Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Cirò Marina (KR): la gestione sociale dei beni confiscati alle mafie

CIRO' MARINA - TEATRO ALIKIA
VENERDI' 11 NOVEMBRE - ORE 15.00
Il seminario, aperto al pubblico, rientra nell'ambito del programma del corso di formazione "Imprenditore sociale e agricoltura biologica" rivolto a 30 giovani del territorio e finalizzato alla promozione di una cooperativa sociale per la gestione dei terreni confiscati nei comuni di Cirò e Isola di Capo Rizzuto.

Programma della giornata
Ore 15.00 Saluti delle autorità
- Sindaco di Cirò Marina
- Sindaco di Cirò
Ore 15.30 - Interventi
- Davide Pati, Presidenza nazionale di Libera
- Don Pasquale Aceto , Cooperativa Stella Maris
- Roberto Salerno, Presidente Camera di Commercio di Crotone
- Raffaele Mazzotta, Procuratore della Repubblica di Crotone
- Vincenzo Panico, Prefetto di Crotone
- Monsignor Domenico Graziani, Vescovo di Crotone

 

Comunicati

  1. Il 6 giugno giornata nazionale della dignità e per il reddito, in piazza contro la povertà e le disuguaglianze

    Oltre 70 mila cittadini hanno firmato la petizione di Libera e Gruppo Abele per chiedere una una buona legge sul reddito minimo o di cittadinanza. La mobilitazione scende in piazza : Libera e Gruppo promuovono insieme alle  realtà sociali e studentesche il 6 giugno la giornata nazionale della dignità e per il reddito.

  2. Libera al Forum Européen Alternatives

    Sabato e domenica Libera sarà a Parigi per partecipare al Forum Européen Alternatives insieme a sindacati, associazioni , movimenti e studenti di tutta Europa.

  3. Anche il comune di Alessandria aderisce attraverso delibera alla campagna per il reddito di dignità

    Continua la campagna di Libera e del Gruppo Abele per introdurre anche nel nostro paese lo strumento del reddito di cittadinanza o minimo, per contrastare povertà e mafie. Lanciata il 13 marzo la campagna chiede entro cento giorni la calendarizzazione e la discussione in Senato per approvare una buona legge sul reddito di cittadinanza.