Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Cirò Marina (KR): la gestione sociale dei beni confiscati alle mafie

CIRO' MARINA - TEATRO ALIKIA
VENERDI' 11 NOVEMBRE - ORE 15.00
Il seminario, aperto al pubblico, rientra nell'ambito del programma del corso di formazione "Imprenditore sociale e agricoltura biologica" rivolto a 30 giovani del territorio e finalizzato alla promozione di una cooperativa sociale per la gestione dei terreni confiscati nei comuni di Cirò e Isola di Capo Rizzuto.

Programma della giornata
Ore 15.00 Saluti delle autorità
- Sindaco di Cirò Marina
- Sindaco di Cirò
Ore 15.30 - Interventi
- Davide Pati, Presidenza nazionale di Libera
- Don Pasquale Aceto , Cooperativa Stella Maris
- Roberto Salerno, Presidente Camera di Commercio di Crotone
- Raffaele Mazzotta, Procuratore della Repubblica di Crotone
- Vincenzo Panico, Prefetto di Crotone
- Monsignor Domenico Graziani, Vescovo di Crotone

 

Comunicati

  1. A don Luigi Ciotti il Leone del Veneto 2015

    Sabato 28 marzo sarà attribuito a don Luigi Ciotti il Leone del Veneto 2015. Il riconoscimento al sacerdote, deliberato dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale, si aggiunge a quelli già assegnati per l'anno in corso a Pino Donaggio, Cuamm e Città della Speranza, con una motivazione che sottolinea come la storia e il contributo personale di don Ciotti "rappresenti a buon diritto l'eccellenza veneta".

  2. Corruzione e mafie: due volti della stessa medaglia

    La forte denuncia di papa Francesco e di don Luigi Ciotti contro la criminalità, illegalità e delinquenza. Editoriale pubblicato su Famiglia Cristiana n. 13

  3. Libera Bruxelles invita i candidati ad aderire a "COM.IT.ES Trasparente"

    Libera Bruxelles , il primo presidio belga di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie"  ha invitato i candidati alle prossime elezioni COM.IT.ES di Bruxelles, Brabante e Fiandre ad aderire a una campagna di trasparenza degli organismi rappresentativi della collettività italiana a Bruxelles chiamata "COM.IT.ES Trasparente" e ispirata alla campagna "Riparte il Futuro" promossa da Libera e Gruppo Abele.