Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise PÓgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Cirò Marina (KR): la gestione sociale dei beni confiscati alle mafie

CIRO' MARINA - TEATRO ALIKIA
VENERDI' 11 NOVEMBRE - ORE 15.00
Il seminario, aperto al pubblico, rientra nell'ambito del programma del corso di formazione "Imprenditore sociale e agricoltura biologica" rivolto a 30 giovani del territorio e finalizzato alla promozione di una cooperativa sociale per la gestione dei terreni confiscati nei comuni di Cir˛ e Isola di Capo Rizzuto.

Programma della giornata
Ore 15.00 Saluti delle autoritÓ
- Sindaco di Cir˛ Marina
- Sindaco di Cir˛
Ore 15.30 - Interventi
- Davide Pati, Presidenza nazionale di Libera
- Don Pasquale Aceto , Cooperativa Stella Maris
- Roberto Salerno, Presidente Camera di Commercio di Crotone
- Raffaele Mazzotta, Procuratore della Repubblica di Crotone
- Vincenzo Panico, Prefetto di Crotone
- Monsignor Domenico Graziani, Vescovo di Crotone

 

Comunicati

  1. Roma: al Teatro dell'Orologio "Stasera sono in vena"

    Martedý 25, mercoledý 26 e giovedý 27 novembre, alle ore 21 al Teatro dell'Orologio di Roma sarÓ messo in scena lo spettacolo 'Stasera sono in vena', di e con Oscar De Summa. I soci di Libera, mostrando la tessera del 2014 al botteghino avranno uno scontro sul prezzo del biglietto.

  2. La violenza sulle donne non Ŕ cieca

    Sono tendenzialmente poco incline a credere allo "scatto d'ira", al "colpo di testa", alla "violenza cieca" quando le cronache raccontano di donne rimaste vittime dei loro uomini. Credo piuttosto che si tratti dell'ultimo atto di un esercizio quotidiano che arriva da molto lontano. Mosaico dei gioni di Tonio Dell'Olio.

  3. I familiari italiani scrivono ai familiari messicani

    Noi familiari italiani di vittime innocenti di mafia ci sentiamo vicini alle famiglie che stanno soffrendo per la scomparsa forzata dei loro cari. Niente pu˛ giustificare il privare della propria libertÓ e della vita un essere umano! Un dolore tremendo che per˛ non pu˛ rimanere muto.