Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Formazione

"Ciascuno cresce solo se sognato" (Danilo Dolci)

Una frase che riassume l'idea di impegno educativo che sosteniamo, inteso come capacità di sognarsi assieme agli altri in un cambiamento possibile, alimentato da un confronto che è crescita reciproca.

Il progetto di Libera porta con sé visione, speranza, desiderio, sogno, in un orizzonte caratterizzato da elementi chiave quali responsabilità, legalità e democrazia.

Le dimensioni della formazione, dell'educazione, dell'abilitazione delle persone alla partecipazione, con particolare riferimento ai giovani, sono fondamentali per sostenere queste istanze e creare le condizioni che permettano di tradurle in pratiche di contrasto civile alle ingiustizie sociali, alla corruzione e alle mafie.

Nei nostri territori c'è un'energia positiva fatta di significati, progetti, azioni, ma anche di potenzialità da liberare, che vive in alcuni contesti fisici e sociali: scuole, università, ambienti associativi e cooperativi, realtà giovanili e studentesche, presidi e coordinamenti territoriali di Libera...

Libera Formazione opera per e con questi mondi, per curare una rete nella quale connettere e valorizzare le ricchezze e le specificità di luoghi e attori diversi fra loro, pur fornendo principi e alfabeti comuni di riferimento per costruire un progetto complessivo di sviluppo umano non appiattito sulla sola dimensione economica, ma attento alla dimensione della crescita culturale e civile delle comunità.

 
.
 
.
 
.
 
.
 
.
 
.
 
.

Comunicati

  1. Criminal food, la sfida solidale di Ciotti e Caselli

    "Il settore agroalimentare è contaminato dalla mafia liquida, che proprio come l'acqua s'insinua ovunque, in ogni livello della filiera. Dobbiamo chiudere quei rubinetti". Non è un caso se nello slogan di Slow Food, oltre a buono e pulito ci sia il giusto. Articolo di Noemi Penna su La Stampa | 23 settembre 2016 

  2. Puliamo il Mondo

    "Aderiamo a Puliamo il mondo perché è necessario riscoprire le responsabilità che abbiamo verso la Terra, base della nostra vita e nostra casa comune. Come dice papa Francesco, questione ambientale e questione sociale sono facce di una stessa medaglia. Ecco allora che ripulire il mondo non vuol dire solo liberarlo dalla sporcizia materiale, ma bonificarlo da quel diffuso inquinamento etico che genera disuguaglianze, esclusione, barriere fisiche e culturali" ha dichiarato don Luigi Ciotti, presidente di Libera e Gruppo Abele.

  3. La Provincia di Varese - Don Luigi e la sua forza nella bellezza delle montagne

    Francesco Caielli racconta l'incontro con don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera, avvenuto in alta montagna dove "le urla sono ovattate e le differenze sono azzerate dalla bellezza e dalla fatica"