Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise PÓgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Consegnati i premi della III edizione dei concorsi Tramonte e Cristiano

 

Si Ŕ svolta qualche giorno fa presso la Prefettura di Catanzaro, alla presenza del prefetto Luisa Latella e di Ennio Stamile, la cerimonia di consegna Premio Tramonte e Premio Cristiano III Edizione. I Premi, sostenuti entrambi da Unipol e Rubbettino casa editrice, sono stati conferit: il primoi alla dott.ssa Debora Pandolfini (per gli studenti universitari), il secondo al L.S. 'L. Siciliani' (per le scuole superiori) con il video sulla storia di Giuseppe Valarioti ed all'I.C.S. 'C. Alvaro' di Petronß (per le scuole medie) con il video sulla storia di Rocco Gatto. Si conclude con la cerimonia anche il percorso formativo a.s. 2016/2017, che ha coinvolto circa 14 scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Catanzaro. Un percorso nell'ambito del quale gli studenti hanno ricostruito le storie di 10 vittime calabresi di mafia: Natale De Grazia, Antonino  Scopelliti, Filippo Ceravolo, Loll˛ Cartisano, Dod˛ Gabriele, Bruno Vinci, Lea Garofalo, Pasquale Cristiano e Francesco Tramonte, Giuseppe Valarioti e Rocco Gatto. Ricordare Ŕ un inizio e la memoria di ci˛ che Ŕ stato pu˛ spingere i giovani all'impegno, per costruire con energia un futuro libero dal sistemo mafioso, un male endemico causa di lutti miseria e disoccupazione e che ogni giorno stupra la nostra terra.
Ogni anno il Premio vede protagonisti giovani vogliosi di partecipare alla realizzazione di un percorso di vita che mira al buon vivere civico, alla cittadinanza attiva, alla costruzione della legalitÓ ed al rispetto delle regole. Il loro impegno contribuisce a costruire un cammino in cui si investe insieme, secondo una logica di solidarietÓ e partecipazione civica, per un futuro migliore. Il nostro ringraziamento va alle scuole che hanno partecipato con i loro bellissimi lavori facendoci commuovere e riflettere, agli enti promotori Rubbettino ed Unipol che hanno reso possibile l'istituzione del Premio per il terzo anno consecutivo, ai familiari che con la loro testimonianza continuano a fare della memoria una lezione di civile umanitÓ per tutti.
 

 

Comunicati

  1. Nota di Libera su sentenza processo Pesci

    In una nota Enza Rando, vicepresidente nazionale di Libera e legale dell'associazione commenta la sentenza che si e' chiusa con dieci condanne per complessivi 109 anni del processo davanti al tribunale di Brescia per estorsioni, minacce, detenzione abusiva di armi, aggravati dall'associazione a delinquere di stampo mafioso, per fatti accaduti a Mantova dove nel 2015 

  2. Libera Catania: chiediamo veritÓ e giustizia per gli omicidi di Francesco Vecchio e Alessandro Rovetta

    Il Coordinamento provinciale di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie a Catania - in relazione alla ricerca della veritÓ sugli omicidi di Francesco Vecchio e di Alessandro Rovetta - ribadisce il proprio impegno di memoria e testimonianza per tutte le vittime delle mafie e la vicinanza ai tanti familiari che ancora aspettano di conoscere i motivi e i contesti nei quali sono maturati gli omicidi dei loro cari.

  3. Perugia: seminario di formazione per docenti

    Il Presidio insegnati  "G. Rechichi" organizza seminari di formazione per docenti, presidi e cittadinanza sul tema: "Lavoro etico, etica del lavoro". Il primo appuntamento si svolgerÓ il 22 settembre.