Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Libera e il progetto Libera Terra lanciano un segnale forte alla società civile: l'impegno antimafia è possibile e riguarda tutti.

L'associazione Libera promuove un campo di volontariato che si svolgerà dal 15 al 29 luglio prossimi, in cinque comuni siciliani: Corleone, Piana degli Albanesi, Monreale, San Giuseppe Jato e San Cipirello, su terreni confiscati alla mafia.
Libera, è l'associazione antimafia di don Luigi Ciotti e Rita Borsellino; un network che raccoglie oltre 700 tra associazioni nazionali e locali, scuole e gruppi, concretamente impegnati nella lotta alla criminalità organizzata.
Il campo di volontariato è parte integrante del progetto Libera Terra. Promosso dalla prefettura di Palermo e dal "Consorzio Sviluppo e Legalità", nel quale si sono costituiti i cinque comuni teatro del campo, il progetto Libera Terra ha lo scopo fondamentale di favorire cooperative sociali che riescano a sviluppare un piano d'impresa nel settore agro-biologico su terreni confiscati alla mafia, proprio in quei comuni.
Rivolto ai giovani dell'Italia e dell'estero, il campo e il lavoro che i volontari svolgeranno nei terreni confiscati, cercherà di dare ancora una volta un segnale forte alla società civile, mostrando vie praticabili per l'impegno antimafia e caratterizzando lo sforzo dei volontari con la massima visibilità del progetto, non soltanto a livello locale ma anche internazionale.
Nel programma del campo, grazie al contributo dei sindaci dei cinque comuni, Libera è riuscita ad organizzare una serie di iniziative di particolare rilevanza. Tra le altre segnaliamo:
* 19 luglio, Corleone
Giornata commemorativa nell'anniversario della morte di Paolo Borsellino
Organizzata con il sindaco di Corleone, Giuseppe Cipriani;
* 21-22 luglio
Weekend della legalità
Organizzato con il sindaco di Piana degli Albanesi, Antonino Di Lorenzo
Prevede concerti e mostre nell'area gestita dall'associazione Cemento Zero
* 26 luglio, Partanna
Cerimonia commemorativa per l'anniversario della morte di Rita Atria
Celebrata dal presidente di Libera, don Luigi Ciotti

Comunicati

  1. Governance e capacità istituzionale nella gestione dei beni confiscati

    Si é svolto il 30 aprile presso la sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri il seminario dal titolo "Governance e Capacità istituzionale della gestione dei beni confiscati" organizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica. L'evento si inserisce nell'ambito del progetto "Azioni di supporto ai Comuni impegnati nella gestione dei beni confiscati", promosso dall'Ufficio per la formazione del personale delle pubbliche amministrazioni, finanziato con il Fondo sociale europeo e affidato a Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

  2. E!State Liberi 2015: un'estate diversa, sui beni confiscati alle mafie

    Più di settemila posti disponibili per i volontari, 51 campi sui beni confiscati alle mafie, 264 settimane complessive di formazione, 13 regioni coinvolte. E non solo sud ma anche Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Veneto, Lazio.

  3. Francesco, salvali tu

    Sul settimanale, un dossier-appello di don Ciotti, Colmegna, Rigoldi e Zanotelli con  un'editoriale a firma di don Luigi Ciotti dedicato al ruolo della Chiesa nelle politiche di accoglienza dei migranti. Don Luigi chiede alla politica di "dimostrare più coraggio, 
più determinazione, ma anche lungimiranza e sintonia umana col dramma in atto".