Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Ciao Filiberto

Alle prime ore di questa mattina ci ha salutato Filiberto Gargamelli. Una persona generosa, gentile e umile che con la sua disponibilità e il suo impegno per anni ha sostenuto le attività di Libera nelle Marche. La sua storia di impegno antimafia è strettamente collegata alla Fattoria della legalità, un bene confiscato alle mafie che oggi è centro di formazione e di diffusione della cultura della legalità a disposizione di tutto il territorio. In quella struttura, su quei terreni si possono trovare i segni tangibili di quella instancabile voglia di cambiamento e rivalsa che animava Filiberto. Ed è proprio alla Fattoria della Legalità che ci riuniremo sabato 15 luglio  alle 18.00 per un ultimo saluto a Filiberto,amico e compagno di Libera.  E per dirti ancora una volta grazie  per il tuo insegnamento generoso, per la tua signorilità  e passione. 

Un grande abbraccio alla famiglia, gli amici di Libera

Comunicati

  1. Perugia: seminario di formazione per docenti

    Il Presidio insegnati  "G. Rechichi" organizza seminari di formazione per docenti, presidi e cittadinanza sul tema: "Lavoro etico, etica del lavoro". Il primo appuntamento si svolgerà il 22 settembre.

  2. Nuova referente per Libera Catanzaro

    Il 14 settembre durante l'assemblea provinciale di Libera Catanzaro, alla presenza del coordinatore regionale don Ennio Stamile è stata eletta la nuova referente del coordinamento provinciale: Elvira Iaccino.

  3. Libera Liguria saluta positivamente la sentenza con cui la Cassazione accerta l'esistenza della 'ndrangheta nella regione

    "La conferma di numerose condanne relative al locale di Ventimiglia - commenta Libera - e la necessità di celebrare un nuovo giudizio sui presunti membri del locale di Bordighera vanno a definire un quadro pesante e definito del livello allarmante del radicamento criminale della 'ndrangheta nel Ponente ligure, con riflessi ormai incontestabili in tutta la regione, al di là di ogni interpretazione riduttiva o negazionista".