Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Modica (RG): presentazione del libro "disOrdini"

"Libera - Presidio di Modica" e "Il Clandestino - con permesso di soggiorno" presentano il 2 febbraio 2012 alle ore 18.30 - Libreria Mondadori - Modica:

disOrdini - di Alessandro Maria Calì, Navarra Editore

Due architetti, due avvocati, diversi medici, un ingegnere tutti condannati per collusioni con la mafia, e tutti ancora iscritti nei rispettivi Albi. Come mai? Garantismo non può certo tradursi in impunità. Questo libro racconta la storia di un presidente di un Ordine che a Palermo cancella Michele Aiello, il primo caso nel nostro Paese di espulsione da un Albo professionale per fatti di mafia indipendentemente da una sentenza penale. Perchè allora, nonostante siano diverse centinaia i casi di professionisti collusi con le mafie, gli Ordini non intervengono per radiarli? Le ragioni sono tante ed in questo libro se ne ricava una chiave di lettura con delle proposte concrete per una possibile loro riforma.

Interverranno: l'autore Alessandro Calì e Umberto Di Maggio Coordinatore regionale di Libera Sicilia

 

Comunicati

  1. Legambiente e Libera: "Saffioti dimostra dignità e coraggio. Non sia lasciato solo"

    La scelta di Gaetano Saffioti, testimone di giustizia che vive sotto scorta da 17 anni,  di demolire con la sua ditta edile la casa abusiva del clan Pesce a Rosarno, dimostra la dignità e il coraggio di un imprenditore capace di fare il suo mestiere senza sottostare al giogo delle famiglie mafiose.

  2. Ciotti: in arrivo 55.000 beni confiscati, ma assegnazioni ferme

    Il fondatore di Libera, don Luigi Ciotti, ha chiesto al Governo di sbloccare l'assegnazione per fini sociali di beni confiscati e sequestrati alle mafie. "Stanno per arrivarne 55.000, una valanga. Oggi però le assegnazioni sono tutte ferme" ha evidenziato il religioso durante un convegno su giustizia e legalità al quale ha partecipato anche il Guardasigilli Andrea Orlando.

  3. Diario dei campi: Prendete il buono, tenete il cattivo ma innamoratevi di questa terra

    "Di tutti i poeti e i pazzi che abbiamo incontrato per strada, ho tenuto una faccia un nome una lacrima o qualche risata". Così, in viaggio verso casa, mi ritrovo a pensare alla settimana trascorsa e mille immagini invadono la mia mente.