Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise PÓgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

CantierEducare - Corporeità

 

Venti laboratori formativi gratuiti, eventi e conversazioni pubbliche per professionisti, genitori e adulti che condividono responsabilitÓ educative: c'Ŕ tutto questo, e molto altro, nella seconda edizione del CantierEducare. Il festival, a cura della Libera UniversitÓ dell'Educare (struttura di alta formazione della Coop. Sociale EcoS-Med) con il sostegno della Fondazione Cariparma, torna al Teatro Due di Parma dal 22 al 27 maggio, a un anno e mezzo dalla prima edizione, forte della partecipazione registrata in quell'occasione, che ha convinto gli organizzatori della necessitÓ di tornare a riflettere, periodicamente, sui temi che gravitano intorno all'educare.

Il tema conduttore del CantierEducare quest'anno Ŕ la corporeitÓ, pi¨ precisamente le pratiche educative nell'incontro con i corpi in crescita. Che ruolo ha il corpo nelle didattiche e nelle pedagogie? ╚ possibile educare i corpi in crescita senza coccolarli troppo, ignorarli, costringerli o inibirli? A queste domande proveranno a rispondere ventiquattro esperti, provenienti da discipline e approcci diversi, tra cui lo psicanalista argentino Miguel Benasayag, il filosofo Silvano Petrosino, il membro dell'Accademia dei Lincei Carlo Sini, il padre della pedagogia speciale italiana Andrea Canevaro, il sociologo Sergio Manghi, l'imprenditore ed ex direttore della Rai e dell'UniversitÓ Luiss di Roma Pier Luigi Celli, autore nel 2009 della lettera aperta a Repubblica "Figlio mio lascia questo paese".

Tra le varie iniziative in programma,  nella serata di martedý 23 maggio, l'incontro "Il dovere della memoria, la responsabilitÓ dell'impegno", per commemorare il XV anniversario della strage di Capaci. Saranno con noi Margherita Asta, referente Memoria di Libera, Luca Ponzi, inviato del Tg3 Emilia Romagna, e Gaetano Giunta, segretario generale della Fondazione di ComunitÓ di Messina.

 
 
 

Comunicati

  1. Perugia: seminario di formazione per docenti

    Il Presidio insegnati  "G. Rechichi" organizza seminari di formazione per docenti, presidi e cittadinanza sul tema: "Lavoro etico, etica del lavoro". Il primo appuntamento si svolgerÓ il 22 settembre.

  2. Nuova referente per Libera Catanzaro

    Il 14 settembre durante l'assemblea provinciale di Libera Catanzaro, alla presenza del coordinatore regionale don Ennio Stamile Ŕ stata eletta la nuova referente del coordinamento provinciale: Elvira Iaccino.

  3. Libera Liguria saluta positivamente la sentenza con cui la Cassazione accerta l'esistenza della 'ndrangheta nella regione

    "La conferma di numerose condanne relative al locale di Ventimiglia - commenta Libera - e la necessitÓ di celebrare un nuovo giudizio sui presunti membri del locale di Bordighera vanno a definire un quadro pesante e definito del livello allarmante del radicamento criminale della 'ndrangheta nel Ponente ligure, con riflessi ormai incontestabili in tutta la regione, al di lÓ di ogni interpretazione riduttiva o negazionista".