Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

17 marzo a Genova: informazioni utili

Il 17 marzo saremo a Genova per la XVII Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, ancora una volta marceremo insieme per riaffermare il nostro impegno per la giustizia e i diritti al fianco dei familiari delle vittime della violenza mafiosa.

In vista della Giornata vi comunichiamo una serie di informazioni utili per la preparazione e la partecipazione all'iniziativa.

Costruiamo insieme la Porta d'Europa - Adotta una vittima di mafia: il nostro passaggio verso il futuro, nel segno della memoria delle vittime innocenti, sarà rappresentato dalla "Porta d'Europa", un'installazione allestita all'arrivo del corteo con i lavori realizzati da scuole e gruppi che in preparazione del 17 Marzo hanno lavorato su questo tema. I gruppi che adottano una vittima di mafia sono invitati a realizzare un foglio di 14,8 X 21 cm (formato A5, la metà di un A4) nel quale raffigurare il nome e un lavoro grafico (scritta, immagine, disegno, fumetto...) che rimandi alla memoria della persona scelta.
Il foglio va plastificato e inviato entro il 9 marzo presso la sede della segreteria del 17 Marzo, via Bruno Buozzi 17, 16126 Genova.

Tragitto: il corteo andrà da piazza Vittoria a piazza Caricamento - Porto Antico (circa 2 chilometri)

Comunicazioni per i conducenti dei Bus Turistici: Le uscite autostradali consentite ai bus turistici, per poter raggiungere i punti raggruppamento nel centro cittadino, sono quelle di Ge-Nervi e Ge-Est. L'accesso verso questi punti potrà avvenire esclusivamente attraverso i seguenti percorsi: clicca qui.

Parcheggi pullman: stiamo predisponendo delle aree di parcheggio gratuite per pullman. Ad oggi è stato individuato Piazzale Kennedy (Fiera di Genova). È in corso di individuazione una seconda area di sosta che verrà comunicata quanto prima. L'uscita autostradale è per tutti Genova Est (direzione Fiera).

Hotel: il Convention Bureau ha a disposizione una serie di camere con tariffe differenti, convenzionate per la manifestazione. Basta scrivere una mail a info@cbgenova.it  con le esigenze dei partecipanti e si riceveranno le proposte migliori per il soggiorno. Al momento gli alberghi convenzionati non hanno più disponibilità per gruppi di studenti, ma è comunque disponibile l'elenco degli hotel 2-3 stelle non associati, da poter contattare direttamente usando questo file.

Visite guidate e ristoranti:  sarà possibile partecipare a due visite guidate e mangiare presso ristoranti convenzionati. Per maggiori informazioni clicca qui.

Iscrizione: per partecipare alla Giornata i gruppi devono iscriversi attraverso l'apposita scheda di partecipazione.

Contributi: come ogni anno sono stati pubblicati sul sito la scheda di partecipazione e il regolamento relativo ai contributi di viaggio per i gruppi, per i quali l'iscrizione è obbligatoria. I contributi saranno erogati secondo regolamento e fino ad esaurimento del budget disponibile.
 
Seminari e spettacoli teatrali: Nel pomeriggio del 17 si svolgeranno in tutta la città numerosi spettacoli teatrali e seminari. Per scegliere l'attività da seguire e prenotarsi clicca qui.

l quartiere della Maddalena, nell'ambito della collaborazione con Libera, ha deciso di promuovere:


 
 
 
 

Comunicati

  1. Sentenza Condor - Martedi 17 Gennaio 2017, Rebibbia, Roma

    Dopo quasi due anni di dibattimento, 60 udienze e con l'audizione di decine di testimoni, esperti, familiari e compagni di prigionia delle vittime, il prossimo 17 gennaio dalle ore 9,30 si terrà l'ultima udienza nell'aula bunker di Rebibbia a Roma relativa al Processo Condor. A seguire nel corso della stessa giornata sarà emessa la sentenza per il sequestro e l'omicidio di 42 giovani, tra cui 20 italiani, avvenuti in Cile, Argentina, Bolivia, Brasile e Uruguay tra il 1973 e il 1978. Gran parte di loro sono ancora oggi desaparecidos. 

  2. Approvare rapidamente leggi per rafforzare la prevenzione e il contrasto alle mafie e alla corruzione

    Approvare le misure riguardanti gli amministratori locali minacciati e intimiditi, le modifiche alla normativa in materia di beni e aziende confiscate alle mafie, la riforma della prescrizione dei processi, le misure di contrasto alla criminalità nel settore del gioco d'azzardo e quelle a favore dei testimoni di giustizia, e riconoscere ufficialmente il 21 marzo come Giornata nazionale della memoria in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  3. "Uomini dello Stato coinvolti? Salto di qualità grave"

    Sempre i soliti noti. "Leggo nomi ricorrenti, che ho già incontrato tante volte in altri processi". Vincenza Rando, avvocato in prima linera contro le mafie e referente per l'Emilia-Romagna di Libera, non si stupisce di certo di fronte all'ultima inchiesta sui legami tra la malavita organizzata e il territorio bolognere: "Restiamo un crocevia importante, un territorio appetibile per gli affari delle famiglie criminali più in vista".

    Intervista a Enza Rando fatta da Federico Del Prete su Il Resto del Carlino | Bologna | 11 gennaio 2016