Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Milano: La memoria e l'impegno

La memoria e l'impegno. Perché quest'anno a Genova? Per discuterne:
Il 29 febbraio, dalle ore 15 alle 18,00 al Liceo Virgilio, piazza Ascoli 2 saranno presenti:
don Dell'Olio dell'ufficio di presidenza di Libera, l'avvocato Umberto Ambrosoli, figlio di Giorgio Ambrosoli, fatto uccidere, a Milano, l' 11 luglio del 1979, dal banchiere Michele Sindona, *padre Guido Bertagna ex direttore del Centro cultura San Fedele * Elena Ferrari, sorella dì Alessandro Ferrari, il vigile coraggioso perito nella strage di via Palestro del luglio del '93.

La Giornata della Memoria e dell'Impegno ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie: oltre 900 nomi di vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell' ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere .
Ricordare significa, infatti, rinascere nell'impegno come cittadini e come esseri umani.

Il 21 marzo di ogni anno, Libera rinnova questo momento di impegno, proprio il giorno della primavera, giorno di rinascita e rifioritura della natura. Questo anno, inoltre cadono il trentennale della morte di Pio La Torre e del generale dalla Chiesa e il ventennale della strage di Capaci e di via D'Amelio.

Libera ha indetto la manifestazione nazionale a Genova sabato 17 marzo per riaffermare la volontà di contrastare il processo di colonizzazione, da parte della 'ndrangheta, in tutto il centro-nord dell'Italia
Il 29 febbraio al Liceo Virgilio parteciperanno delegazioni di classi delle scuole di Milano. Sono previste : letture e riflessioni; un ricordo di Lea Garofalo (uccisa barbaramente dalla mafia a Milano nel 2009) a cura dei giovani di Libera presidio "Lea Garofalo"; un intervento a nome dei Gruppi Scout AGESCI Milano 68 - Milano 99 che hanno realizzato "Mafianopolis" un gioco interattivo sul territorio milanese , nei luoghi simbolo della lotta alla mafia nella città di Milano.

L'iniziativa è promossa da:
Libera Milano, formazione-scuola
Coordinamento delle scuole milanesi per la legalità e la cittadinanza attiva
Gruppo di educazione alla legalità e ai diritti del lstituto. Virgilio di Milano

 

Comunicati

  1. Diari Giramondi e Atrevete!Mundo 2017

    Per la VI Edizione di Giramondi e la V di Atrevete!Mundo, Libera è partita alla volta del Guatemala per conoscere - attraverso questi viaggi della Memoria e dell'Impegno - le realtà che con la Rete ALAS - América Latina Alternativa Social - stanno già costruendo un percorso in rete da condividere e far conoscere anche al gruppo partito quest'anno. Con 10 viaggiatori Giramondi e 4 Atrevete è ora quindi di iniziare a scoprire questo meraviglioso paese del Centro America, attraverso le persone, le associazioni e le testimonianze di chi questo Paese l'ha visto soffrire in più di 36 anni di conflitto interno e che ora quotidianamente cerca di costruire.

  2. Sesto Fiorentino (FI): Corruzioni e grandi opere

    Si svolgerà giovedì 20 aprile alle ore 21.15  l'incontro dal titolo "Corruzione e grandi opere al Teatro San Martino, in piazza della Chiesa, promosso da Libera. L'iniziativa è promossa dalla "Commissione Regionale Grandi Opere" nata circa un anno fa con l'intento di far nascere una seria riflessione sul tema della realizzazione di grandi infrastrutture nei territori, con tutto ciò che questo comporta. 

  3. Mediterraneo. Dialoghi. Culture. Società

    Settanta ospiti internazionali, cento volontari, trentacinque ore di programmazione tra talk show, incontri, presentazioni di libri e spettacoli: è tutto pronto per la prima edizione di "Mediterraneo Downtown", il primo festival interamente dedicato alla scena contemporanea dell'area mediterranea. Vi aspettiamo dal 5 al 7 maggio a Prato.