Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Bottega Alce Nero - Berberè a Bologna

Nel cuore della Città universitaria, lo store di Alce Nero. Tutto il biologico Alce Nero, Mielizia e Libera Terra sugli scaffali e nel piatto.  
La Bottega Alce Nero - Berberè vende, oltre ai prodotti di Libera Terra, anche quelli di Alce Nero-Mielizia associazione affine a Libera Terra per scopi e finalità. In totale, più di mille apicoltori, agricoltori biologici e produttori equosolidali che lavorano nelle associazioni impegnate in un′agricoltura pulita, basata sul rispetto dell′ambiente e su un sistema di mercato solidale.

Sugli scaffali si potranno trovare formaggi, latte, pane, salumi tipici, olio, confetture, miele, riso, pasta e vino. Tutti frutti di piccole produzioni finora non commercializzati nei negozi.
 
http://www.alceneroberbere.it

Via Petroni 9/b, Bologna
Tel. 051 2759196

lunedì a sabato dalle 10 alle 23 
Domenica chiuso



 

Comunicati

  1. Corriere del Trentino | "Guerre, basta lacrime, bisogna agire"

    Don Ciotti a Dobbiaco per i Colloqui: Indignarsi è inutile. Serve impegno quotidiano. Articolo di Giancarlo Riccio sul Corriere del Trentino, 30 settembre 2016.

  2. Criminal food, la sfida solidale di Ciotti e Caselli

    "Il settore agroalimentare è contaminato dalla mafia liquida, che proprio come l'acqua s'insinua ovunque, in ogni livello della filiera. Dobbiamo chiudere quei rubinetti". Non è un caso se nello slogan di Slow Food, oltre a buono e pulito ci sia il giusto. Articolo di Noemi Penna su La Stampa | 23 settembre 2016 

  3. Puliamo il Mondo

    "Aderiamo a Puliamo il mondo perché è necessario riscoprire le responsabilità che abbiamo verso la Terra, base della nostra vita e nostra casa comune. Come dice papa Francesco, questione ambientale e questione sociale sono facce di una stessa medaglia. Ecco allora che ripulire il mondo non vuol dire solo liberarlo dalla sporcizia materiale, ma bonificarlo da quel diffuso inquinamento etico che genera disuguaglianze, esclusione, barriere fisiche e culturali" ha dichiarato don Luigi Ciotti, presidente di Libera e Gruppo Abele.