Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise PÓgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

La pace va per...corsa

 
 
 

Parte da Castell'Alfero, in provincia di Asti, l'avventura de "La Pace va Per...Corsa", manifestazione a tappe promossa da Libera che vedrÓ protagonista Giuspeppe Papaluca, il barbiere-maratoneta che ha giÓ firmato alcune imprese negli anni passati come la Mosca-Roma o la Hammann-Baghdad. Attraverso questa corsa che prenderÓ il via il 18 febbraio e lo porterÓ alla conclusione il 17 marzo a Matera, si vogliono ricordare le vittime di mafia, proprio nell'anniversario dell'unitÓ d'Italia. Bisogna ricordare anche questo pezzo d'Italia, questi eroi che hanno lasciato la vita per un'Italia pi¨ pulita, pi¨ giusta, dove la legge ed il diritto si ergono come collante naturale della societÓ civile.
 
Durante questo "Giro d'Italia" Papaluca e Libera incontreranno scolaresche, societÓ sportive, associazioni di volontariato, che tappa dopo tappa, correranno tratti di strada insieme al maratoneta romano. In ogni luogo ci saranno ricordi delle vittime di mafia, visite ai beni confiscati o spunti relativi all'unitÓ d'Italia. Nella prima tappa, che si svilupperÓ da Castell'Alfero (AT) a Cascina Graziella, bene confiscato alla Mafia. Castell'Alfero Ŕ la patria di Giovan Battista De Rolandis che nel 1794, insieme al bolognese Zamboni, "invent˛" il TRICOLORE, distribuendo a Bologna, durante i moti insurrezionali, delle coccarde tricolori bianche, rosse e verdi, che divennero poi i colori della Bandiera Italiana. 

Per seguire la Carovana leggi il Diario di Pino Papaluca:  AstiAosta, Bolzano, Trieste, Vicenza, Reggio Emilia, Genova, Garbagnate, Paganica, Viterbo, Palermo, Polistena, Campobasso, Avellino, Nard˛, Matera.
 

 
VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA ->

 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

Comunicati

  1. LiberARTI - Il teatro nelle periferie

    Giovedý 30 giugno, alle ore 19, si terrÓ presso l'Oda Teatro l'incontro finale della prima parte del progetto "LiberARTI - Il teatro nelle periferie", realizzato da Libera Foggia in collaborazione con la compagnia teatrale Cerchio di Gesso e con il contributo della Fondazione Banca del Monte - Domenico Siniscalco Ceci.

  2. "Legittima difesa": netta contrarietÓ da Libera Liguria

    "In merito alla legge approvata quest'oggi dal Consiglio Regionale della Liguria sulla cosiddetta "legittima difesa" desideriamo ribadire, dopo averlo fatto giÓ pi¨ volte in passato, la nostra netta contrarietÓ. In primo luogo, ci sembra illegittima l'equiparazione tra condotte lecite, poste in essere nei limiti dello scriminante della legittima difesa, e condotte illecite, poste in essere con eccesso colposo."

  3. Luigi Ciotti in ricordo del regista Giuseppe Ferrara

    "╚ stato un uomo di cultura generoso, scomodo, restio ai compromessi. Il suo cinema - anche nelle opere di finzione - si Ŕ sempre ispirato alla realtÓ, alle grandi questioni sociali e politiche del nostro tempo. Ha puntato la cinepresa sulle veritÓ rimosse e manipolate. Ha scandagliato nei misteri della nostra storia recente (dal rapimento Moro al delitto Sindona, dalla strage di Ustica alla morte annunciata di Carlo Alberto dalla Chiesa e di Giovanni Falcone)."