Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Il diario dai campi di volontariato - E!state Liberi 2011!

 

Migliaia di volontarie e volontari provenienti da diverse regioni d'Italia e del mondo scelgono ogni anno di fare un' esperienza di lavoro, di volontariato e di formazione civile prendendo parte ai campi di lavoro sui terreni confiscati alle mafie e gestiti dalle cooperative sociali di Libera Terra. Segno concreto di una volontà, sempre più diffusa tra i giovani, di voler essere in prima linea e di voler tradurre questo loro impegno in un'azione concreta di solidarietà e di condivisione.
 
In questa sezione del sito cercheremo di raccontare attraverso foto, contributi e video le esperienze delle ragazze e dei ragazzi che quest'anno stanno vivendo quest'esperienza.


I PARTNER

E!state Liberi 2011 - campagna proposta da Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie - si realizza attraverso la sinergia e il protagonismo di AIFO, AGESCI, ARCI, Confederazione Italiana Agricoltori,  CNGEI, LEGAMBIENTE e PAX CHRISTI. Attivamente impegnati sono i coordinamenti territoriali di Libera, le cooperative sociali che aderiscono a Libera Terra e che si impegnano tutti i giorni nel riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie nonché dell'Agenzia cooperare con Libera Terra.

Con il patrocinio di:

 
.
 

Con il contributo di:

 
 
.
.
 
.
 
 

Le testimonianze dai campi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Comunicati

  1. Quanta paura fa don Ciotti

    "Ciotti, Ciotti, putissimu pure ammazzarlo". Ah, come sarebbe bello ammazzare don Luigi Ciotti, proprio come nel 1993 abbiamo fatto con don Pino Puglisi a Palermo. Parole terribili, quelle di Totò Riina, il boss mafioso. Articolo pubblicato sull'inserto di Avvenire del 2 settembre 2014 "Popotus".

  2. Libera: Oltre 900 beni confiscati da destinare

    Destinazioni ferme a gennaio 2014. Dopo tre mesi e mezzo senza direttore e altri due mesi e mezzo dalla nomina del prefetto Postiglione manca ancora il decreto di nomina degli altri componenti del consiglio direttivo. Davide Pati (Libera): ''Il governo sblocchi questa situazione''

  3. Rassegna stampa su minacce Riina a don Ciotti

    La notizia delle minacce di morte rivolte da Totò Riina a don Luigi Ciotti e la risposta del presidente di Libera e della società responsabile sui maggiori quotidiani nazionali.