Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Emilia Romagna

 

Schiavi delle mafie

Questo è il quarto quaderno che l'Osservatorio Civico Antimafie di Reggio Emilia porta a termine, grazie alla continuativa collaborazione tra "COLORE - Cittadini contro le mafie"  e i volontari del "Coordinamento di Libera - Reggio Emilia". Un'edizione che si è deciso di fare solo on-line, sia per ridurre i costi, sia per poter usare i colori. Non è stato semplice affrontare il tema scelto quest'anno proprio per la sua complessità: sfruttamento e tratta di esseri umani, sia per lavoro, che a scopo sessuale.

 
 
 

 

[23/05/16] Cesena: Tutti insieme per il sottopasso
Lunedì 23 maggio 2016 - ore 10,30-12,00

 

[28/05/16] Reggio Emilia, "Il reddito minimo: una scelta di civiltà"
Il 26 Maggio, alle ore 17:30 presso il Teatro Cavallerizza

 
 

[18/05/16] Bologna: "L'aggressione dei patrimoni mafiosi e il riutilizzo dei beni confiscati"
Mercoledì 18 maggio - ore 15.00, Sala delle Armi - Scuola di Giurisprudenza, Via Zamboni, 22

 

[13/05/16] Bologna: "L'aggressione dei patrimoni mafiosi e il riutilizzo dei beni confiscati"
Mercoledì 18 maggio - ore 15.00 presso la Sala delle Armi - Scuola di Giurisprudenza, Via Zamboni, 22

 
 

[10/05/16] Bologna: "Legalità e informazione: un impegno per le nuove generazioni"
Il 10 maggio 2016 presso l'Aula Zam 1, Via Zamboni 32, Bologna

 

[26/05/16] Reggio Emilia, "Il reddito minimo: una scelta di civiltà?"
Giovedi 26 maggio 2016, alle ore 17:30 presso il  Teatro Cavallerizza.

 
 
 
  1. 'Ndrangheta, gli imputati non vogliono studenti in aula. Il giudice: "Restino, è educativo"

    'Ndrangheta, gli imputati non vogliono studenti in aula. Il giudice: "Restino, è educativo"

    Al maxi-processo Aemilia un avvocato chiede che i ragazzi escano perché ci sono dei minorenni. La risposta: "E' bene che i giovani assistano per la loro formazione alla legalità".  Giuseppe Baldessarro | Repubblica Bologna 21 maggio 2016

  2. "Svegliati Aemilia". Un processo che ci riguarda tutti!

    "Svegliati Aemilia". Un processo che ci riguarda tutti!

    La Cooperativa bolognese Open Group e la testata giornalistica Libera Radio-Voci contro le mafie hanno deciso di produrre questo info-scribing animato scritto insieme all'Associazione Libera dell'Emilia-Romagna, come momento iniziale di una campagna di sensibilizzazione pubblica sul processo Aemilia, il maxiprocesso per mafia che si sta svolgendo a Bologna e il 23 marzo approderà a Reggio Emilia.

  3. Il 21 marzo secondo il Presidio Studentesco Giuseppe Francese: fra memoria, impegno e partecipazione

    Il 21 marzo secondo il Presidio Studentesco Giuseppe Francese: fra memoria, impegno e partecipazione

    Sono passati ormai alcuni giorni dal 21 marzo, primo giorno di primavera e soprattutto Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie. Noi ragazzi del Presidio studentesco Giuseppe Francese di Ferrara, abbiamo pensato di scrivere qualcosa a mente fredda riguardo una giornata così bella, eppure ricca di emozioni effimere e sfuggenti. 

  4. La Bassa Romagna promuove il progetto "Il sapore della legalità"

    La Bassa Romagna promuove il progetto "Il sapore della legalità"

    L'Unione dei Comuni della Bassa Romagna aderisce alla "XXI giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie" e promuove il progetto Il sapore della legalità. Il 21, 22 e 23 Marzo 2016 in tutte le mense scolastiche e nei servizi per l'infanzia dei comuni verrà introdotta la pasta di semola biologica di Libera Terra nel menù giornaliero.

  5. Espansione di memoria 3.0

    Espansione di memoria 3.0

    Ciclo di 3 incontri a Casa Cervi | Sabato 13, 20 e 27 febbraio 2016 dalle ore 10 alle 17, Via Fratelli Cervi n.9, Gattatico (Reggio Emilia) | Promosso da Libera e Istituto Alcide Cervi

 

Comunicati

  1. Siderno (RC): Intitolazione strada a Gianluca Congiusta

    Il coordinamento Libera Locride e l'associazione Cambi@menti, in tutte le sue componenti, esprimono viva soddisfazione per la recente delibera della Prefettura di Reggio Calabria che ha autorizzato l'intitolazione di una strada di Siderno a Gianluca Congiusta, il giovane imprenditore ucciso dalla 'ndrangheta il 24 maggio del 2005.

  2. Concluso l'iter di destinazione dei beni confiscati a Pietralunga. Libera Umbria: "Una bella notizia, ora subito il bando per il riutilizzo sociale"

    Libera Umbria: "Una bella notizia, ora subito il bando per il riutilizzo sociale. Finalmente i beni confiscati alla 'ndrangheta siti nel comune di Pietralunga sono tornati definitivamente alla nostra comunità locale, grazie all'azione di coordinamento istituzionale della Prefettura di Perugia. Ora può partire la fase del riscatto concreto, attraverso la creazione di opportunità di lavoro vero, di un pezzo di territorio importante della nostra regione, restituito alla collettività". 

  3. L'ultimo rapporto Istat denuncia un Welfare fra i peggiori in Europa, con un aumento delle diseguaglianze sociali e di reddito senza precedenti

    Il presidente dell'Istat, Giovanni Alleva, ha presentato lo scorso 20 maggio l'ultimo rapporto Istat 2016 sulla situazione del paese. Dai dati e dalle successive riflessioni la situazione del nostro paese rimane difficile, nonostante la crescita economica, e su alcune questioni, come le politiche sociali ed il futuro lavorativo delle giovani generazioni, drammatica.