Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

21 marzo | Bari sarà la piazza regionale per la XXII giornata della memoria e dell'impegno

Bari, 21 marzo 2017. Sarà il capoluogo pugliese la piazza regionale per la XXII Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo di tutte le vittime di mafia. Con la nuova formula inaugurata già dallo scorso anno, Libera ha abbandonato i grandi numeri e le folle oceaniche per insinuare capillarmente il seme del ricordo, celebrando la giornata del 21 marzo in migliaia di piazze in tutta Italia. Per il 2017 la principale sarà a Locri ma tutti i territori sono chiamati ad animare le proprie città e regioni con lo stesso spirito delle passate edizioni. 

La Puglia è da sempre crocevia di speranza sia per chi fugge verso l'Italia, come i migranti politici ed economici, sia per chi fugge dall'Italia, come i nostri ragazzi in cerca di lavoro. Per alcuni di quelli che restano, la criminalità appare ancora come una soluzione alla disoccupazione. Anche per questo a Bari le mani dei giovanissimi si sono armate. E si è tornati a uccidere per il controllo del territorio, un controllo reticolare che per essere tranciato richiede che venga saldamente ricucita la rete di persone, associazioni, parrocchie, scuole, istituzioni locali che con il tempo si è sfilacciata. 

La manifestazione partirà dallo Stadio della Vittoria che, dopo poco più di venticinque anni dall'arrivo dei migranti albanesi approdati con la "Nave dolce", tornerà di nuovo ad essere un luogo di speranza. Al termine del percorso grideremo i nomi delle vittime di mafia e alzeremo la voce anche per i vivi, testimoniando la bellezza dell'inclusione e dell'impegno comune.

Qui l'evento fb https://www.facebook.com/events/1099490756863353/ e di seguito le schede di adesione ai seminari per singoli e gruppi/associazioni da inviare a segreteria.puglia@libera.it. Le scuole interessate a partecipare possono richiedere informazioni allo stesso indirizzo.

 
 
 
 
 
 
 

Comunicati

  1. Libera su sentenza processo Mafia Capitale

    Una sentenza che va rispettata ma che ci lasci perplessi, attendiamo di leggere le motivazioni.  Le carte processuali e le intercettazioni trascritte, al di là della sentenza, raccontano di una Capitale con ferite profonde, dove la corruzione, il mercimonio della cosa pubblica, una criminalità violenta e predatoria,  ha inquinato e condizionato il tessuto sociale, politico ed economico.

  2. Borsellino: Don Ciotti, serve coraggio da parte istituzioni

    "La prima eredita' che ci ha lasciato Paolo Borsellino e' il coraggio della verita' ma anche il dovere della verita' che dobbiamo cercare tutti. La testimonianza che ha dato Borsellino di impegno e responsabilita' nella sua professione e' importante, oggi non si chiede solo una lettura giudiziaria ma si chiede di approfondire anche le responsabilita' politiche che ci sono state. Oggi piu' che mai occorre che a parlare siano uomini delle istituzioni, dando un loro contributo alla ricerca della verita'". Lo ha detto don Luigi Ciotti, a margine delle iniziative in corso in via D'Amelio per ricordare la strage del 19 luglio di 25 anni.

  3. Calabria: La memoria non va in vacanza

    Si sta avvicinando il 22 luglio, data simbolo in cui Libera promuove "I Sentieri della Memoria", oggi alla sua quattordicesima edizione. Una marcia fino a Pietra Cappa, nel cuore dell'Aspromonte e nel comune di San Luca, per ricordare Lollò Cartisano e tutte le vittime innocenti della 'ndrangheta.