Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

[20/06/17] Campobasso: Presentazione della "Rete dei Numeri Pari"
Martedi 20 giugno alle ore 17:00 presso la Sala Consiliare del Comune di Campobasso.

 

[23/05/17] Ascoli Piceno: 25 anni da Capaci
In occasione dei venticinque anni dalla strage di Capaci, il Coordinamento provinciale di Libera Ascoli Piceno ha organizzato alcuni momenti di riflessione sul tema, perché riteniamo importante e fondamentale che i giovani e tutti i cittadini possano ricordare ciò che è avvenuto nel nostro Paese in quegli anni. Il 23 maggio 1992 persero la vita nell'attentato Antonio Montinaro, Rocco Dicillo, Vito Schifani, Francesca Morvillo e Giovanni Falcone.

 
 

[01/04/17] Ancona: Ecomafie
Sabato 1 aprile alle ore 17:30 presso la Sede ANPI (Via Palestro 6).

 

[18/03/17] Ancona: Mafie, agromafie e caporalato
Sabato 18 marzo ore 17:30 presso la Sede ANPI, via Palestro 8 Ancona

 
 
 
  1. Ritorna il Caterraduno!

    Ritorna il Caterraduno!

    Appuntamento a Senigallia dal 29 al 1 luglio per la diciannovesima edizione del CaterRaduno di Rai Radio 2. 

  2. Amici del CaterRaduno: 60mila volte grazie! 

    Amici del CaterRaduno: 60mila volte grazie!

    Grazie per aver scritto insieme un' altra piccola pagina di grande valore e di grande dignità. Grazie a tutti coloro che ci hanno dimostrato tanto affetto.  Grazie a tutti i partecipanti del CaterRaduno che con un piccolo gesto, dall'acquisto della maglietta alla partecipazione all'asta della legalità, hanno voluto contribuire alla crescita di un piccolo ma significativo veicolo di giustizia sociale: il Maglificio 115 passi di Quindici, in provincia di Avellino. 

  3. Libera Ascoli, si riparte dal Noi

    Libera Ascoli, si riparte dal Noi

    Il Coordinamento di Libera Ascoli Piceno è lieto di invitare tutti i tesserati dell'associazione e tutta la cittadinanza interessata all'Assemblea Provinciale che si terrà Venerdì 11 novembre alle ore 18:30 presso Fuoriluogo, sede del Coordinamento, sita presso il Centro Commerciale "Città delle Stelle".

  4. Un nuovo presidio di Libera nelle Marche

    Un nuovo presidio di Libera nelle Marche

    Il 25 ottobre si è inaugurato il presidio di Libera a Fabriano intitolato alle vittime innocenti della strage di Castelvolturno nel settembre del 2008. Referente del presidio è stara eletta all'unanimità Federica Farsetti. 

  5. Al Caterraduno la cordata della legalità

    Al Caterraduno la cordata della legalità

    Dalla lotta alla mafia alla corruione: a Senigallia con Laura Boldrini, Rosy Bindi e don Ciotti. Articolo di Mario Maria Molinari sul Corriere Adriatico | 5 luglio 2015

  6. L'asta del CaterRaduno 2015 per sostenere il progetto " La legalita' mette radici''

    L'asta del CaterRaduno 2015 per sostenere il progetto " La legalita' mette radici''

    La campanella con cui la presidente della Camera Boldrini richiamai deputati all'ordine e il Codice di Procedura Penale utilizzato inAula nel Maxi Processo di Palermo dal presidente del Senato PietroGrasso: questi alcuni degli oggetti che saranno presentati all'astadi Libera, che si terra' sabato 4 luglio, ultimo giorno delCaterRaduno, l'evento organizzato dai programmi di Rai Radio2Caterpillar e Caterpillar AM, che si tiene a Senigallia (Ancona) dal29 giugno.

 

Menu di sezione

.
 

Comunicati

  1. Primo memorial di calcio a 5 in ricordo di Talbi Rauf

    Un torneo di calcio a cinque per Talbi Rauf. Una passione quella per il calcio che Rauf aveva condiviso in Italia con gli amici di Libera. La sua morte ha colto nel dolore profondo tutti coloro che avevano conosciuto e vissuto. In ricordo di Raul è il primo Memorial di calcio a cinque che si svolgerà il 24 giugno a Firenze presso IPM in via Degli Orti Oricellari 18 a partire dalle ore 15.00.

  2. Don Luigi Ciotti ricorda Stefano Rodotà

    Senza Stefano Rodotà siamo tutti culturalmente più poveri. Poveri di quella cultura autentica, al servizio della vita delle persone, delle loro speranze, della loro dignità. Stefano ci ha insegnato la cultura dei diritti ma ci ha insegnato anche che ogni diritto è una responsabilità.

  3. Mafiosi e corrotti, sì alla scomunica

    "La scomunica sancisce in modo non più equivocabile l'incompatibilità tra il Vangelo e le mafie" scrive don Luigi Ciotti sulle pagine del periodico cattolico Famiglia Cristiana, spiegando quanto sia importante per la Chiesa ribadire la propria responsabilità sociale e l'interesse per il bene comune