Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Bottega Alce Nero - Berberè a Bologna

Nel cuore della Città universitaria, lo store di Alce Nero. Tutto il biologico Alce Nero, Mielizia e Libera Terra sugli scaffali e nel piatto.  
La Bottega Alce Nero - Berberè vende, oltre ai prodotti di Libera Terra, anche quelli di Alce Nero-Mielizia associazione affine a Libera Terra per scopi e finalità. In totale, più di mille apicoltori, agricoltori biologici e produttori equosolidali che lavorano nelle associazioni impegnate in un′agricoltura pulita, basata sul rispetto dell′ambiente e su un sistema di mercato solidale.

Sugli scaffali si potranno trovare formaggi, latte, pane, salumi tipici, olio, confetture, miele, riso, pasta e vino. Tutti frutti di piccole produzioni finora non commercializzati nei negozi.
 
http://www.alceneroberbere.it

Via Petroni 9/b, Bologna
Tel. 051 2759196

lunedì a sabato dalle 10 alle 23 
Domenica chiuso



 

Comunicati

  1. Diari dai campi di Favignana (TP) | 2016

    Ho deciso di partire da sola, mettendomi alla prova, inconsapevole di chi avrei incontrato e di come avrei trascorso la mia settimana. Sono abbastanza timida e riservata, ma grazie alle persone che ho avuto al mio fianco ho deciso di mettermi in gioco, abbattendo i timori; così mi sono sentita apprezzata e a mio agio, cosa che difficilmente accade. 

  2. Diari dai campi di Battipaglia (SA) | 2016


    Partecipare a un campo di E!state Liberi significa affrontare una settimana di incontro e confronto con ragazzi disposti a mettersi in gioco regalando un pò di tempo della propria estate all'impegno e formazione sui beni confiscati. Decisi di parteciparvi per continuare a coltivare il mio interesse sulla mafia che, nacque negli ultimi anni del liceo, grazie a un progetto su Cosa Nostra a cui partecipai. 

  3. Diari dai campi di Partinico (PA) | 2016

    È stata una delle esperienze più intense e formative che io abbia mai fatto. C'è stata una giusta distinzione tra momenti di leggerezza e unione tra noi ragazzi e momenti di serietà. Ho imparato molte cose sia ascoltando le testimonianze proposte sia  cooperando con gli altri ragazzi nel lavorare al bene confiscato.