Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Per il bene comune i corrotti restituiscano ciò che hanno rubato

 

La corruzione minaccia il prestigio e la credibilità delle istituzioni, inquina e distorce gravemente l'economia, sottrae risorse destinate al bene della comunità, corrode il senso civico e la stessa cultura democratica. Per questo motivo raccoglieremo un milione e mezzo di cartoline da inviare al Presidente Napolitano per chiedergli di intervenire, nelle forme e nei modi che riterrà più opportuni, affinché il governo e il Parlamento ratifichino quanto prima e diano concreta attuazione ai trattati, alle convenzioni internazionali e alle direttive comunitarie in materia di lotta alla corruzione nonché alle norme, introdotte con la legge Finanziaria del 2007, per la confisca e l'uso sociale dei beni sottratti ai corrotti.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Comunicati

  1. 45 anni fa l'omicidio del Procuratore della Repubblica Scaglione e dell'agente Lorusso

     In Sicilia e in Liguria le manifestazioni per celebrare il quarantacinquesimo anniversario dell'omicidio del Procuratore capo della Repubblica di Palermo, Pietro Scaglione, definito - anche in sede giurisdizionale penale - "magistrato integerrimo, dotato di eccezionali capacità professionali e di assoluta onestà morale, persecutore spietato della mafia, le cui indiscusse doti morali e professionali risultano chiaramente dagli atti".

  2. Rai2: 2Next con don Luigi Ciotti

    Nuovo appuntamento con 2Next - Economia e Futuro, il programma condotto da Annalisa Bruchi per un'informazione economica alla portata di tutti, in onda martedì 3 maggio, alle 00.15, su Rai2.

  3. Mafia: Don Ciotti, campagna diffamatoria poteri forti contro Libera

    La manipolazione della realtà e le insinuazioni contro Libera, le calunnie, sono i giochi di poteri molto forti. Ci sono amici di mafiosi padroni di reti televisive, signori che organizzano il sistema dell'informazione e campagne di diffamazione.