Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Seconda edizione di "Giramondi. I Viaggi della Memoria e dell'Impegno"

Dal 22 Aprile al 1 Maggio 2013 visita in Messico con Giramondi. I Viaggi della Memoria e dell'Impegno

Al via la seconda edizione dei viaggi di Libera International. Dal 22 Aprile al 1 maggio 2013, con il progetto "Giramondi" voliamo in Messico alla scoperta di Città del Messico. Sarà un viaggio di conoscenza e condivisione, attraverso le bellezze, la storia e la cultura messicana, ma soprattutto un percorso alla scoperta del lavoro quotidiano di associazioni e movimenti con cui Libera International ha instaurato una collaborazione, e che si intensificherà nei prossimi mesi con la campagna di sensibilizzazione "Pace per il Messico - Mexico por la paz".
In Messico la crescita dei fenomeni criminali si accompagna in parallelo al rafforzamento di realtà che mettono in campo forme di antimafia sociale, di contrasto alla violenza, di cultura di pace e promozione dei diritti umani. Il Messico è dunque un paese ricco di realtà sociali e movimenti impegnati dal basso per cambiare la situazione. Conoscere queste realtà e partecipare al progetto Giramondi rappresenta una delle maniere per sostenerle.
Libera International, tramite un'azione congiunta con queste organizzazioni, mira a dare visibilità internazionale al dramma quotidiano del paese, dove sussistono processi democratici falsati e influenzati dalla corruzione e dove i meccanismi dell'economia sono condizionati dalle infiltrazioni criminali.
L'esperienza in Messico proposta da "Giramondi" prevede visite sul campo, incontri con le realtà attive nella tutela dei diritti umani e della lotta al narcotraffico, iniziative di sensibilizzazione. La filosofia alla base del Progetto Giramondi è infatti quella di scoprire paesi fuori dalle rotte del turismo di massa, per conoscere da vicino i luoghi e le dinamiche sociali dalla prospettiva della gente che ci vive, che ne conosce bellezze e problemi. La proposta di viaggio consentirà ai partecipanti di vivere un'esperienza unica di confronto, di scambio e di arricchimento personale, ma rappresenta anche un'occasione importante per conoscere e sostenere il lavoro delle realtà con cui si entrerà in contatto.
Il progetto Giramondi mira a dare sostegno alle coraggiose realtà messicane che, già in consorzio con Libera, sono impegnate nella costruzione del Messico del futuro.  Si approfondirà la conoscenza di realtà sociali attive nella rete ALAS. Da diversi anni Libera International ha lanciato in America Latina la rete ALAS - America Latina Alternativa Social - che riunisce 21 organizzazioni di base latinoamericane in Messico, Colombia, Ecuador, Honduras, Argentina, Brasile impegnate nella denuncia, nella proposta legislativa, nell'educazione alla legalità e nell'assistenza alle vittime. Il viaggio condurrà a scoprire alcune associazioni messicane aderenti ad ALAS.
Sono in programma visite e scambi con rappresentanti della società civile di Città del Messico come l'associazione Periodistas de a pié, Libera Universidad in Messico (Università del Claustro se Suor Juana), la Rete RETONO, l'associazione Cauce Ciudadano e tante altre ancora. Si prevede inoltre di incontrare alcuni familiari di vittime della guerra al narcotraffico, di giornalisti, rappresentanti accademici ed istituzionali che con coraggio si oppongono a ingiustizie ed illegalità per garantire al paese pace e democrazia.
L'obiettivo del progetto "Giramondi" é anche quello di mostrare, una volta rientrati in Italia, attraverso le testimonianze e i racconti dei partecipanti al viaggio, la situazione di questo Paese. Il Messico rimane infatti un Paese dimenticato dai media mainstream a livello italiano e internazionale. Le azioni di Libera mirano non solo a squarciare il velo di omertà dei media messicani, piegati ai poteri forti del crimine, ma anche a portare alla ribalta mediatica le storie di attivisti e giornalisti minacciati e/o assassinati per un'informazione libera nel loro Paese e per un Messico più giusto. Per questo, al momento della selezione dei partecipanti al progetto Giramondi in Messico, sarà data priorità ai giornalisti affinché diano voce alle realtà spesso poco ascoltate e a rischio.
L'esperienza in Messico degli studenti. In parallelo all'esperienza di "Giramondi" in Messico, si svolgerà il viaggio di un gruppo di giovani studenti dei presidi scolastici LIBERA, che svolgeranno attività di volontariato presso l'associazione giovanile messicana Cauce Ciudadano. La partecipazione di questo gruppo studentesco si inserisce nell'ambito del progetto "Libera Formazione alla cittadinanza ed alla legalità".

Per partecipare e per saperne di più:
Libera International: tel. 0669770333 - email. libera.international@libera.it


 
 

Costi

Il costo del viaggio è di 1500 euro comprensivo di volo a/r, assicurazione, attività, alloggio e mezza pensione (colazione e cena).

 

Scadenza adesione

Venerdi 7 Dicembre 2012 (i posti a disposizione sono 15 quindi si terrà conto delle adesioni in base alla data di richiesta)

 

Pagamento prima rata

Venerdi 21 Dicembre 2012

Comunicati

  1. Primo memorial di calcio a 5 in ricordo di Talbi Rauf

    Un torneo di calcio a cinque per Talbi Rauf. Una passione quella per il calcio che Rauf aveva condiviso in Italia con gli amici di Libera. La sua morte ha colto nel dolore profondo tutti coloro che avevano conosciuto e vissuto. In ricordo di Raul è il primo Memorial di calcio a cinque che si svolgerà il 24 giugno a Firenze presso IPM in via Degli Orti Oricellari 18 a partire dalle ore 15.00.

  2. Don Luigi Ciotti ricorda Stefano Rodotà

    Senza Stefano Rodotà siamo tutti culturalmente più poveri. Poveri di quella cultura autentica, al servizio della vita delle persone, delle loro speranze, della loro dignità. Stefano ci ha insegnato la cultura dei diritti ma ci ha insegnato anche che ogni diritto è una responsabilità.

  3. Mafiosi e corrotti, sì alla scomunica

    "La scomunica sancisce in modo non più equivocabile l'incompatibilità tra il Vangelo e le mafie" scrive don Luigi Ciotti sulle pagine del periodico cattolico Famiglia Cristiana, spiegando quanto sia importante per la Chiesa ribadire la propria responsabilità sociale e l'interesse per il bene comune