizzati piccoli lavori di manutenzione interna dell'ex villa di Felice Maniero, e la risistemazione e pulizia del "Giardino della legalità" adiacente alla villa sottratta al boss della mala del Brenta e altri piccoli lavori di manutenzione di altri spazi confiscati alla sua banda (una seconda villa e un piccolo appezzamento di terreno). Parte importante del campo è dedicata alle attività formative ed agli incontri con testimoni impegnati sul fronte della legalità e della giustizia sociale e verrà gestita dal MoVI, dal Presidio di Libera Riviera del Brenta e dall'amministrazione comunale di Campolongo Maggiore.

Periodo:
Dal 27 luglio al 3 agosto - disponibilità posti esaurita -

Numero di volontari:
20 posti

Tipologia del lavoro: 
Agricolo: lavori di arredo urbano, pulizia degli spazi, irrigazione, sistemazione di nuove piante
Ristrutturazione: piccoli lavori di manutenzione e di risistemazione degli spazi. Oltre a questo verrà chiesto ai ragazzi di occuparsi del rifacimento della cartellonistica e delle indicazioni per raggiungere la villa e della preparazione dei murales per abbellire alcuni spazi (ad esempio la cantina della villa).

Alloggio: 
Palestra della scuola media di Campolongo Maggiore

Da portare: 
Sacco a pelo e materassino, cappellino, guanti da lavoro, scarpe e abiti sportivi

.
 
.
 
.
 
.
 
 

Comunicati

  1. Sentenza Condor - Martedi 17 Gennaio 2017, Rebibbia, Roma

    Dopo quasi due anni di dibattimento, 60 udienze e con l'audizione di decine di testimoni, esperti, familiari e compagni di prigionia delle vittime, il prossimo 17 gennaio dalle ore 9,30 si terrà l'ultima udienza nell'aula bunker di Rebibbia a Roma relativa al Processo Condor. A seguire nel corso della stessa giornata sarà emessa la sentenza per il sequestro e l'omicidio di 42 giovani, tra cui 20 italiani, avvenuti in Cile, Argentina, Bolivia, Brasile e Uruguay tra il 1973 e il 1978. Gran parte di loro sono ancora oggi desaparecidos. 

  2. Approvare rapidamente leggi per rafforzare la prevenzione e il contrasto alle mafie e alla corruzione

    Approvare le misure riguardanti gli amministratori locali minacciati e intimiditi, le modifiche alla normativa in materia di beni e aziende confiscate alle mafie, la riforma della prescrizione dei processi, le misure di contrasto alla criminalità nel settore del gioco d'azzardo e quelle a favore dei testimoni di giustizia, e riconoscere ufficialmente il 21 marzo come Giornata nazionale della memoria in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  3. "Uomini dello Stato coinvolti? Salto di qualità grave"

    Sempre i soliti noti. "Leggo nomi ricorrenti, che ho già incontrato tante volte in altri processi". Vincenza Rando, avvocato in prima linera contro le mafie e referente per l'Emilia-Romagna di Libera, non si stupisce di certo di fronte all'ultima inchiesta sui legami tra la malavita organizzata e il territorio bolognere: "Restiamo un crocevia importante, un territorio appetibile per gli affari delle famiglie criminali più in vista".

    Intervista a Enza Rando fatta da Federico Del Prete su Il Resto del Carlino | Bologna | 11 gennaio 2016