Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Catanzaro: Consegna dei premi in memoria Pasquale Cristiano e Francesco Tramonte

In memoria di Pasquale Cristiano e Francesco Tramonte lunedì 22 maggio alle ore 9.30 si svolgerà presso la sala Tricolore della Prefettura di Catanzaro la cerimonia di consegna della terza edizione "Premio Cristiano" (riservato agli studenti delle scuole secondarie della provincia di Catanzaro, aderenti negli anni scorsi ai percorsi formativi avviati dal coordinamento) e "Premio Tramonte" (riservato ai laureati calabresi delle Università italiane). Relativamente al Premio Cristiano i vincitori (uno per la scuola media, l'altro per la scuole superiore) saranno comunicati in occasione della cerimonia da Venturino Lazzaro, presidente della commissione composta anche da Irene Veraldi e Simone Codispoti. Il premio Tramonte di mille euro, sostenuto da Unipol Calabria e dalla casa editrice Rubbettino, verrà assegnato a Debora Pandolfini dell'UNICAL per il suo lavoro su "La connotazione trasnazionale delle mafie", su parere unanime della commissione presieduta da don Ennio Stamile, referente Libera Calabria, e composta da Maurizio Serio e Massimo Iiritano. Alla cerimonia di premiazione saranno presenti  familiari di Francesco Tramonte e Pasquale Cristiano.Con questo premio Libera intende omaggiare la memoria di due netturbini in servizio per il Lamezia Terme barbaramente e incolpevolmente uccisi il 24 maggio del 1991 durante lo svolgimento del proprio turno di lavoro, ed ai quali il coordinamento è intitolato.

 

Comunicati

  1. La lezione di Rita Atria la ragazza che disse no alla schiavitù mafiosa

    Abbiamo ricordato Paolo Borsellino, non possiamo dimenticare Rita Atria. Il ricordo di don Luigi Ciotti su La Repubblica | 26 luglio 2017

  2. Il raduno di Libera porta a Cecina più di 250 ragazzi

    Oltre 250 ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia, da Torino a Palermo, in tenda per 5 giorni a Cecina, saranno protagonisti del VI appuntamento nazionale dei giovani di Libera. Leggi l'articolo pubblicato su Il Tirreno del 26 luglio 2017.

  3. Nota di Luigi Ciotti su minacce giornalista Repubblica

    Sappiano questi signori - che ieri hanno minacciato Salvo Palazzolo per aver informato delle misure preventive di confisca applicate ad alcuni "beni" della famiglia Riina - che esiste una Sicilia e un'Italia che s'impegnano per la libertà e la giustizia, e che di fronte alle minacce e alle menzogne non indietreggiano né tacciono.