Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Modica (RG): presentazione del libro "disOrdini"

"Libera - Presidio di Modica" e "Il Clandestino - con permesso di soggiorno" presentano il 2 febbraio 2012 alle ore 18.30 - Libreria Mondadori - Modica:

disOrdini - di Alessandro Maria Calì, Navarra Editore

Due architetti, due avvocati, diversi medici, un ingegnere tutti condannati per collusioni con la mafia, e tutti ancora iscritti nei rispettivi Albi. Come mai? Garantismo non può certo tradursi in impunità. Questo libro racconta la storia di un presidente di un Ordine che a Palermo cancella Michele Aiello, il primo caso nel nostro Paese di espulsione da un Albo professionale per fatti di mafia indipendentemente da una sentenza penale. Perchè allora, nonostante siano diverse centinaia i casi di professionisti collusi con le mafie, gli Ordini non intervengono per radiarli? Le ragioni sono tante ed in questo libro se ne ricava una chiave di lettura con delle proposte concrete per una possibile loro riforma.

Interverranno: l'autore Alessandro Calì e Umberto Di Maggio Coordinatore regionale di Libera Sicilia

 

Comunicati

  1. 'Ndrangheta Inchiesta Aemilia. Libera: "Ci stupiamo di chi si stupisce!"

    Le mafie vanno dove possono fare affari, dove il denaro gira e nessuna regione è esente. Lo dicono le recenti relazioni antimafia, lo dimostrano le inchieste passate , lo confermano i sequestri: le le radici delle mafie sono certo al Sud, ma i loro rami e loro frutti avvelenati arrivano anche in Emilia Romagna. Si svolgerà a Bologna il 21 marzo la XX Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  2. Le mafie nel pallone

    Riciclaggio di soldi mediante sponsorizzazioni, partite truccate, scommesse clandestine, presidenti prestanome, il grande affare del mondo ultrà, le «mani» sulle scuole calcio. Le mafie sono nel pallone. Già nel 2010 Libera denunciava questo sistema criminale con il libro "Le mafie nel pallone".

  3. Una vita dedicata a chi resta indietro. Si è spenta a 91 anni Sarina Ingrassia

    "Nella vita ho fatto quello che ho saputo fare. Nel pezo di storia che viviamo abbiamo il compito di affermare il bene", disse per il suo novantesimo compleanno. Tantissimi gli attestati di affetto e stima. Articolo del Giornale di Sicilia 24 gennaio 2015