Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Modica (RG): presentazione del libro "disOrdini"

"Libera - Presidio di Modica" e "Il Clandestino - con permesso di soggiorno" presentano il 2 febbraio 2012 alle ore 18.30 - Libreria Mondadori - Modica:

disOrdini - di Alessandro Maria Calì, Navarra Editore

Due architetti, due avvocati, diversi medici, un ingegnere tutti condannati per collusioni con la mafia, e tutti ancora iscritti nei rispettivi Albi. Come mai? Garantismo non può certo tradursi in impunità. Questo libro racconta la storia di un presidente di un Ordine che a Palermo cancella Michele Aiello, il primo caso nel nostro Paese di espulsione da un Albo professionale per fatti di mafia indipendentemente da una sentenza penale. Perchè allora, nonostante siano diverse centinaia i casi di professionisti collusi con le mafie, gli Ordini non intervengono per radiarli? Le ragioni sono tante ed in questo libro se ne ricava una chiave di lettura con delle proposte concrete per una possibile loro riforma.

Interverranno: l'autore Alessandro Calì e Umberto Di Maggio Coordinatore regionale di Libera Sicilia

 

Comunicati

  1. Iniziata la causa civile per il riconoscimento di vittima di mafia di Ruffo Nicola . Con i familiari per chiedere verità e giustizia

    Lo scorso 15 aprile si è tenuta davanti il Tribunale di Bari l'udienza per la causa di riconoscimento di vittima di mafia di Nicola Ruffo. E' stata una giornata importante per la famiglia Ruffo: con Libera vicino, per la prima volta hanno sentito difendere, anche nelle aule del tribunale, la memoria del padre e chiedere verità e giustizia per il loro caro. Il Giudice si è riservato e si aspetta la decisione.

  2. Claudio Fava commenta gli attacchi de "Il Giornale" a don Ciotti

    Con un post Facebook il vice presidente della Commissione parlamentare antimafia ha commentato le polemiche del quotidiano diretto da Sallusti sulla presunta reticenza del presidente di Libera e fondatore del Gruppo Abele in merito alle vicende di corruzione che hanno investito Lega Coop.

  3. Basilicata: E tu di che pasta sei?

    Partirà domenica 19 aprile in diverse piazze della Basilicata l'iniziativa per i vent'anni di Libera che propone la pasta "Venti Liberi", i banchetti saranno allestiti nella mattinata di domenica 19 aprile a Lagonegro in Viale Roma, a Lauria in Piazza San Nicola, a Villa d'Agri in P.zza Zecchettin, a Potenza presso la Bottega Equomondo in Via Angilla Vecchia ed a Matera in Piazza Vittorio Veneto dove l'iniziativa proseguirà anche nel pomeriggio.