Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Brugnera (PO): Finima day 2010

Brugnera, 05 dicembre - L'Hotel Centro Congressi Ca' Brugnera alle ore 15:30 accoglie il convegno "Meno solidarietà e più diritti". Ospiti di spicco, tra cui Don Luigi Ciotti, condurranno la cittadinanza in un inedito dibattito di estrema attualità firmato FUNIMA International. 
 
L'associazione FUNIMA International Onlus, in collaborazione con l'associazione culturale Il Sicomoro, presenta il convegno FUNIMA DAY 2010 dal titolo Meno Solidarietà e più Diritti. Si terrà domenica 5 dicembre a Brugnera (PN) presso l'Hotel Centro Congressi Ca' Brugnera - Via Villa Varda, 4 - a partire dalle ore 15:30.
 
Il FUNIMA DAY, giunto alla sua quinta edizione, è l'appuntamento annuale della FUNIMA International, associazione impegnata nel campo della solidarietà internazionale e della cooperazione in difesa dei diritti dell'uomo.
Quest'anno vuole essere un momento di confronto e di riflessione rivolto alla cittadinanza attiva che si interroga sulla responsabilità ed il ruolo del singolo e delle istituzioni per riemergere dalla deriva etica e culturale dei nostri tempi.
 
Interverranno: Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, Giorgio Bongiovanni, direttore della rivista AntimafiaDuemila e fondatore della Onlus FUNIMA International, Guido Barbera, presidente del coordinamento Solidarietà e Cooperazione CIPSI e Raúl Bagatello, missionario delle Ande. Modera l'incontro Anna Petrozzi, caporedattore di AntimafiaDuemila.

 

Comunicati

  1. In riferimento alle scritte apparse sui muri del vescovado

    Siamo i primi, da sempre, a dire che il lavoro è necessario, anzi che èil primo antidoto alle mafie. Ma che sia un lavoro onesto, tutelato dai diritti, non certo quello procurato dalle organizzazioni criminali.

  2. Il Vescovo di Locri esprime vicinanza a don Luigi Ciotti e a Libera

    In merito alle scritte minacciose e ingiuriose contro don Luigi Ciotti, apparse questa mattina sui muri dell'Episcopio e in altri luoghi di Locri, la comunità diocesana attraverso il vescovo, monsignor Francesco Oliva, esprime piena e convinta solidarietà a don Luigi. Apprezza e sostiene l'impegno e la scelta fatta da Libera di tenere a Locri la manifestazione principale della Giornata della Memoria e dell'Impegno del 2017.

  3. Inaugurato il presidio di Libera a Conversano

    Si è presentato ufficialmente alla città il Presidio Libera di Conversano, il gruppo cittadino dell'associazione ispirata e promossa da don Ciotti con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Lunedì sera, alla Casa delle Arti, i promotori hanno illustrato il percorso che ha portato alla nascita del gruppo locale.