Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Estate 2009: campi di lavoro sui terreni confiscati alla mafie

Campi di volontariato 2009 - Foto di Federico Tovoli
Campi di volontariato 2009 - Foto di Federico Tovoli

Quest'anno sono 11 i campi della legalità che aderiscono alla campagna "E!State liberi" (in fondo l'elenco completo) che vedranno la partecipazione di circa 2000 volontari provenienti da tutta Italia e di tutte le età.

E!state Liberi a livello nazionale si realizza attraverso la sinergia e il protagonismo di Arci, Legambiente, Pax Christi, Agesci, CNGEI, i coordinamenti territoriali di Libera, le cooperative sociali e le associazioni che aderiscono al progetto Libera Terra e che gestiscono i beni confiscati alle mafie.

Quest'anno il progetto realizza anche grazie al contributo di: Ministero della Gioventù, Coop Adriatica, Coop Estense, Coop consumatori nord-est, fondazione Unipolis e fondazione Banca Etica.

I CAMPI DI LAVORO SUI TERRENI CONFISCATI ALLE MAFIE
 
Tanti volontari e volontarie scelgono di fare un'esperienza di lavoro e di formazione civile sui terreni confiscati alle mafie e gestiti dalle cooperative sociali di Libera Terra. Segno questo, di una volontà diffusa tra i giovani di essere in "prima linea" e di voler tradurre questo impegno in una azione concreta di responsabilità e di condivisione.
L'obiettivo principale dei campi di lavoro sulle terre confiscate alle mafie è quello di diffondere una cultura fondata sulla legalità e sul senso civico che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza, del privilegio e del ricatto. Si dimostra così che è possibile ricostruire una realtà sociale ed economica fondata sulla pratica della cittadinanza attiva e della solidarietà. I campi, oltre che ai lavori nei terreni, insieme agli operatori delle cooperative e delle associazioni, prevedono sessioni di studio e informazione sulle tematiche della lotta alle mafie. L'esperienza dei campi di lavoro ha tre momenti di attività diversificate: il lavoro agricolo o attività di risistemazione del bene, lo studio e l'incontro con il territorio per uno scambio interculturale.

La giornata tipo del capo di lavoro antimafia sarà quindi suddivisa:
la mattina attività lavorativa sui campi e/o di risistemazione dei beni confiscati
il pomeriggio attività formativa
la sera iniziative di animazione territoriale e socialità con il coinvolgimento delle comunità locali

 
DESCRIZIONE DEI CAMPI DI VOLONTARIATO

MAPPA INTERATTIVA DEI CAMPI DI VOLONTARIATO

 
 
 

Campi Libera Terra e Legambiente

Per l'estate 2009, Libera in collaborazione con i coordinamenti territoriali, con le cooperative Libera Terra e con Legambiente organizza diverse tipologie di campi di lavoro sui beni confiscati

- CAMPO PER MINORI ( in collaborazione con LEGAMBIENTE)
5/15 luglio '09 - Libera Piemonte - Cascina Caccia, San Sebastiano da Po' (Chivasso) - Maria Josè Fava - mj.fava@acmos.net  

- CAMPI PER ADULTI (In collaborazione con LEGAMBIENTE)

28 luglio / 6 agosto '09 - Libera Campania - Castellamare di stabia (NA) - Fabio Giuliani - giuliani.fabio@libero.it  

3/12 agosto '09 - Polistena - Coop. Valle del Marro - Antonio Napoli - valledelmarro@libera.it  

20/30 luglio '09 - Castel Volturno (CE) - Tina Cioffo - caserta@libera.it  

20/31 luglio '09 - Gergei (CA) - Paola Aresu - libera@sardegnasolidale.it  

1/11 settembre '09 - Coop. Placido Rizzotto e Pio La Torre - Contrada Kaggiotto, San Cipirello (PA) - Francesco Galante - placidorizzotto@liberaterramediterraneo.it
 
Per informazioni: 06 86268325

 
 

Campo internazionali

CAMPO DI LAVORO INTERNAZIONALE in collaborazione con PAX CHRISTI - movimento cattolico internazionale per la pace

9 -18 agosto 2009 presso la Casa per la pace - Impruneta (Firenze)

Per iscrizioni e informazioni contattare: CARMINE CAMPANA casaperlapace@paxchristi.it  - carmine.campana@gmail.com  o chiamare allo 05 5 23 74 505

 
 

Campi di lavoro per i gruppi organizzati

I gruppi organizzati, invece, possono contattare direttamente i referenti delle cooperative per individuare i periodi disponibili e per le richieste particolari, a seguire i contatti:

Sicilia - Coop. Placido Rizzotto e cooperativa Pio la Torre - Francesco Galante - mail placidorizzotto@liberaterramediterraneo.it  

Calabria - Coop. Valle del Marro - Antonio Napoli - valledelmarro@libera.it ; Calabria - Bovalino (RC) - Libera Locride - Francesco Rigitano - locride@libera.it

Puglia - Coop. Terre di Puglia - Ivano Devicienti - ivano.devicienti@liberaterrapuglia.it  

Campania - Castel Volturno - Tina Cioffo - caserta@libera.it  

Sardegna - Gergei - Paola Aresu - libera@sardegnasolidale.it  

Piemonte - Cascina Caccia - San Sebastiano da Po' - Chivasso Libera Piemonte - Maria Josè Fava - mj.fava@acmos.net  

Per maggiori informazioni contattare l'indirizzo email estateliberi@libera.it  o chiamare 06 69 77 03 01

Comunicati

  1. La lezione di Rita Atria la ragazza che disse no alla schiavitù mafiosa

    Abbiamo ricordato Paolo Borsellino, non possiamo dimenticare Rita Atria. Il ricordo di don Luigi Ciotti su La Repubblica | 26 luglio 2017

  2. Il raduno di Libera porta a Cecina più di 250 ragazzi

    Oltre 250 ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia, da Torino a Palermo, in tenda per 5 giorni a Cecina, saranno protagonisti del VI appuntamento nazionale dei giovani di Libera. Leggi l'articolo pubblicato su Il Tirreno del 26 luglio 2017.

  3. Nota di Luigi Ciotti su minacce giornalista Repubblica

    Sappiano questi signori - che ieri hanno minacciato Salvo Palazzolo per aver informato delle misure preventive di confisca applicate ad alcuni "beni" della famiglia Riina - che esiste una Sicilia e un'Italia che s'impegnano per la libertà e la giustizia, e che di fronte alle minacce e alle menzogne non indietreggiano né tacciono.