Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Per il bene comune i corrotti restituiscano ciò che hanno rubato

 

La corruzione minaccia il prestigio e la credibilità delle istituzioni, inquina e distorce gravemente l'economia, sottrae risorse destinate al bene della comunità, corrode il senso civico e la stessa cultura democratica. Per questo motivo raccoglieremo un milione e mezzo di cartoline da inviare al Presidente Napolitano per chiedergli di intervenire, nelle forme e nei modi che riterrà più opportuni, affinché il governo e il Parlamento ratifichino quanto prima e diano concreta attuazione ai trattati, alle convenzioni internazionali e alle direttive comunitarie in materia di lotta alla corruzione nonché alle norme, introdotte con la legge Finanziaria del 2007, per la confisca e l'uso sociale dei beni sottratti ai corrotti.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Comunicati

  1. 'Ndrangheta Inchiesta Aemilia. Libera: "Ci stupiamo di chi si stupisce!"

    Le mafie vanno dove possono fare affari, dove il denaro gira e nessuna regione è esente. Lo dicono le recenti relazioni antimafia, lo dimostrano le inchieste passate , lo confermano i sequestri: le le radici delle mafie sono certo al Sud, ma i loro rami e loro frutti avvelenati arrivano anche in Emilia Romagna. Si svolgerà a Bologna il 21 marzo la XX Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  2. Le mafie nel pallone

    Riciclaggio di soldi mediante sponsorizzazioni, partite truccate, scommesse clandestine, presidenti prestanome, il grande affare del mondo ultrà, le «mani» sulle scuole calcio. Le mafie sono nel pallone. Già nel 2010 Libera denunciava questo sistema criminale con il libro "Le mafie nel pallone".

  3. Una vita dedicata a chi resta indietro. Si è spenta a 91 anni Sarina Ingrassia

    "Nella vita ho fatto quello che ho saputo fare. Nel pezo di storia che viviamo abbiamo il compito di affermare il bene", disse per il suo novantesimo compleanno. Tantissimi gli attestati di affetto e stima. Articolo del Giornale di Sicilia 24 gennaio 2015