Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Modica (RG): presentazione del libro "disOrdini"

"Libera - Presidio di Modica" e "Il Clandestino - con permesso di soggiorno" presentano il 2 febbraio 2012 alle ore 18.30 - Libreria Mondadori - Modica:

disOrdini - di Alessandro Maria Calì, Navarra Editore

Due architetti, due avvocati, diversi medici, un ingegnere tutti condannati per collusioni con la mafia, e tutti ancora iscritti nei rispettivi Albi. Come mai? Garantismo non può certo tradursi in impunità. Questo libro racconta la storia di un presidente di un Ordine che a Palermo cancella Michele Aiello, il primo caso nel nostro Paese di espulsione da un Albo professionale per fatti di mafia indipendentemente da una sentenza penale. Perchè allora, nonostante siano diverse centinaia i casi di professionisti collusi con le mafie, gli Ordini non intervengono per radiarli? Le ragioni sono tante ed in questo libro se ne ricava una chiave di lettura con delle proposte concrete per una possibile loro riforma.

Interverranno: l'autore Alessandro Calì e Umberto Di Maggio Coordinatore regionale di Libera Sicilia

 

Comunicati

  1. Sabato 20 dicembre su Rai1 "A Sua Immagine"

    (ANSA) - ROMA, 19 DIC - Nella puntata di A Sua Immagine, in onda domani su Rai1 alle 17.10 appuntamento con il commento al Vangelo affidato a don Luigi Ciotti.

  2. Torino: presentazione del libro "I bambini della notte"

     "I bambini della notte", libro di Mariapia Bonanate e Francesco Bevilacqua sarà presentato domani, 18 dicembre presso la Fabbrica Delle E alle 20.30. Con gli autori, saranno presenti Don Luigi Ciotti, Don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana, Mario Calabresi, direttore de La Stampa e Dominique Corti, presidente della Fondazione Piero e Lucille Corti.

  3. Nota di Libera su nomina Lo Voi nuovo Procuratore di Palermo

    Pur nel pieno rispetto del nuovo procuratore di Palermo, a cui vanno gli auguri di buon lavoro, del suo valore e della sua esperienza professionale non si può non rilevare come una magistratura divisa sugli stessi criteri di valutazione abbia finito per penalizzare candidature piu congrue sotto il profilo specifico delle competenze e delle professionalità richieste per guidare la Procura di Palermo, così fortemente impegnata in delicate e complesse indagini antimafia.