Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Libera a Siena: al fianco della famiglia di Davide Rossi

Libera a Siena già nel 2013, con il manifesto " la Città Giusta", diffuso in città dopo la morte di David Rossi, aveva capito che c'era la necessità di un cambiamento.
In questi mesi e anni lo abbiamo ripetuto in ogni occasione di incontri, dibattiti, durante il percorso delle indagini prima e l'abbiamo confermato all'indomani della seconda archiviazione della vicenda giudiziaria indicando, senza reticenze,  il " groviglio" oscuro   in cui si è vissuto in città e  ricordando bene i passaggi che hanno condotto al disastro economico ed etico 
Ora sono stati pubblicati libri e si sono succedute inchieste televisive che riaccendono i riflettori sulla vicenda e che evidenziano il  perdurare dell'assenza dei chiarimenti necessari: troppi silenzi e ciò di fronte ad una città che, nella sua maggioranza, appare incapace di interagire. 
Una reazione a cui, invece, Libera  a Siena invita tutte e tutti per la necessità di svegliare le coscienze e chiedere verità e giustizia.
Ci stringiamo alla Famiglia di Davide ROSSI, garantendo il nostro impegno

Libera a Siena

 

Comunicati

  1. Libera e Gruppo Abele su approvazione Senato ddl ul whistleblowing

    "L'approvazione in Senato del ddl sul whistleblowing , tutela dei segnalanti, è una bella notizia. L'auspicio, ora, è l'approvazione in tempi rapidi alla Camera dei Deputati per diventare definitivamente una legge dello Stato." In una nota Libera e Gruppo Abele commentano favorevolmente l'approvazione al Senato del ddl sul whistleblowing.

  2. Sull'omicidio di Daphne Caruana Galizia

    Il violento e brutale assassino della giornalista maltese Daphne dimostra ancora una volta quanto un'informazione libera, seria e documentata rappresenta un pericolo per i potenti, per i corrotti e per la criminalità organizzata.

  3. Roma: Dalla legge di iniziativa popolare alla riforma del codice antimafia

    A pochi giorni dall'approvazione della riforma del Codice Antimafia, la rete delle associazioni del comitato promotore della campagna 'Io Riattivo il Lavoro', costituito dalla Cgil insieme ad Acli, Arci, Avviso Pubblico, Centro studi Pio La Torre, LegaCoop, Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Sos Impresa, ha indetto una conferenza stampa.