Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Firenze, 16 marzo 2013

 
 
 

 
.
 

Si svolgerà a Firenze il prossimo 16 marzo la diciottesima edizione della "Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie", promossa dall'associazione Libera e Avviso Pubblico.
 
La Giornata della Memoria e dell'Impegno ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie. Oltre 900 nomi di vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell' ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perchè, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.
'Ma da questo terribile elenco - sottolinea Libera - mancano tantissime altre vittime, impossibili da conoscere e da contare'.

Segreteria di Firenze
segreteriafirenze@libera.it
cell. 3669217001
 
La giornata sui social network

 
 
 

Il programma delle giornate

Venerdì 15 marzo
Ore 15:30, Riunione dei Familiari nella Sala dei 500 a Palazzo Vecchio (riservato ai familiari)
Ore 18:00, Veglia interreligiosa per le vittime delle mafie presso la Basilica di S. Croce
Ore 21:00  presso il teatro Obihall proiezione cortometraggio NoCrime Film Festival
Ore 21:30, presso il teatro Obihall spettacolo teatrale "Ultimo domicilio: sconosciuto" regia di Fiamma Negri e Giusi Salis
Ore 21:30, evento scout: veglia RS, presso il Palazzetto Ridolfi

Sabato 16 Marzo
Ore 8:00 concentramento dei partecipanti alla Fortezza da Basso
Ore 9:00 partenza del Corteo
 
Il percorso
AreaFortezza da Basso
P.le Montelungo
V.le Strozzi
Rampa Nassyria
Rampa Spadolini
Romito
Cosseria
Costituzione
Statuto (attraversamento)
XX Settembre
Ponte Rosso
Mafalda Savoia
Pascoli
Don Minzoni (attraversamento)
Masaccio
Artisti
Vasari
Ponte al Pino
Pratellino
Mille
Paoli

Ore 10:45 arrivo del Corteo allo Stadio Artemio Franchi (Via Pierluigi Nervi)
Ore 11:00 Inizio lettura dei nomi delle vittime di mafia sul palco e interventi dal palco
Ore 12:45 Inizio esibizione Fiorella Mannoia
Ore 15:00 Inizio seminari
Ore 17:30 chiusura seminari

 
 
 

Come aderire alla giornata

 
 
 

La disponibilità per la richiesta contributi è esaurita

 
 
 

Dove dormire

Per prenotare hotel a Firenze e dintorni suggeriamo di contattare l'associazione In your Tuscany
http://www.inyourtuscany.com/
cell 333 91 52 203

 
 

Accesso in città e parcheggi

E' prevista una tariffa agevolata per l'accesso dei pullman a Firenze, in occasione della Giornata della Memoria e dell'Impegno. Il costo previsto parte da € 30.
Per ottenere l'agevolazione è necessario inviare il numero di targa del pullman e il nominativo del responsabile del gruppo a questo indirizzo mail: presidio.liberafirenze@gmail.com

 
 
 

Punti ristoro convenzionati

Libera propone per il pranzo del 16 marzo alcuni punti di ristoro convenzionati.

 
 
 
 

Documenti per le scuole

 
 
 
 
 
 

Approfondimenti in vista della giornata

 
 
 
 
 
 

Mediapartner

 
 
 
.
 
.
 

Comunicati

  1. Libera su sentenza processo Mafia Capitale

    Una sentenza che va rispettata ma che ci lasci perplessi, attendiamo di leggere le motivazioni.  Le carte processuali e le intercettazioni trascritte, al di là della sentenza, raccontano di una Capitale con ferite profonde, dove la corruzione, il mercimonio della cosa pubblica, una criminalità violenta e predatoria,  ha inquinato e condizionato il tessuto sociale, politico ed economico.

  2. Borsellino: Don Ciotti, serve coraggio da parte istituzioni

    "La prima eredita' che ci ha lasciato Paolo Borsellino e' il coraggio della verita' ma anche il dovere della verita' che dobbiamo cercare tutti. La testimonianza che ha dato Borsellino di impegno e responsabilita' nella sua professione e' importante, oggi non si chiede solo una lettura giudiziaria ma si chiede di approfondire anche le responsabilita' politiche che ci sono state. Oggi piu' che mai occorre che a parlare siano uomini delle istituzioni, dando un loro contributo alla ricerca della verita'". Lo ha detto don Luigi Ciotti, a margine delle iniziative in corso in via D'Amelio per ricordare la strage del 19 luglio di 25 anni.

  3. Calabria: La memoria non va in vacanza

    Si sta avvicinando il 22 luglio, data simbolo in cui Libera promuove "I Sentieri della Memoria", oggi alla sua quattordicesima edizione. Una marcia fino a Pietra Cappa, nel cuore dell'Aspromonte e nel comune di San Luca, per ricordare Lollò Cartisano e tutte le vittime innocenti della 'ndrangheta.