Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Reggio Calabria: conf. stampa su agguato imprenditore

Sabato 12 gennaio 2011 ore 11,00 Sede di Libera, via P.Pellicano, 21/H Reggio Calabria

All'alba del 9 febbraio 2011 hanno sparato contro Tiberio Bentivoglio per uccidere l'uomo e, con l'uomo, il percorso di liberazione dal ricatto delle cosche che, attraverso la campagna antiracket ReggioliberaReggio, stiamo indicando da oltre un anno agli imprenditori e ai commercianti reggini.
Hanno tentato di porre fine ad una vita e, nel contempo, ad un'esperienza che evidentemente sta cogliendo nel segno, alimentando nervosismi e reazioni violente. Convinti della inderogabile necessità di non abbassare la guardia  e per sollecitare una chiara ed immediata assunzione di responsabilità da parte di tutte le istituzioni preposte, il LIBERA, associazioni, nomi e numeri contro le mafie  hanno convocato una conferenza stampa per sabato 12 febbraio alle ore 11.00 presso la sede del coordinamento reggino di Libera, in via P.Pellicano, 21/H.

Libera - Coordinamento Reggio Calabria
L' Ufficio stampa
Per informazioni: 0965/894706 - Cell.349.6069587

 

Comunicati

  1. Libera in televisione

    Segnaliamo una serie di trasmissioni che parleranno di Libera e delle sue attività nei prossimi giorni.

  2. Roma: al Teatro dell'Orologio "Stasera sono in vena"

    Martedì 25, mercoledì 26 e giovedì 27 novembre, alle ore 21 al Teatro dell'Orologio di Roma sarà messo in scena lo spettacolo 'Stasera sono in vena', di e con Oscar De Summa. I soci di Libera, mostrando la tessera del 2014 al botteghino avranno uno scontro sul prezzo del biglietto.

  3. Libera su intimidazioni giudice Lucia Aielli del Tribunale di Latina

    "Esprimiamo vicinanza e corresponsabilità al giudice Lucia Aielli per la grave e inquietante intimidazione subita. Siamo davanti ad atto da non sottovalutare visto l' impegno della dottoressa  in importanti processi contro la criminalità organizzata nel Pontino" In una nota Libera sulle intimidazioni ricevute dal Magistrato del Tribunale di Latina impegnata in processi di mafia.