Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise PÓgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Chi siamo

"Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie" Ŕ nata il 25 marzo 1995 con l'intento di sollecitare la societÓ civile nella lotta alle mafie e promuovere legalitÓ e giustizia. Attualmente Libera Ŕ un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtÓ di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalitÓ. La legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalitÓ democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attivitÓ antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera. Libera Ŕ riconosciuta come associazione di promozione sociale dal Ministero della SolidarietÓ Sociale. Nel 2008 Ŕ stata inserita dall'Eurispes tra le eccellenze italiane.  Nel 2012 Ŕ stata inserita dalla rivista The Global Journal nella classifica delle cento migliori Ong del mondo: Ŕ l'unica organizzazione italiana di "community empowerment" che figuri in questa lista, la prima dedicata all'universo del no-profit.

 
 

Comunicati

  1. In riferimento alle scritte apparse sui muri del vescovado

    Siamo i primi, da sempre, a dire che il lavoro Ŕ necessario, anzi che Ŕil primo antidoto alle mafie. Ma che sia un lavoro onesto, tutelato dai diritti, non certo quello procurato dalle organizzazioni criminali.

  2. Il Vescovo di Locri esprime vicinanza a don Luigi Ciotti e a Libera

    In merito alle scritte minacciose e ingiuriose contro don Luigi Ciotti, apparse questa mattina sui muri dell'Episcopio e in altri luoghi di Locri, la comunitÓ diocesana attraverso il vescovo, monsignor Francesco Oliva, esprime piena e convinta solidarietÓ a don Luigi. Apprezza e sostiene l'impegno e la scelta fatta da Libera di tenere a Locri la manifestazione principale della Giornata della Memoria e dell'Impegno del 2017.

  3. Inaugurato il presidio di Libera a Conversano

    Si Ŕ presentato ufficialmente alla cittÓ il Presidio Libera di Conversano, il gruppo cittadino dell'associazione ispirata e promossa da don Ciotti con l'intento di sollecitare la societÓ civile nella lotta alle mafie e promuovere legalitÓ e giustizia. Lunedý sera, alla Casa delle Arti, i promotori hanno illustrato il percorso che ha portato alla nascita del gruppo locale.