Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Inaugurato il presidio di Libera a Conversano

Si è presentato ufficialmente alla città il Presidio Libera di Conversano, il gruppo cittadino dell'associazione ispirata e promossa da don Ciotti con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Lunedì sera, alla Casa delle Arti, i promotori hanno illustrato il percorso che ha portato alla nascita del gruppo locale. L'incontro è stato animato da una interessante conferenza sui temi della criminalità in generale e del caporalato in particolare, a cui hanno partecipato Bruna Manganelli (magistrato presso la Procura della Repubblica di Bari), Leonardo Palmisano (sociologo, autore del libro Ghetto Italia), Mario D'Abbicco (Referente di Libera Puglia), Alessandra Ricupero (Referente di Libera Ba-Bat) ed il moderatore Francesco Strippoli (giornalista del Corriere del Mezzogiorno). Il Presidio di Conversano è stato dedicato alla memoria di Hyso Telharaj, bracciante albanese ucciso a soli 22 anni nelle campagne della capitanata per essersi ribellato alla logica del lavoro nero ed alle organizzazioni criminali che regolano il lavoro nei campi attraverso il caporalato. Il Presidio di Libera unisce persone, associazioni, scuole e realtà territoriali che intendono impegnarsi per costruire sinergie e azioni concrete capaci di diffondere la cultura della legalità nel territorio. I temi e le attività del Presidio saranno approfonditi tramite incontri e gruppi di lavoro, a cui tutti sono invitati a partecipare, e saranno guidati dal gruppo di coordinamento direttivo composto dal referente cittadino, Antonello Roscino, che curerà anche i rapporti con le istituzioni, e dai referenti dei team di lavoro: Chiara Candela (Osservatorio), coadiuvata da Antonella Laruccia (professionisti), Antonio Renna (associazioni di categoria), Donato Fanelli (agricoltura); Miriam Lorusso (scuola), affiancata da Francesco Capriglia e Alessandra Valente; Rino Ranieri (memoria); Pasquale Bonasora (beni confiscati). Per adesioni ed informazioni: liberaconversano2017@gmail.com

 

Comunicati

  1. Diari Giramondi e Atrevete!Mundo 2017

    Per la VI Edizione di Giramondi e la V di Atrevete!Mundo, Libera è partita alla volta del Guatemala per conoscere - attraverso questi viaggi della Memoria e dell'Impegno - le realtà che con la Rete ALAS - América Latina Alternativa Social - stanno già costruendo un percorso in rete da condividere e far conoscere anche al gruppo partito quest'anno. Con 10 viaggiatori Giramondi e 4 Atrevete è ora quindi di iniziare a scoprire questo meraviglioso paese del Centro America, attraverso le persone, le associazioni e le testimonianze di chi questo Paese l'ha visto soffrire in più di 36 anni di conflitto interno e che ora quotidianamente cerca di costruire.

  2. Sesto Fiorentino (FI): Corruzioni e grandi opere

    Si svolgerà giovedì 20 aprile alle ore 21.15  l'incontro dal titolo "Corruzione e grandi opere al Teatro San Martino, in piazza della Chiesa, promosso da Libera. L'iniziativa è promossa dalla "Commissione Regionale Grandi Opere" nata circa un anno fa con l'intento di far nascere una seria riflessione sul tema della realizzazione di grandi infrastrutture nei territori, con tutto ciò che questo comporta. 

  3. Mediterraneo. Dialoghi. Culture. Società

    Settanta ospiti internazionali, cento volontari, trentacinque ore di programmazione tra talk show, incontri, presentazioni di libri e spettacoli: è tutto pronto per la prima edizione di "Mediterraneo Downtown", il primo festival interamente dedicato alla scena contemporanea dell'area mediterranea. Vi aspettiamo dal 5 al 7 maggio a Prato.