Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Per il bene comune i corrotti restituiscano ciò che hanno rubato

 

La corruzione minaccia il prestigio e la credibilità delle istituzioni, inquina e distorce gravemente l'economia, sottrae risorse destinate al bene della comunità, corrode il senso civico e la stessa cultura democratica. Per questo motivo raccoglieremo un milione e mezzo di cartoline da inviare al Presidente Napolitano per chiedergli di intervenire, nelle forme e nei modi che riterrà più opportuni, affinché il governo e il Parlamento ratifichino quanto prima e diano concreta attuazione ai trattati, alle convenzioni internazionali e alle direttive comunitarie in materia di lotta alla corruzione nonché alle norme, introdotte con la legge Finanziaria del 2007, per la confisca e l'uso sociale dei beni sottratti ai corrotti.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Comunicati

  1. Chiediamo una riforma urgente della filiera costruita sulla raccolta degli abiti usati

    I fatti di cronaca che hanno interessato la filiera della raccolta degli abiti usati rischiano di offuscare o peggio compromettere un lavoro importante sia per l'ambiente che per chi si trova in stato di bisogno. Per questo motivo Centro Nuovo Modello di Sviluppo e Occhio del Riciclone Italia lanciano un appello al Presidente del Consiglio dei Ministri affinché intervenga urgentemente per salvaguardare un settore nevralgico per la sostenibilità e la solidarietà.

  2. L'addio a Sonia vestita di rosso. "Sorella della nostra città"

    La sua vita ricordata da Don Ciotti, il 30 giugno il funerale ai Santi Martiri. La Stampa | 29 giugno 2015

  3. Anche il comune di Lucca aderisce attraverso delibera alla campagna per il reddito di dignità

    Continua la campagna di Libera e del Gruppo Abele per introdurre anche nel nostro paese lo strumento del reddito di cittadinanza o minimo, per contrastare povertà e mafie. Lanciata il 13 marzo la campagna chiede la calendarizzazione e la discussione in Senato per approvare una buona legge sul reddito di cittadinanza.