Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina


Il bando Artists@Work si presenta come un'opportunità per raccontare, con opere inedite e originali, i cambiamenti sociali che attraversano l'Europa.

Verranno selezionati 120 artisti europei, che guidati da 6 professionisti, potranno trasmettere nelle loro opere le problematiche e le tematiche connesse alla giustizia sociale; approfondire le loro conoscenze tecniche e professionali; lavorare e crescere in un contesto internazionale e multidisciplinare.

Al progetto A@W sono coinvolti tre Paesi e tre linguaggi artistici, in Italia Audiovisivo e Fumetto, in Francia Fotografia e Audiovisivo, in Bosnia ed Erzegovina Fumetto e Fotografia. Il progetto prevede, in base al linguaggio artistico, diversi workshop di formazione.

La partecipazione è gratuita, la call è aperta fino al 22 novembre 2017. La selezione, invece, avverrà a partire dalla valutazione dei materiali e di un colloquio che si terrà a Bologna (o tramite skype call) entro il 14 dicembre 2017.

​I ​candidati selezionati avranno conferma entro il 22 dicembre 2017.

 

Comunicati

  1. Libera e Gruppo Abele su approvazione Senato ddl ul whistleblowing

    "L'approvazione in Senato del ddl sul whistleblowing , tutela dei segnalanti, è una bella notizia. L'auspicio, ora, è l'approvazione in tempi rapidi alla Camera dei Deputati per diventare definitivamente una legge dello Stato." In una nota Libera e Gruppo Abele commentano favorevolmente l'approvazione al Senato del ddl sul whistleblowing.

  2. Sull'omicidio di Daphne Caruana Galizia

    Il violento e brutale assassino della giornalista maltese Daphne dimostra ancora una volta quanto un'informazione libera, seria e documentata rappresenta un pericolo per i potenti, per i corrotti e per la criminalità organizzata.

  3. Roma: Dalla legge di iniziativa popolare alla riforma del codice antimafia

    A pochi giorni dall'approvazione della riforma del Codice Antimafia, la rete delle associazioni del comitato promotore della campagna 'Io Riattivo il Lavoro', costituito dalla Cgil insieme ad Acli, Arci, Avviso Pubblico, Centro studi Pio La Torre, LegaCoop, Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Sos Impresa, ha indetto una conferenza stampa.