Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pągina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Contatti


COMPONENTE
SETTORE
CONTATTO MAIL
Alessandro Cobianchi
referente regionale
puglia@libera.it
Giovanna Servedio, Grazia Moschetti
ufficio di presidenza
segreteria.puglia@libera.it
Angelo Chirico
presidi
presidi.liberapuglia@gmail.com
Alessandra Cavallaro
comunicazione
stampa.liberapuglia@gmail.com
Alessandra Ricupero
scuola, campi
scuola.bari@libera.it
Daniela Marcone
memoria
dan-marcone@libero.it
Attilio Chimienti
beni confiscati
beniconfiscati.puglia@libera.it
Gloria Vicino
formazione
gloria.vicino@gmail.com
 

COORDINAMENTO PROVINCIALE
 
BARI
referente: Alessandro Cobianchi
Piazza San Pietro 22, Bari 70122 Bari
mail: bari@libera.it

BRINDISI
Coordinamento in via di costituzione
mail: brindisi@libera.it 

FOGGIA
referente: Daniela Marcone - Mimmo Di Gioia 
indirizzo: via Luigi Zuppetta, 50 - 71121 Foggia
mail: foggia@libera.it  

LECCE 
referente: Marisa Capone 
indirizzo: Via Oronzo Rossi, 8 - 73010 Lequile (LE) 
tel: 0832-639521 
mail: lecce@libera.it 

TARANTO
refrente: Anna Maria Bonifazi 
indirizzo: c/o Libera Taranto - Via Aristosseno, 21 - 74100 Taranto 
tel: 099-4795087 
mail: taranto@libera.it  
www.liberataranto.blogspot.com  

 

Comunicati

  1. "Mafie forti, non basta la solidarietą. Hanno bruciato qualcosa di nostro"

    Don Ciotti in visita della Cleprin, la fabbrica di detergenti andata in fumo il 24 luglio per un incendio. L'incontro č stato voluto per rivendicare la libertą e il diritto di esistere dei beni confiscati e delle attivitą economiche, simbolo della lotta alla Camorra, entrambe categorie sottoposte ad aggressioni nelle ultime settimane. Articolo pubblicato su Il Mattino | 30 luglio 2015

  2. La cultura come ricerca di veritą

    Nino Caponnetto, il grande magistrato capo del "pool" antimafia di Palermo e "padre" professionale di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, disse un giorno che «la mafia teme la scuola pił della giustizia, l'istruzione taglia l'erba sotto i piedi del potere mafioso».

  3. Ostia , Spiaggia SPQR. Libera: "Attacchi strumentali, polemiche e falsitą

    "L'aria su Ostia sta cambiando,  sul territorio si sta sperimentando un percorso diverso per arginare e sconfiggere malaffare e corruzione che per troppi anni hanno fatto da padrone sul litorale laziale. Assistiamo a degli attacchi strumentali, a polemiche e falsitą da chi ha interesse ad ostacolare questo percorso  di rottura radicale rispetto al passato e per questo ci riserveremo di adire per le vie legali nel rispetto della veritą e giustizia. Un cambiamento che da fastidio a coloro che erano abituati a metodi e prassi diversi.