Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Don Ciotti: «Corruzione avamposto di ogni mafia»

Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, è nata quasi due anni dopo la strage di Capaci. Correva, per la precisione, il 25 marzo 1995 e il suo intento - ora come allora - è quello di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Libera è un coordinamento di oltre 1600 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base.
La legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera. Sul territorio ha 20 coordinamenti regionali, 79 provinciali, 271 presidi territoriali, 9 cooperative sociali e organizza incessantemente incontri, convegni, giornate formative, giornate della memoria delle vittime di mafia e percorsi con le scuole.
Nel presentare il bilancio sociale 2015, l'ultimo disponibile, che sul fronte economico ha presentato un avanzo di gestione di 44.765 euro, don Luigi Ciotti, che la presiede e che ne rappresenta l'anima, ha dichiarato: «Queste pagine non sono solo un resoconto delle nostre attività. Sono anche la traccia del cammino percorso insieme. Continuiamo a camminare insieme».A don Ciotti il sole24ore.com ha chiesto di riflettere su questi 25 anni trascorsi dalla strage di Capaci.

 

Comunicati

  1. Libera Catania: chiediamo verità e giustizia per gli omicidi di Francesco Vecchio e Alessandro Rovetta

    Il Coordinamento provinciale di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie a Catania - in relazione alla ricerca della verità sugli omicidi di Francesco Vecchio e di Alessandro Rovetta - ribadisce il proprio impegno di memoria e testimonianza per tutte le vittime delle mafie e la vicinanza ai tanti familiari che ancora aspettano di conoscere i motivi e i contesti nei quali sono maturati gli omicidi dei loro cari.

  2. Perugia: seminario di formazione per docenti

    Il Presidio insegnati  "G. Rechichi" organizza seminari di formazione per docenti, presidi e cittadinanza sul tema: "Lavoro etico, etica del lavoro". Il primo appuntamento si svolgerà il 22 settembre.

  3. Nuova referente per Libera Catanzaro

    Il 14 settembre durante l'assemblea provinciale di Libera Catanzaro, alla presenza del coordinatore regionale don Ennio Stamile è stata eletta la nuova referente del coordinamento provinciale: Elvira Iaccino.